L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 444XXX
Salve volevo avere un chiarimento su una cosa che mi preoccupa molto.
Sono ormai anni che ho alcuni disturbi(astenia,dolori muscolari,confusione mentale,dolori allo stomaco,voglia di zucchero e carboidrati).
Dopo molte visite "tradizionali" per verificare i singoli sintomi quindi analisi per verificare carenze,disfunzioni muscolari,visite neurologiche e via discorrendo che non hanno mai evidenziato nulla ho fatto una visita presso un omeopata/naturopata il quale mi ha diagnosticato una candida intestinale (in una fase si era spostata nello stomaco ora è nell'intestino).
Il mio problema è che il mio medico di famiglia non crede sia possibile che io abbia la candida,e non vuole neanche prescrivermi le giuste analisi,lui continua ad osservare i singoli sintomi separatamente ipotizzando 50mila patologie inquanto ritiene che la candida sia da forti immunodepressi tipo malati da HIV.
Ora mi chiedo,è davvero possibile che io sia affetta da candida intestinale dovuta a stress e ai cambi stagione come mi è stato diagnosticato dal mio omeopata e quindi continuare le cure che lui mi ha dato? O devo continuare a fare altri mille visite?
Lei cosa ne pensa?
La ringrazio anticipatamente.
Spero molto in una sua risposta e in un suo consiglio.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara Utente, la diagnosi di candida intestinale si fa con apposite ricerche (scientificamente provate ) su esami di coltura e non con il pensiero. Lo stress può in qualche modo essere causa di immunodepressione e favorire una candida, il cambio di stagione non credo c'entri qualcosa.
Segua il consiglio del medico curante
Cordiali saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente 444XXX

La ringrazio per avermi esposto il suo parere.
Provvedero quindi a fare i giusti esami.

Ne approfitto però per chiederle,
lei sulla base dei miei sintomi quali: astenia,confusione mentale,dolori allo stomaco,voglia di zucchero e carboidrati,dolori muscolari,e addome gonfio
che esami mi consiglia di fare?

[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
il vantaggio della medicina omeopatica sta nel fatto che al centro di tutto c'è la persona con i suoi sintomi, sia fisici che mentali, e la sua soggettività. Questo ci permette di arrivare alla prescrizione terapeutica pur quando la diagnosi di malattia non è certa (secondo i criteri della Medicina Convenzionale).
Certo mi sorprende che un medico omeopata sia riuscito a fare una diagnosi di Candida senza che nessun altro esame l'abbia identificata.
Il mio consiglio è di iniziare la cura che le ha prescritto il suo omeopata (o naturopata? Sono due cose molto diverse tra loro)e vedere come va.
Lo stress è una componente essenziale della maggior parte dei disturbi che affliggono le persone e quindi è importante combatterlo.
Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#4] dopo  
Utente 444XXX

Salve Dr. Ascani,
la ringrazio per la risposta.
Concordo con quello che lei mi ha scritto.
Il mio medico in questione non è solo omeopata ma lavora su piu settori(mi fido delle sue specializzazioni in quanto è una persona che conosco molto bene).

La candida mi è stata diagnosticata tramite EAV e altri test.

La ringrazio nuovamete,
cordiali saluti.

Aggiungo che proprio oggi ho fatto il test per rilevare la presenza di candida quale "Candia5"
secondo lei ha un minimo di affidabilità?io personalmente l'ho fatto solo per successivamente eseguire altri esami comunque.
Solo che sono incerta dell'esito in quanto non segnerebbe una negatività ma neanche una piena positività.
Se potesse aiutarmi in questo,ho fatto una foto al test (visto che dopo 15minuti non sarebbe piu attendibile,potrei inviargliela per avere un suo parere.

[#5] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
mi dispiace ma non io non uso nella mia pratica quotidiana questi test, quindi non le saprei dire che attendibilità abbiano. Io lavoro solo con i sintomi del paziente eventualmente supportati da referti diagnostici della Medicina Convenzionale.
Le consiglio di non dare troppa importanza a questi test che come lei ha già capito non hanno un'attendibilità assoluta. In omeopatia poi non servirebbero neanche ad un granchè nell'impostare una terapia (mi riferisco all'omeopatia unicista).

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#6] dopo  
Utente 444XXX

Grazie nuovamente Dr. Ascani,
cordiali saluti