Il disco intersomatico presenta ernia discale mediana-paramediana sinistra che occupa gli spazi

Salve sono una ragazza di 38 anni ed ho sempre sofferto di vertiggini, con annebbiamento della vista. In questi ultmi periodi i sintomi sono peggiorati e quindi mi sono decisa a fare una risonanza magnetica con il seguente risultato: si segnala riduzione dell'ampiezza del canale vertebrale in corrispondenza di materi cervicali c5 e c6. A livello del disco intervertebrale compreso tra c5 -c6 si evidenzia discopatia degenerativa non recente con protusione ad ampio raggio posteriore che impegna parzialmente gli spazi liquorali perimidollari anteriori a questo livello. Allo spazio intersomatico tra c6-c7 il disco intersomatico presenta ernia discale mediana-paramediana sinistra che occupa gli spazi liquorali perimidollari corrispondenti, improntando la corda midollare e occupando parzialmente il recesso laterale e l'ingresso del forame di coniugazione di sinistra. Riduzione dell'ampiezza del canale vertebrale a questi livelli per associata apposizione osteofitosica anche sul versante posteriore. Ultimamente ho anche delle piccole scosse che partono dal collo fino ad arrivare alla testa con risentipento pettorale, spalla sinistra e braccio sinistro che spesso si addormenta. Visto la diagnosi e visto il periodo e quindi l'impossibilità di reperire un medico, volevo chiedere consiglio e capire se la situazione è veramente seria a tal punto di pensare ad un intervento chirurgico o basta solamente fare delle applicazioni di fisioterapia? Grazie anticipatamente
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
in presenza di discopatia cervicale, i trattamenti fisioterapici sono sconsigliati.
Pur nei limiti della consulenza on-line, mi sembra di intuire che possa essere necessario l'intervento chirurgico, ma per stabilirlo è necessaria una accurata visita e la visione delle immagini di RM.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, provvederò a far visionare il prima possibile le immagini di rm, ma nel frattempo per lenire il dolore lei cosa ne pensa dell'agopuntura?, mi hanno detto che può avere degli effetti positivi. Grazie
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Si, l'agopuntura può avere effetti benefici sul dolore ma non sulla causa del dolore.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Certo giusto per non prendere medicine visto che ieri mattina ho avuto una reazione allergica al dicloreum così mi ha detto in medico curante. Ho avvertito un forte calore al viso e al petto e sono diventata immediatamente rossa.il medico mi ha fatto sospendere tutto e mi ha fatto una iniezione di bentelan però così facendo riavverto i dolori al petto e al braccio. Ho un forte dubbio perchè ieri sera cmq pur non prendendo più le medicine ho avuto di nuovo il forte calore al viso e al petto con arrossamento della pelle immediato. Potrebbe non essere stata una reazione allergica la l'ernia cervicale che preme su quanlche nervo dando questi sintomi?
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
No, signora l'ernia non dà reazioni allergiche.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Quindi è da escludere che l'enia se preme su qualche nervo può dare una maggiore vascolarità dando questi sintomi? quindi potrebbe essere ancora un effetto di allergia al medicinale? se è così mi consiglia di andare al pronto soccorso?
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
Penso che sia una reazione al medicinale, ma non saprei cosa consigliarLe a distanza. Se la reazione cutanea continua o ha altri disturbi, si faccia vedere.
Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa