Utente
Buongiorno,
sono un uomo di 40anni.Ho 105 kg per 1,87 m d'altezza(sovrappeso).
Dal 10/11/2010 mi è comparso un dolore localizzato in zona lombare dx.
Inizialmente sono stato curato per lesione muscolare, senza risultati. Il 19/11 sono stato sottoposto a rx torace ed eco addome, non riscontrando nessuna particolare patologia.Per alleviare il dolore ho fatto un ciclo (19/11-26/11) di 8 iniezioni, con lievi miglioramenti.
Il 26/11 ho effettuato una rmn dorsale e lombare con il seguente esito:
rm dorsale diretta-> tendenza alla rettificazione della fisiologica cifosi.I dischi compresi tra D5,D6,D7,D8 e D9 sono assottigliati con alterazione di segnale di natura involutivo/degenerativa. In D5-D6 protrusione discale a breve raggio in sede laterale dx.In D6-D7 e in D7-D8 debordanza discale a breve raggio in sede postero mediana e paramediana dx. In D8-D9 focale protrusione discale a breve raggio in sede postero mediana e paramediana dx.
rm lombare diretta-> in L4 -L5 debordanza discale a largo raggio, asimmetrica prevalente in sede postero mediana e foraminale dx.
Mi hanno prescritto visita neurochirurgica, ma come saprà l'attesa è molto lunga.
Dal 26/11 conclusosi il ciclo di iniezioni,grazie all'assoluto riposo, la situazione era stazionaria.Da ieri 8/12 il dolore si è riacutizzato e si è spostato in zona lomb.sx. Ho ripreso le iniezioni e ho urgente bisogno di indicazioni mediche in merito.Qui in privato la prima visita è per maggio!!! La prego di aiutarmi. Ringraziandola anticipatamente, porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Egregio Sig.,
direi che la valutazione specialistica sia determinante per la Sua situazione.
Ad una valutazione a distanza, come può essere un consulto via internet, non mi pare che vi siano cogenti indicazioni interventestiche.
Proseguirei con trattamento conservativo (tipo riposo, uso di corsetto semirigido durante la stazione eretta e farmaci antireattivi non cortisonici, previa copertura della mucosa gastrica con opportuni accorgimenti farmacolocici, come può benissimo suggerire il Suo Medico curante).
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Le posso chiedere ancora se mi da una spiegazione al fatto che il dolore si sia spostato dalla zona dx a quella sx?

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Bisognerebbe visitarLa, perchè oltre al dolore occorre valutare se vi sono segni d'irritazione radicolare, e maggiormente da quale lato, se vi è un deficit sensitivo/motore, come è la marcia...

Quello che Lei soggettivamente avverte come dolore controlaterale potrebbe, ad es., essere una contrattura muscolare per un atteggiamento viziato assunto dalla colonna a causa della compressione radicolare dx...
Come vede, lo Specialista che la avrà in cura sarà il più titolato anche a rispondere ai quesiti posti.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294