Attivo dal 2007 al 2008
Da 8 anni soffro di spondilolistesi l5 s1 definita "spiccata"dalle varie analisi rx e risonanza magnetica,ho fatto visita a 2 neurochirurghi che mi hanno detto che posso sceglire tra 2 opzioni:o trattamento conservativo con corsetto ortopedico in attesa che si formi l'artrosi che forma una saldatura tra le vertebre o l'intervento chirurgico di stabilizzazione.Gli ho chiesto se l'artrosi si forma sicuramente e loro non mi hanno dato certezza su questo in piu'non mi hanno dato certezza nemmeno sul possibile danno neurologico che posso avere in futuro e hanno escluso un eventuale invalidita' futura pertanto vorrei un parere se l'artrosi si forma e se si causano dei danni neurologici,faccio presente che col corsetto il dolore e' contenuto ma senza e' notevole con interessamento delle gambe nonostente abbia fatto esercizi specifici per il rafforzamento della muscolatura locale e perdita di peso.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. Signore,
per valutare l'indicazione, nel Suo caso, all'intervento chirurgico è necessario:
1) eseguire RX dinamiche per valutare il grado di listesi e se questo si modifica con la flessione e l'estensione della colonna lombare.
2)eseguire esame EMG per stimare se vi è qualche sofferenza radicolare
3) eseguire una NMR con "effetto mielografico"
4)visita medica per valutare eventuali deficit neurologici anche sfumati.

Un danno neurologico si può verificare se lo scivolamento della vertebra interessata per effetto di questo comprime e/o "stira" una o più radici nervose.

Disponibile per eventuali chiarimenti, La saluto cordialmente

Dr. GIOVANNI MIGLIACCIO
Specialista in Neurochirurgia
Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli
C.so di Porta Nuova,23 - MILANO (MI)
Tel.: 3356320940
giovannimigliaccio@medicitalia.it
https://www.medicitalia.it/giovannimigliaccio/
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Attivo dal 2007 al 2008
Gli esami di cui lei ha riferito sono stati eseguiti ed e' emerso che in flessione il grado di listesi aumenta,di deficit neurologici non ce ne sono anche di leggeri.L'artrosi che salderebbe le vertebre in modo del tutto naturale si forma oppure no?Sono a rischio di infermita' con il passare degli anni?

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Se la listesi aumenta in flessione, la vertebra ovviamente è instabile e se non si è "artrodesizzata" in 8 anni credo che non sia opportuno attendere oltre, anche perchè, come Le dicevo, il rischio di lesioni radicolari c'è, anche se prevederne eventuali tempi e gravità, non è proprio possibile.
L'intervento chirurgico ovviamente è finalizzato alla risoluzione dei sintomi dolorosi e a prevenire le lesioni radicolari.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Attivo dal 2007 al 2008
Esiste un esame specifico per vedere se si e' artrodesizzata o se e' in corso questo processo?O si vede negli rx e risonanze magnetiche con profilo stir che ho gia' eseguito?

[#5]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Se nelle proiezioni dinamiche dei radiogrammi si evidenzia lo spostamento della vertebra, ciò significa che la vertebra non è stabile e non si è spontaneamente artrodesizzata.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano