L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 268XXX
Buongiorno,
sono alla seconda gravidanza e all'ultima ecografia di lunedì 19 (a 34 settimane esatte) la mia bimba ha deciso di farsi trovare podalica (un mese prima era cefalica).
Sto provando allora con la moxa, dato che - a detta del ginecologo - ho ancora molto liquido, un cordone lungo e "libero"... insomma nulla di fisico impedisce alla bimba di girarsi.
Mi è stato detto che dovrei interrompere il trattamento appena la bambina si gira, e di fronte alla mia perplessità (non posso fare un'ecografia al giorno...) mi è stato detto che è impossibile che non me ne accorga.
Peccato che questa bambina si sia sempre mossa moltissimo, tuttora lo fa, e i suoi movimenti sono estremamente energici. Quando faccio la moxa pare che nella mia pancia si scateni un terremoto che dura ca. un'ora e mezza... per me è davvero difficile capire se c'è stata una capriola completa o altro. In fondo non mi sono nemmeno accorta che da cefalica si fosse girata in podalica.
Il mio dubbio allora è: rischio che la bimba si metta in posizione corretta per poi ritornare podalica? C'è effettivamente la possibilità che la moxa movimenti così tanto da farle assumere indifferentemente una posizione corretta o scorretta?
La prossima ecografia ce l'avrò a 36 settimane (quindi il 2 Febbraio).
So che nessuno ha la sfera di cristallo per dirmi come andrà, ma per caso avete un consiglio da darmi?
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nella mia personale esperienza casi di corretto posizionamento ne ho avuti (pochi come poche sono state le richieste) con agopuntura;
la moxa in questo caso agisce secondo gli stessi principi e quindi se ben operata potrà darle il risultato che spera.
Ovviamente i movimenti si possono avere tanto in senso favorevole quanto in senso "non gradito" e la conferma sicura le può venire solamente dall'ecografia.
Speriamo bene al controllo di lunedì, in bocca al lupo; se gradisce mi tenga aggiornato.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente 268XXX

Gentile dott. Leone,
la ringrazio molto per la sua risposta e la sua cortesia.
Sìììì! il controllo di lunedì è andato bene, la bimba si è posizionata correttamente, ora speriamo se ne stia così fino al momento giusto e non mi faccia altre sorprese.

Per come la vedo io, la moxa (e immagino lo stesso valga per l'agopuntura) funziona.
Ovvio che nessuno può sapere se la mia bimba si sarebbe girata ugualmente, ma la cosa per me certa è che la moxa la stimolava parecchio, perché in seguito ad ogni seduta si muoveva in modo davvero eccezionale.
Quindi ritengo possa davvero fungere da stimolo per questi piccoli.
Io alla fine l'ho fatta per una settimana, poi lunedì 26 quel "terremoto" di cui parlavo è stato davvero sensazionale, mi pareva che la pancia stesse per esplodere, mi tirava tutto, mi mancava il fiato... dopo 20 minuti così la sensazione di una "caduta verso il basso", la pancia si è rilassata e ha cambiato forma.
Avevo quasi paura a dire "ecco, capriola fatta", ma la moxa l'ho interrotta, sono andata a istinto.
Quindi a chi è nella mia situazione - se non ci sono impedimenti segnalati dal ginecologo - consiglio vivamente di provarci.
Scusate se mi sono dilungata, ma ho voluto aggiungere qualche riga sperando possa essere utile per chi leggerà questo consulto.

Cordiali saluti e grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Grazie a Lei per aver voluto condividere l'esperienza;
"in bocca al lupo" per tutto!

Cari saluti.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica