Utente 233XXX
Buona sera,
2 mesi fa ho per forza di cose dovuto trattenere l'urina per molto tempo, cosa che mi ha provocato dolore.
In seguito a ciò nei successivi giorni mi svegliavo la mattina con dei dolori al rene destro,o ancora peggio mi svegliavo durante notte con dei dolori al rene.
Questo non avveniva sempre, ma solo quando bevevo la sera ed il mio rene si era diciamo "riempito d'acqua durante la notte" .
Era come se la pressione dell'urina sul rene provocasse dolore.
La cosa preoccupante è che quando andavo a urinare nel bagno, non avevo bisogno di urinare tantissimo, quindi bastava un minimo "riepimento" del rene durante la notte per provocarmi questo dolore e svegliarmi.
Al mattino una volta svegliato, il dolore andava via solamene dopo alcune ore passate in piedi, invece stando a letto il dolore non andava via.
Personalmente ho escluso coliche renali o altre cose anche perchè il colore delle urine non è anormale e quindi riconducevo il dolore a quella serata dove ho trattenuto di urinare per tantissimo tempo.
Ho provato a non bere per molte ore prima di andare a letto e cosi non ho piu avuto problemi.
Dopo questo, visto che non mi svegliavo piu con i dolori ho ripreso a bere normalmente la sera, a quel punto il problema si ripresentava solo di raro e con una piccola intesita tanto che non mi svegliavo piu la notte, ma avevo al massimo qualche doloretto la mattina, ed ho pensato che che pian piano il problema si risolvesse da solo.
Ora negli ultimi 2 giorni il problema si è ripresentato.
Anche ieri mi sono svegliato con del bruciore al rene, sono andato in bagno, e effettivamente c'era dell'urina, ma nemmeno tanta, ho urinato solo un po, quindi il conteneva dell'urina ma non molta.
Sono tornato a letto ma il dolore a quel punto è rimasto per il resto della nottata. Solamente al mattino, piano piano il dolore è andato via, ora avverto bruciore solo se faccio stretching con la schiena sul lato del rene destro.
Quindi ho notato che il problema è lo stesso di un mese fa: basta che durante la notte il rene destro si riempi di un po di urina per farmi male.
A sto punto sono preoccupato anche perche essendomi appena trasferito in una nuova nazione, non ho ancora il mio medico e dovrò aspettare per avere il mio medico e avere una visita.

Quello che vi chiedo è se c'è anche una sola possibilita che in seguito al trattenimento dell urina il mio rene si sia o danneggiato o infiammato?
è possibile che un rene si danneggi in seguito al trattenimento dell'urina o forse è piu probabile 1 infammazione?
Io nn ho alcuna esperienza al riguardo e mi chiedevo nel caso il rene sia danneggiato in seguito al trattenimento dell'urina,è possibile che il trattenimento dell'urina possa danneggiare molto gravemente un rene?
Sembra assurdo che dopo il semplice trattenimento dell'urina ho il rene che mi fa ancora male dopo 2 mesi!
C'è una dieta che puo aiutare?
Vi ringrazio in anticipo!
Spero di ricevere qualche risposta anche perchè sono isolato un po isolato!

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
trattenere l'urina a lungo non è mai una buona cosa, ma in effetti ci pare che sia comunque poco verosimile ascrivere tutta la sua articolata storia solo a quell'episodio isolato. Il fatto che il dolore risenta bene o male della posizione (es. compare e permane solo se lei è sdraiato, scompare quando si alza, si accentua se fa stretching, ecc) potrebbe farci addirittura dubitare che la causa non stia nei reni e nelle vie urinarie, ma invece nella colonna vertebrale e nelle radici nervose che ne si dipartono. D'ogni modo, considerata la persistenza del disturbo, riterremmo indispensabile un valutazione specialistica urologica, previa esecuzione di un esame delle urine ed una ecografia dell'addome superiore ed inferiore.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing