Utente 470XXX
Gent.mi dottori, mio marito 43 anni ha ritirato le analisi del sangue che ha fatto per lavoro, subito ci siamo accorti che ha l'azotemia a 59.6 ( valori di riferimento 16.9-43.40) e da un po' che si lamenta di un dolore al fianco, di cui un episodio ad ottobre più forte che gli impediva anche di respirare durato qualche minuto e poi scorparso da solo. Inoltre dalle analisi sono risulate alte anche transaminasi ALT 52 (valori di riferimento 0-45) e gamma gt 109 (valori di riferimento 0-49) un problema che si porta dietro ormai da anni, anni in cui abbiamo eseguito ecografia epatica, visita con l'infettivologo e con l'epatologo, ma tutto nella norma, non beve alcolici e/o superalcolici, ma solo una birra ogni tanto e 1 bicchiere di vino a pranzo la domenica, lui ha generalmente il colesterolo totale alto e anche l'LDL ma in queste analisi il medico del lavoro nonostante gli è stato riferito del problema delle transaminasi e del colesterolo non ha ritenuto opportuno inserire il dosaggio di quest'ultimo parametro, mi chiedo potrebbe esserci correlazione tra colesterolo alto e transaminasi alte?
Siamo un po' preoccupati sia per i reni che per il fegato cosa ci consigliate di fare?

[#1]  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
8% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Commento solo l'aspetto renale: la funzione renale si valuta col dosaggio della creatinina nel sangue; se questa è normale, è difficile che la funzione sia ridotta; e l'azotemia? può essere alta per lieve disidratazione, o altri motivi non patologici. E il dolore al fianco? Le chiedo: facendo l'ecografia per il fegato, hanno guardato i reni ? se questi sono normali, e così creatinina ed esame urine, stia tranquilla; se uno di questi tre parametri manca, o era alterato, va studiato.
Dr. Giulio Malmusi