L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 208XXX
Gentili signori,

vi scrivo per via di un problema di cui soffro da anni senza alcuna soluzione.
Ho dei disturbi intestinali che si manifestano con gonfiori addominali, flautolenza, leggera diarrea (più una defecazione disturbata che una vera diarrea), la necessità di andare al bagno due-tre volte al giorno, ma soprattutto una forte astenia che oramai sta danneggiando tangibilmente sia la mia vita professionale che quella privata. I disturbi si manifestano con una frequenza e intensità crescente e sono preceduti da alterazioni del viso (occhiaie) e della pelle che diviene più “unta” e che in determinate zone come la nuca, la fronte e il cuoio capelluto vede la formazione di strani foruncoli sottopelle. Altri problemi che si associano sono impotenza sessuale, leggere nausee, bocca impastata e una minor capacità di parlare (come se la lingua si muovesse male).
La durata del disturbo è di circa 48 ore, dopodiché torno a una condizione normale (restano più a lungo i foruncoli sottopelle).
Il problema, cominciato tre anni fa, si è sempre manifestato irregolarmente, ma inizialmente era meno frequente (circa una volta ogni dieci giorni) mentre adesso è quasi costante.
Ho fatto molti test, tra cui alcuni di allergia o intolleranza alimentare. A un primo test su campione di sangue sono risultato positivo a molti alimenti (tra cui peperone e peperoncino) che ho prontamente tolto dalla mia dieta, ma questo non ha impedito il protrarsi e l’acuirsi del problema. In seguito ad altre analisi ho scoperto le seguenti cose:
- è risultata ricorrente l’allergia (rinite) alla molecola Bet-V 1, e l’allergologo mi ha consigliato di escludere dalla dieta tutti gli alimenti che presentano alte concentrazioni di Bet V 1 like per un periodo di prova di 40 gg (già trascorsi);
- il test della celiachia è risultato negativo;
- le analisi delle feci e del sangue non hanno messo in evidenza nessuna anomalia.
Ho provato a consultare un gastroenterologo, ma questi ha rapidamente optato per additare delle cause psicologiche. Ritengo che questo non sia probabile perché negli anni in cui ho dovuto convivere con questo problema ho attraversato ogni condizione possibile: dai momenti di intenso stress (discussione della tesi, ricerca del lavoro) ai momenti di grande serenità, come i sei mesi in cui tutto il problema è iniziato che ho trascorso in Canada come ricercatore, facendo molto sport, vita all’aria aperta e senza nessuna fonte di stress emotiva o professionale.
A oggi la mia dieta risulta molto limitata e il mio stato fisico non gode di nessun beneficio, anzi è palesemente peggiorato. Vi chiedo, per favore, di darmi dei consigli su come orientare i miei sforzi nella ricerca delle cause di questo problema. Confesso di essere scoraggiato.
Cordiali saluti
Gianni

[#1] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Caro amico, dalla Sua descrizione anamnestica ravviso due possibili fattori causali:
1) DISBIOSI INTESTINALE
2) INFEZIONI VIRALI PREGRESSE

Esegua anzitutto questi test e mi aggiorni a referti ottenuti:
* Ab. anti EBV
* Ab. anti CMV
* Ab. anti ADV
* Ab. anti HSV
* TOXO TEST

Nel frattempo, per migliorare la funzione intestinale pu˜ utilizzare questo preparato omeopatico:
* ARD COLOSTRUM GUNA - 1 COMPRESSA 2 VOLTE AL DI' PER 1 MESE
A presto.
Dr. Giancarlo Cavallino Malattie Autoimmuni

[#2] dopo  
Utente 208XXX

Gentile dott. Cavallino,
ho finalmente i risultati delle analisi che mi aveva consigliato. I valori del sangue sono tutti nella norma, ma in particolare le riporto i seguenti:

*CYTOMEGALO IgG inferiore 1:160
*CYTOMEGALO IgM inferiore 1:160
*TOXOPLASMA IgG inferiore 1:160
*TOXOPLASMA IgM inferiore 1:160
*HERPES S.TOTALE IgG valore al limite del Cut-Off
*HERPES S.TOTALE IgM inferiore 1:160
*HERPES S.TIPO 2 IgG inferiore 1:160
*HERPES S.TIPO 2 IgM inferiore 1:160
*EPSTEIN BARR VIRUS IgG inferiore 1:160
*EPSTEIN BARR VIRUS IgM inferiore 1:160
*MONOTEST (I.H.A.) positivo

Che cosa ne pensa?
Purtroppo ho dovuto sospendere l'Ard Colostrum perché sono attualmente in Argentina per lavoro e le medicine erano nel bagaglio che mi è stato perso all'aeroporto!
La ringrazio fin d'ora per la sua risposta.
Gianni

[#3] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Ok per gli esami.
Si riprocuri ARD Colostrum e lo assuma come prescrittoLe.
A presto.
Dr. Giancarlo Cavallino Malattie Autoimmuni

[#4] dopo  
Utente 208XXX

Scusi dottore, ma il problema continua a presistere. Infatti anche se le analisi non hanno messo in luce nessun problema, io continuo a non stare bene e i sintomi che le avevo descritto non sono minimamente migliorati. Ho assunto l'Ard Colostrum per 2 settimane e non ho notato alcun cambiamento.
Sinceramente non so più cosa pensare e soprattutto cosa mangiare.
Spero che lei possa suggerirmi la via giusta da intraprendere per risolvere i problemi che limitano la mia vita da ormai troppo tempo.
Grazie
G.

[#5] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Ok, cerchiamo allora un'altra via per ripristinare l'eubiosi intestinale:

1^ FASE -
* Prosymbioflor Guna - iniziare con 5 gocce 2 volte al dì, poi aumentare 1 goccia al di fino ad arrivare a 20 gocce sempre 2 volte al dì, lontano pasti, per 1 mese.

2^ FASE -
* Symbioflor 1 Guna - 30 gocce 2 volte al dì, lontano pasti, per 2 mesi.

A quel punto ci riaggiorneremo... A presto.

Dr. G. Cavallino - www.smige.net
Dr. Giancarlo Cavallino Malattie Autoimmuni