Ernie cervicali c4-c5, c5-c6, c6-c7

Buongiorno, sono un uomo di 38 anni, di seguito referto RM eseguita alcuni giorni fa.

RM CERVICALE; DORSALE E LOMBOSACRALE

Lieve scoliosi cervicale D -convessa;lordosi attenuata.
Diametri del canale vertebrale un po' ridotti.
Il disco C3-C4 presenta ernia postero-laterale D con lieve impronta sul midollo.
Protrusione posteriore mediana e paramediana D abbastanza marcata del disco C4 -C5 piuttosto improntante midollo.
Protrusione posteriore S in parte incuneata nel canale di coniugazione adiacente per il disco C5 - C6 ed ernia simile severa come la sovrastante del disco C6-C7.
Discreto edema della spongiosa del corpo di C6.
Non alterazioni del disco di passaggio cervico-dorsale .

Diametri del canale vertebrale dorsale nei limiti.
Cifosi dorsale conservata.
Minima protrusione posteriore del disco D9 - D10.
Non alterazioni particolari per i dischi intersomatici dorsali.
Midollo dorsale regolare.

Lordosi lombare conservata.
Diametri del canale vertebrale nei limiti.
Il disco L5-S1 presenta ernia posteriore S contenuta rispetto all'anulus ma discretamente premente sul sacco durale.
Nei limiti il disco L4-L5 ,gli altri dischi intersomatici lombari e il disco di passaggio dorso-lombare.
Cono midollare e cauda nei limiti.
Trofismo muscolare conservato.

Non ho formicolii agli arti superiori o inferiori, non ho dolori particolari tranne un fastidio in mezzo alla schiena dove l'eria preme sul midollo, collo e schiena sempre indolenziti e rigidi, acufeni (la cosa più fastidiosa).

Il mio medico di base mi ha consigliato una visita ortopedica, un mio amico otorinolaringoiatra invece un fisioterapista (ero inizialmente stato da lui per via di acufeni che ora si capisce siano probabilmente causati dalle ernie), mentre un altro dottore neuro-radiologo (un primario) mi ha detto di andare da un osteopata per controllare la postura e poi fare un esame elettromiografico (tra l'altro mi dice che l'ernia L4-L5 non c'è), un altro medico radiologo mi ha consigliato invece un neurochirugo.

Vorrei capire a chi mi devo rivolgere, cioè qual è ora lo step da eseguire e quindi da quale specialista andare perchè la cosa non mi è per nulla chiara. Vorrei inoltre capire se l'osteopata può curare le ernie e se effettivamente serve andarci, leggo infatti pareri discordanti a riguardo.

Grazie per l'attenzione.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
Lei non accenna che in modo molto conciso ai Suoi sintomi e quindi non ci aiuta a comprendere l'origine degli eventuali disturbi.
Gli acufeni non sono prodotti dalle ernie discali e per questo deve rivolgersi all'Otorino.
Ci descrva un po' meglio di cosa soffre e poi potremo darLe qualche indicazione.

Cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore e grazie per la risposta,

i miei sintomi sono:

- acufeni bilaterali: sono già stato dall'otorino che mi ha visitato e fatto fare una audiometria + impedenzometria; tutto perfetto, l'orecchio dicono non ha niente. Ipotizzando quindi una contrattura muscolare alla schiena, l'ottorino mi ha fatto fare 15 giorni di sirdalud 2mg., che purtroppo non sono serviti a niente: acufeni tali e quali a prima, l'ottorino mi ha consigliato la risonanza e lì si è fermato.

- indolenzimento al collo e dolori cervicali che mi accompagnano giorno e notte, indolenzimento alla schiena, a volte l'indolenzimento diventa quasi dolore, d'estate sto molto meglio e anche il massaggio alla schiena mi fà stare meglio: questi sintomi li ho da anni ormai, perchè evidentemente le ernie è da anni che le ho.

Per quanto riguarda ernie e acufeni, è su internet che ho letto che più di qualche persona riporta che erano le proprie ernie cervicali la causa degli acufeni, ho pensato quindi che un'ernia cervicale potesse essere causa di acufene.

Grazie.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Bisognerebbe sapere se le persone affette da acufene, siano poi guarite da tale disturbo a seguito della rimozione dell'ernia cervicale.

In ogni caso per poter esprimere una diagnosi è necessaria la visita accurata e la valutazione di tutti gli esami eseguiti o eventualmente da eseguire.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Così dicono, la causa dell'acufene era l'ernia cervicale.
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Io comunque non curo gli acufeni togliendo un'ernia cervicale

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa