Utente 392XXX
Buonasera.

Tempo fa, dalle analisi, ho avuto dei problemi di ipopotassiemie e di vitamina D bassa. Visto i noti problemi renali ho fatto il controllo:

Vit D 31.6
Ma a vendo un'ipercalciuria il calcio sta cominciando a salire 10.5

(La vitamina D che prendo è il D base, 1000 unitá alla settimana.)

Allo stato attuale io mi sento sempre più debole, (perchè non è solo l'emoglobina bassa che rende una persona spossata tanto da non farle nemmeno più alzarla dalla sedia o dal letto e camminare lentamente senza ossigeno con qualcuno che mi aiutò perchè da sola non ce la faccio) ho più dolori ossei (ho l'osteoporosi e i reni mi fanno malissimo entrambi).

Nel frattempo il mio peso continua a scendere e da poche volte entro in pronto soccorso con la diagnosi di "ipopotassiemia" e praticamente anoressia...ma non vengo ascoltata sul cuore che mi fa male e lo stomaco che fa lo stesso.

Il resto dei valori sono:
Azoto: 59
Creatinina 195
Acido Urico 13
Potassio: 2.6 (in terapia)
Calcio 10.5
Cloro 88.

Grazie.

Da tenere presente che ho un'ipercalciuria, osteoporosi e sospetta acidosi tubulare renale di tipo 2

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
16% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Ho seguito anni fa un caso simile, con acidosi e ipopotassiemia, che poi si dimostrò essere da tubulopatia nell'ambito di una patologia autoimmune; e andò molto meglio dando per bocca citrato di potassio (quindi un sale di potassio che alcalinizza, e aumentando la citraturia aiuta anche a prevenire la precipitazione dei calcoli) e anche curando il Sjogren che c'era sotto. Fra le tante ricerche che ti hanno fatto, hanno cercato gli autoanticorpi dei gruppi ANA ed ENA ?
Dr. Giulio Malmusi