Utente 141XXX
Gentile Dottore,
Ho fatto la scorsa settimana gli esmai del sangue,dai valori rilevati nelle urine,ho 10mg di proteine,quando il valore richiesto deve andare da 0-10. premetto che non ho fatto sforzi,non ho avuto febbre e non ho recentemente mangiato carne. Il valore non e' alto,ma mi fa specie che un valore che dovrebbe essere pressoche' assente risulti cosi. Da cosa potrebbe dipendere?
La ringrazio per una risposta.

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Caro Signore,

mi pare di capire che questo risultato è riferito ad un esame urine chimico-fisico; peraltro l'unità di misura è incompleta (10 mg/L sono una quota irrisoria, 10 mg/dl sono una quota più significativa ma comunque in range ancora normale).

Come giustamente ha notato lei, il valore rientra ancora nella norma; non è alto.

Se utile a tranquillizzarla, potrebbe controllare albuminuria e creatininuria su un campione estemporaneo di urine.

Saluti
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 141XXX

Gentile Dottore,
giustamente il dato e' incompleto,in effetti sono 10 mg/dl. Chiedo gentilmente quali sono gli accorgimenti per abbassare tale valore,per poi magari rifare un esame come Lei mi ha consigliato. La ringrazio per il consulto.

[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

le specifico che NON E' VERO che la proteinuria debba essere zero.

Una certa quota di proteine viene persa fisiologicamente nelle urine, sino a 200-300 mg al dì. Come vede, a noi nefrologi piace parlare di proteine nelle 24 ore, piuttosto che di concentrazioni nude e crude. Alla necessità di raccogliere le urine delle 24 ore si puàò ovviare misurando la concentrazione di creatinina nelle urine ed esprimendo la proteinuria in rapporta ad essa; in tal modo si elimina il fattore confondente della diluizione/concentrazione delle urine (se bevo tanto, la concentrazione di proteine sarà minore, e viceversa).

L'esame chimico-fisico delle urine non è un metodo molto accurato per determinare la presenza di proteinuria. La proteina che ci interessa di più è l'albumina, per cui oggi si tende a chiedere di misurare direttamente quella.

Lei ha già escluso gran parte delle cause che potrebbero fornire una proteinuria falsamente elevata, nel suo primo post. Immagino che lei non sia iperteso. Tenga presente che un'elevata ingestione di sale potrebbe aumentare la perdita di proteine.


In sostanza:
- la sua proteinuria NON è alta, a meno che non abbia urinato 4-5 litri;
- se comunque il dato la preoccupa, misuri albuminuria e creatininuria su un campione estemporaneo;
- se questo fosse alterato, si penserà a quali misure adottare.
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia