L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 330XXX
Buongiorno,

cerco di riassumere brevemente il mio problema, ho 33 anni e prima d'ora non avevo mai sofferto di acne, ma da più di un anno la pelle del mio viso risulta essere molto impura, piena di punti neri e bolle sotto pelle che tendono a diventare delle cisti se provo a toccarle, le bolle sono concentrate soprattuto vicino alla bocca verso gli zigomi e poco sul mento e sulle guance, niente sulla fronte... ho provato varie cure dermatologiche consigliate da specialisti, ma il risultato non è stato soddisfacente e cmq solo temporaneo. Non vedendo risultati ho fatto analisi ormonali complete che hanno evidenziato una lieve carenza progestinica ed un ecografia alle ovaie che ha evidenziato alcune piccollissime cisti. Il ginecologo mi ha detto che non ritiene necessaria l'assunzione della pillola per l' entità delle cisti e nemmeno secondo le analisi visionate e mi ha consigliato di rivolgermi ad un dermatologo e curare l'alimentazione, ma quest'ultimo già lo faccio. (sottolineo che il mio ginecologo è uno dei più apprezzati della mia zona, è attualmente in pensione e riceve solo privatamente, questo per dire che credo che alla sua età abbia una 'discreta' esperienza).
Mentre il dermatologo sostiene che probabilmente anche se minime, le cisti che ho, mi danno fastidio e mi provocano l'acne.
A tutto questo si è aggiunto il fatto che mi sono resa conto recentemente che ho il ciclo mestruale ogni 21/24 giorni da 1 anno.
La mia domanda è la seguente, non posso assumere la pillola anticoncezionale perchè il mio organismo non la tollera, e vorrei sapere cosa devo fare sia per le mestruazioni che vorrei regolarizzare, che per le bolle sul viso, mi hanno anche prescritto una cura omeopatica, potreste dirmi se la ritenete valida per la cura dell'ovaio policistico, se si per quanto tempo dovrò farla, oppure mi date delle alternative?, non so più cosa fare...:

- DRENALL 30 gocce al giorno in mezzo litro di acqua
- 15 gocce al giorno ( 5 mattina- 5 pom- 5 sera)di G3 della Guna5
- 1 fialetta di oligolito dia5 tutti le mattine a stomaco vuoto con interruzione sabato e domenica

Resto in attesa di un vostro gentile riscontro
Cordiali saluti
Paola

[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli

28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
LATINA (LT)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Cara ragazza, la cura omeopatica si fa sulla persona e non sui sintomi come nel caso della medicina "ufficiale". Ho curato molte pazienti di quello di cui soffre lei, e non basta fare una "curetta" con quelle gocce omeotossicologiche.
Insomma l'omeopatia non è come curarsi con le erbe...potrebbe prendere un pò di salvia ed attenuare i sontimi...ma servirà a poco.
Quindi, i consigli con l'omeopatia non si possono dare perché non ne trarrebbe beneficio.
Vada da un bravo medico omeopata e si faccia curare. Mi ringrazierà.
dott. Sandro Morelli