Parestesie agli arti inferiori e superiori

rmn cervicale:esiti di frattura,riduzione dell'altezza del corpo vertebrale c5 che appare deformato a cuneo con apice anteriore.Si è formato un frammento che interessa la porzione del tutto anteriore del corpo vertebrale.Il profilo postero inferiore del corpo vertebrale sporge leggermente nel canale vertebrale in relazione a minima retrolistesi.Il canale vertebrale presenta per il resto normali dimensioni.Normali la morfologia e l'intensità del segnale del midollo spinale.Chiedo a voi se gentilmente mi potreste spiegare perchè qualunque sforzo io faccia durante la giornata mi mancano le forze alle braccia ho formicolii e al riposo mi si intorpidiscono,in qualsiasi posizione mi stenda.Ho anche tremendi episodi di emicrania che risolvo solo con il buio e silenzio assoluto,con le mani nelle tempie e respirando lentamente perchè anche il minimo movimento mi da atroci fitte.
Grazie per il Vostro lavoro
[#1]
Dr. Francesco Zenga Neurochirurgo, Microchirurgo 190 7
Gentile Utente,
il quadro radiologico da lei rappresentato necessita di una valutazione specialistica neurochirurgica. La sintomatologia da lei lamentata, infatti, potrebbe essere in relazione alla "sporgenza" del frammento all'interno del canale vertebrale. Il quadro diagnostico, infine, andrebbe completato con l'esecuzione di un RX del rachide cervicale con proiezioni dinamiche.
A disposizione per eventuali ed ulteriori chiarimenti, le porgo cordiali saluti.

Dr. Francesco Zenga
Medico Chirurgo - Specialista in Neurochirurgia
Città della Salute e della Scienza di Torino, sedi Molinette e CTO

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio sinceramente,per quanto riguarda l'esecuzione di un rx ancora non mi era stato detto dai vari dottori che ho incontrato nel mio calvario di ospedali dall'85' a oggi.Purtoppo questo mio problema alla cervicale,ne ha provocati diversi a tutta la spina dorsale.Un professore mi ha consigliato di farmi operare urgentemente non appena i formicolii aumentassero,mi disse tra5 o 6 anni per essere ottimisti.L'esito dell'intervento potrebbe essere,"parole sue",da sedia a rotelle.Quindi mi trovo a vivere su un filo di un rasoio,ma sinceramente preferisco così,con allegria e fiducia,ma padrona e responsabile di ogni mio passo.Porgo cordiali saluti.
[#3]
Dr. Francesco Zenga Neurochirurgo, Microchirurgo 190 7
Gentile Signora,
l'idea di finire su una sedia a rotelle mi pare alquanto "balzana" per una problema di stenosi cervicale! Le confermo, però, che la cosa migliore è di contattare un Neurochirurgo per una visita specialistica in maniera da fugare ogni dubbio e, eventualemente, proporre l'intervento.
A disposizione per eventuali ed ulteriori chiarimenti, le porgo cordiali saluti.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio con tutto il cuore per la sua celerissima risposta,mi ha aperto uno spiraglio sulla mia lotta per la vita.Avevo perso la fiducia,dopo il responso di quel "famoso e onesto"medico specializzato in neurochirurgia!!!!Mi metterò subito in opera per fare un'altra visita specialistica e agire di conseguenza.Grazie ancora per la sua diponibilità.Cordiali saluti.
[#5]
Dr. Francesco Zenga Neurochirurgo, Microchirurgo 190 7
Ottimo, mi sembra la soluzione ideale. Se ha problemi mi faccia sapere.
Cordiali saluti.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa