Metastasi ponto-mesencefalica

Buongiorno ho bisogno di un consulto sull'esito della Risonanza Magnetica eseguta a mia mamma: "
Esame eseguito senza somministrazione del MDC.
Sistema ventricolare sulla linea mediana. Spazi sottoaracnoidei della base e della convessità nei limiti.
Grossolana area di alterato segnale si reperta a sede ponto-mesencefalica mediana-paramediana di destra con discreto edema perilesionale ed effetto massa sul IV ventricolo che appare meno rappresentato. Ulteriori aree di alterato segnale si repertano a sede cerebellare di sinistra, occipitale e talamica di destra, in prossimità dell'istmo del giro del cigolo a sede peri-ippocampale ed a sede frontale di sinistra con modesto edema perilesionale"
Ci è stato detto che non è operabile. Vi chiedo un vostro parere e la possibilità di soluzioni alternative alla chirurgia.
Inoltre ci è stato consigliato di effettuare degli altri esami per verificare se il tumore proviene da altri organi, e in questo caso cosa si fa ?
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione prestatami
Cordaili saluti
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
ci mancano alcune fondamentali informazioni, come l'età di Sua mammma, come e perchè ha eseguito la RMN, quando è stato eseguito, che sintomi ha la signora, dove si trova, ricoverata o a casa e altro ancora.
Qualcuno ha già fatto una diagnosi di certezza? ha proposto delle terapie? che altri esami le hanno proposto? esami da farsi ambulatoriamente? in regime di ricovero?
Ecco, dovremmo avere più notizie.

Disponibile per ulteriori chiarimenti

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta tempestiva,
e mi scuso se non sono stato molto dettagliato:
mia mamma ha 59 anni, è a casa
avverte dei fastidi alla testa (maggiormente sulla fronte) di schiacciamento dei nervi, si stanca facilmete mentalmente (si stanca a tenere l'attnzione per molto tempo in una discussione), ha una salivazione abbondante.

Per il resto non ha altri sintomi. Il tutto si è scatenato alla fine di Novembre dopo una violenta raffreddatura (mai avuta in vita sua così forte)

Le è stato suggerito i effettuare una scintigrafica per verificare se il problema deriva da altri organi.

Spero di avervi dato le informazioni necessarie e attendo un vostro riscontro
saluti
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo di dire che la Risonanza risale al 21/01/08
[#4]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
La scintigrafia ossea, credo Lei si riferisca,serve piuttosto per localizzare eventuali localizzazioni nello scheletro.
Chi la sta seguendo? Le ripeto chi ha fatto diagnosi? Che terapie hanno proposto? Hanno detto è inoperabile e stop? ma poi consigliano di ricercare un tumore primitivo?
Mi telefoni pure, così chiariamo un po' di dati che mi sono oscuri.

[#5]
dopo
Utente
Utente
Mi dice dove la posso chiamare e quando ?

grazie
[#6]
dopo
Utente
Utente
La cronologia è questa:
Mia mamma accusa dei fastidi alla testa e si reca da un neuorologo che non rileva niente di particolare dalla visita neurologica e le consiglia di eseguire una TAC.
Dala TAC risulta qualcosa ma non ben definito e allora si consiglia di eseguire una risonanza.
L'esito della risonanza viene portato da un neuorchirurgo dell'ospedale di cosenza che dichaira inoperabile la massa più proccupante e consiglia di sottoporsi a chemioterapia e di effettuare una scintografia.

Questo ultimo evento risale a 3 giorni fa e al momento stiamo valutando di rivolgerci d un neurochirurgo dell'ospedale di San Giovanni Rotondo e siamo in attesa di eseguire l'esame consigliato.
Facciamo bene a farci seguire da un neurochirurgo di quella struttura ?
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Si,senz'altro. Ma la diagnosi non è stata fatta! La scintigrafia a mio parere serve a poco o nulla. Bisognerebbe fare la diagnosi e poi consultare un oncologo per decidere la terapia, radiante, chemioterapica o combinata.
Cliccando sul mio nome qui in alto a sx, troverà i miei dati. Mi trova però più facilmente sul cell.
[#8]
Prof. Filippo Alongi Radioterapista 2k 118 17
Concordo in assoluto con il collega Migliaccio.
E' necessario avere una stadiazione completa del tumore con una serie di esami strumentali indispensabili per capire la sede del tumore primitivo e le sedi eventualmente compromesse dalle metastasi secondarie(TC total body o PET/TC). Dopo questo passo si decide l'approccio sistemico e locale per arginare l'evoluzione della malattia o i sintomi (anche a livello encefalico ad esempio con la radioterapia)

Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Dip. Radioterapia Oncologica Avanzata, IRCCS S.Cuore Don Calabria di Negrar(Ver

[#9]
dopo
Utente
Utente
OK mi rivolgerò per prima cosa ad un oncologo e farò fare a mia madre una TC total body


Grazie di cuore Dr Alongi e Grazie di cuore Dr Migliaccio, se per lei non è un problema la contatterò per avere maggiorni informazioni.

cordiali saluti
[#10]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Nessun problema. Mi telefoni quando crede e vediamo di trovare, anche insieme al dr.Alongi, l'approccio diagnostico e terapeutico più idoneo.

Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa