Utente 418XXX
Buona sera mia mamma si è operata il 15 novembre per un tumore al rene hanno fatto una nefrectomia,e uscita con una creatinina di 1,5 ora ha fatto gli esami e la creatinina e di 1,3 azotemia 70 ,uricemia 6,4 Clarence della creatinina 32 ,mia mamma e diabetica ed ipertesa ,il diabete e tenuto bene con la sola compressa ,faceva la metformina che da oggi il diabetologo gli ha detto di sospendere ,la mia paura è la clereance bassa , ho fatto vedere gli esami ad un nefrologo dove lavoro e mi ha detto che essendo monorene mia mamma gli esami non sono mali e che una situazione da tenere sotto controllo mia mamma ha 62 anni,Mi chiedo se qualcuno di voi mi sa consigliare se ci sono dei cibi da evitare ;Quando bere per preservare il rene rimasto. E poi questi valori non ottimali sono normali nel senso che ancora il rene si deve adattare a questa situazione dove è rimasto solo a lavorare?mia mamma può avere un insufficienza renale nel tempo se questi valori non ritornino normale ?

Grazie di cuore

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
16% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Un rene che rimane da solo "cerca" di lavorare per due e questo in teoria può portare negli anni a un esaurimento della funzione; per mantenere al meglio la funzione del rene unico non ci sono terapie specifiche, ma bisogna curare in modo "ottimale" diabete e ipertensione, cioè tutti i fattori che possono disturbare il rene, soprattutto ora che è rimasto solo.
Credo che un nefrologo in carne ed ossa possa verificare la terapia della mamma, dare consigli sulle dosi dei farmaci, e anche sulla dieta, che deve essere limitata nelle proteine, ma non tanto da causare un impoverimento dei muscoli....
Anche qui ci vuole un consiglio nutrizionale personalizzato.
Il consiglio che io do abitualmente è di curare soprattutto la pressione: è questo il maggior motivo di danno renale.
Dr. Giulio Malmusi

[#2] dopo  
Utente 418XXX

La ringrazio dott Malmusi sicuramente dobbiamo controllare pressione e diabete ,la cosa che mi chiedevo e se erano normali i valori degli esami scritti sopra x un paziente monorene ,E da dire pure che mia madre non mangia tante proteine animali mi chiedevo in attesa di andare dal nefrologo quali sono gli alimenti che dovrebbe evitare o eliminare dalla dieta grazie

[#3] dopo  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
16% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Punto 1: negli esami che lei ha trascritto nella sua prima richiesta, c'è un valore che non mi convince, ed è la Clearance della creatinina: il laboratorio scrive con che metodo è stata calcolata ? avete fatto una raccolta dell'urina di tutta la giornata (24 ore) o è un valore derivato da una formula di stima ? Perchè con le formule di stima oggi più usate (MDRD e CKD-EPI), per una donna di 62 anni a una creatinina nel sangue di 1,3 mg corrisponde una funzione renale di 44 ml/minuto, che sarebbe quello che ci si deve aspettare un rene solo a questa età .
Punto 2: non ci sono degli alimenti da evitare, ma solo da assumere "con moderazione", e sono quelli più ricchi di fosforo (formaggi stagionati, uova) e quelli maggiormente proteici; ma una sana dieta "mediterranea" con pasta, verdura, frutta, e solo una volta al giorno un po' di pesce o carne... è quella che ci vuole.
Dr. Giulio Malmusi

[#4] dopo  
Utente 418XXX

Buon giorno dott Malmusi ha fatto la raccolta delle 24 ore ,A fatto 2.500 l di urina non so quale formula di stima abbiano usato secondo lei da rifare l esame della clereance?magari meglio nel laboratorio dell' ospedale? E sa dirmi quali sono le eccellenze in Italia come nefrologia?noi abitiamo a Palermo ma mia mamma vorrebbe andare fuori per un consulto lei e dispiaciuta che gli hanno tolto tutto il rene voleva fatta una nefrectomia parziale ,Perché così l altro rene soffriva di meno ;Mi dica una cosa ma nel tempo mia mamma potrebbe andare incontro a dialisi?
Io dico la gente vive con un rene anni e spero che x mia mamma sua pure così
La ringrazio x la sua disponibilità

[#5] dopo  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
16% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
si forse il calcolo della funzione renale si potrebbe ripetere; la raccolta delle urine di 24 ore dà i risultati più veri se è fatta bene, tenendo tutta l'urina e misurandola con precisione; e poi ci vuole un dosaggio preciso della creatinina nell'urina; dosaggio che a volte i laboratori piccoli fanno con metodi manuali e quindi meno precisi. Magari se fa un controllo fra tre-quattro mesi si appoggi a un laboratorio di ospedale. Io penso che a Palermo troverà un buon nefrologo; non saprei consigliare nè un ospedale nè una persona, ma in generale il livello delle Nefrologie è buono, e simile in ogni parte d' Italia.
Non abbia timori eccessivi.
Dr. Giulio Malmusi