Instabilità colonna vertebrale

Salve, sono un uomo di 35 anni, svolgo un lavoro usurante per la mia schiena e il mio peso certo non mi aiuta... Da oltre un anno ho fortissimi dolori alla zona lombare, come un ago che mi trafigge, ho problemi sciatici che riesco a controllare con Lyrica 75. Ma dopo molte visite e specialisti, dopo fisioterapie e manipolazioni, dopo cortisone e muscoril... mi ritrovo ad aver alleviato di poco la sintomatologia sciatica, ma il dolore lombare non mi passa. Non ho problemi di movimento, solo un fortissimo dolore ad ogni movimento. La RMN non evidenzia un ganchè, in quanto riferisce una piccola protusione che impronta sul sacco durale, ed l'elettromiografia, non dà particolari sofferenze al nervo sciatico.

Oltre i soliti consigli (dimagrisci, fai piscina, non lavorare, non andare in moto, non prendere in braccio i figli...) un ottimo neurochirurgo mi ha consigliato un intervento di stabilizzazione elastica l5s1. ho letto un po' in giro e sembra seppur un intervento abbastanza semplice, comunque un intervento "ultima spiaggia", con possibili complicanze, percentuali di insuccesso e possibilità di revisione futura dell'impianto... Mi domando vale davvero la pena farlo oppure dovrei ripensarci?

Quale sono le problematiche e i rischi?
Gradirei una spiegazione dettagliata... Grazie a chi' vorra aiutarmi...
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
e come si fa a distanza a darLe spiegazioni dettagliate?
E' necessario visionare le immagini, valutare se sono necessari ulteriori approfondimenti sia clinici che radiologici e,non ultimo, i Suoi sintomi con una accurata visita medica.
Se l'ottimo collega (che ha valutato oggettivamente il caso) ha posto l'indicazione a un intervento di artrodesi, non ho motivi per ritenere che non sia così.

Se un intervento val la pena farlo o no è un falso problema.
Infatti un intervento non è un optional. E' un atto terapeutico che va fatto,se c'è l'indicazione, per emendare una patologia,ovvero per far guarire, alla stessa stregua di una terapia medica.
Le complicanze si possono verificare, a prescindere dalla abilità del chirurgo, sia a seguito di una terapia medica che chirurgica, ma ogni cosa a questo mondo ha i suoi rischi,anche attraversare una strada.

Con cordialità
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta. Per quanto riguarda i "pericoli" sono fatalista è la penso come Lei. La mia domanda non era riguardante la patologia, ovviamente non valutabile a distanza. Quanto all'operazione in genere. Gradirei sapere i possibili rischi o complicanze. Si possono spaccare le viti? necessita di revisione? E' soggetto ad allentamento, svitamento, rottura? Un impianto fatto male a cosa puo portare? E' removibile qual'ora c e ne fosse indicazione? Con la vecchiaia e una possibile ostoporosi i perni risciano di frantumare l osso? Ho sentito gente che mi sconsiglia di farlo in quanto "se un medico mette una vite in malomodo" si rischia di rimanere sulla sedia a rotelle...

Mi dica e mi consigli, come se stesse parlando da padre a figlio, ma con l esperienza di un medico...

Ps. L indicazione esatta dell'intervento sarebbe:

Fix tellurid con barre elastiche... Cosa sarebbero nello specifico???

Grazie.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
Le rispondo con un po' di ritardo per svariati impegni di lavoro, ma non posso che confermare quanto detto in precedenza.
Per quanto riguarda i rischi cui lei allude, in teoria sono possibili ma non sono, dovessero verificarsi, irreparabili.
Un "impianto" di artrodesi è difficile che sia applicato male se l'operatore ha esperienza in questo campo.
L'impianto si può rimuovere se dovesse creare qualche problema compresa una grave osteoporosi
Per quanto consigliato da gente (immagino il custode di casa Sua, il droghiere, il tabaccaio o il tramviere) il rischio della "sedia a rotelle" ci può essere anche cadendo dalle scale e questo è più alto del rischio di una vite messa male, poichè le viti si applicano sotto controllo radioscopico, quindi difficilmente "in malomodo".

Infine è da valutare piuttosto se è veramente indicata l'artrodesi o è possibile intervenire solo sul disco L4-L5 verosimilmente responsabile dei Suoi sintomi e come confermerebbe la positività alla EMG

Cordialmente

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille, mi stà tranquillizzando... Da una settimana ho smesso lyrica e la gamba mi stà facendo impazzire. Ho anche fatto un ulteriore RMN é questa e la risposta;

Presenza di fini alterazioni di intensita di segnale localizzate in corrispondenza delle limitanti somatiche espressione di degenerazione artrosica.

Lievi alterazioni di analogo significato in corrispondenza delle articolazioni interapofisarie.

In corrispondenza di L4-L5 si rileva una protusione discale meridiana parameridiana sinistra con appartenente contatto disco redicolare. Tutto il resto nella norma.


Ho anche i file delle 3 risonanze, se avessi un suo email gli invierei tutte le RMN in modo da avere ancor piu un quadro preciso...
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
La mia e.mail la legge sotto il mio nome
[#6]
dopo
Utente
Utente
Posso inviarLe la RMN e magari "a tempo perso" mi ci dà un occhiata? Mi farebbe davvero un gran favore...
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Va bene, ma tenga presente che il parere on line è necessariamente limitato
[#8]
dopo
Utente
Utente
Le sto inviando in questo momento le ultime 2 Rmn fatte 2010/2012.

La ringrazio anticipatamente e pubblicamente per la disponibilita dimostrata.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa