Utente 224XXX
Ho 43 anni e sono diabetico "mellito tipo 2", fino a 4 anni fà non assumevo nessun farmaco perchè mi avevano detto di stare a dieta e di fare movimento ma visto il mio coninuo stile di vita mi hanno dato 2 pastiglie al giorno di metnoform 1000g.
Il mio dubbio è che qualche anno fà mi avevano chiesto di fare l'esame delle urine per rilevare la microalbuminuria e l'esito nel 2008 è stato27,82 sulle 24/h e il valore di riferimento doveva essere sotto i 30, però al controllo mi hanno detto che abbassando la glicemia si sarebbe abbassato anche quel valore. Oggi sono andato alla visita di controllo dal diabetologo e dagli esami fatti settimana scorsarisulta la glicemia della mattina a 126 e l'emoglobina glicata a 58 (volori di riferimento 18,0-39,9) e quando gli ho chiesto se i reni andavano bene avendo la creatinina 0,82 mg/dl e 72,4 micromol/L (CHE RISULTAVANO NEI VALORI) mi ha detto che per potermelo dire dovrebbe verificare l'esame della microalbuminuria e di farla fra 6 mesi con il prossimo controllo. Mi chiedo un pò spaventato ma questo esame non è collegato anche a quello della creatinina, e se fosse sballato visto che già 4 anni fà era vicino al limite massimo si può curare o rischio di avere un danno ai reni. mi hanno detto che bevendo molta acqua c'è possibilità di abbassarlo.

grazie

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani

32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
La creatininemia è una misura della funzione renale;la microalbuminuria è un marker di danno renale correlato al diabete e all'ipertensione arteriosa.nel vostro caso il controllo della glicemia,la riduzione del peso corporeo e lo stretto controllo dei valori pressori gioveranno al rene sia in termini di funzione (creatinina stabilemnte normale) sia in termini di danno che alla lunga comporta anche riduzione della funzione (microalbuminuria elevata per molto tempo comporta una riduzione della funzione con insuffcienza renale).
Abbiate fiducia nei consiglia del vostro diabetologo;bevete con regolarità 1.5 litri di acqua al dì e fate una dieta iposodica stretta.
Cordiali saluti
Dr. Remo Luciani

[#2] dopo  
Utente 224XXX

LA RINGRAZIO PER LA CELERE RISPOSTA. PARLANDO CON UN COLLEGA CHE STA VIVENDO L’INCUBO DELLA DIALISI E DELL’ATTESA DI UN TRAPIANTO MI HA FATTO VENIRE UN ANSIA TERRIBILE PERCHE’ MI CHIEDO SE E’ 4 ANNI CHE NON VERIFICO LA MICROALBUMINA E IL VALORE ERA 27,82 (VICINO AL MASSIMO 30) E LA MIA EMOGLOBINA GLICATA E’ SEMPRE VARIABILE TRA I 6,5 E I 7,5 POTREI TROVARMI UNA BRUTTA SORPRESA QUANDO ANDRO’ FRA 6 MESI A FARE L’ESAME COME RICHIESTO DALLA MIA DIABETOLOGA, SPERANDO CHE NON SIA UN DANNO GIA’ CONCLAMATO. A QUESTO PUNTO SETTIMANA PROSSIMA CHE TORNA IL MIO MEDICO DI BASE ANDRO’ SUBITO A RICHIEDERE LA PRENOTAZIONE DELL’ESAME IN QUESTIONE ALTRIMENTI FRA SEI MESI NON CI ARRIVO, NELL’ATTESA DI POTER FARE L’ESAME LE CHIEDO UN PARERE IN QUANTO LA DIABETOLOGA MI DICE DI FARE L’ESAME FRA SEI MESI PERO’ ALLA MIA DOMANDA SE I RENI SONO A POSTO MI DICE CHE DEVE VEDERE L’ESAME DELLA MICROALBUMINA. NON CAPISCO SE L’ATTENDERE NON E’ PER TRANQUILLIZARMI MA PER RISPARMIARE VISTO I TAGLI DEGLI ULTIMI TEMPI.

GRAZIE PER LA GENTILE RIOSPOSTA CHE MI VORRA’ DARE SPERANDO SIA TRANQUILLIZZANTE.