Dolori fascia lombare

Buonasera, vi pongo il problema di mia madre
Sono ormai circa 25 gg che ha accusato fortti dolori alla fascia lombare fino a farla rimanere a letto. Ha fatto una cura di cortisone e degli antidolorifici quasi tutti i giorni in quanto il dolore la notte diventa insopportabile ma nessun miglioramento.
Ora ha finalmente ritirato il referto della risonanza magnetica e stiamo attendendo l'appuntamento dal neurochirurgo ma intanto vorrei sapere il vs parere: NEGLI ULTIMI QUATTRO DISCHI INTERSOMATICI MOSTRANO UN BASSO SEGNALE T2 PER DISIDRATAZIONI PRESENTI IN L3 L4 - L4 L5 - L5 S1
Cosa vuol dire? Attendo vs riscontro
Grazie infinite
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Gent.le Utente,
sarebbe meglio che Lei trascrivesse per intero il referto rmn. Detta così, sembrerebbe che i dischi si sono involuti e che nessuna compressione è rilevabile. La cosa non sembre molto significativa per una diagnosi.
Il Neurochirurgo che La vedrà, avrà anche l'occasione di osservare le lastre e, con ciò, sarà avvantaggiato rispetto a noi.

Per adesso trascriva l'intero referto.
Cordialmente.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
Sua madre è a letto da 25 anni?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Mia madre è a letto da 25 gg!!!
Ora stamattina abbiamo fatto vedere la risonanza al neurochirurgo che le ha detto che a lui non risulta niente di particolarmente anomalo a livello di colonna ovvero nessuna ciste o altro, ma vede una zona "poco chiara" come sfocata e vuole vederci più chiaro con una TAC.
Ora non ho purtroppo qui tutto il referto per interno e soprattutto voi non vedendo la risonanza non potete darmi maggiori info...mi rendo conto...ma ora la mia preoccupazione sta nel fatto che ci sia questa zona sfocata non ben identificata!
Ha parlato di un'infezione....(lei non ha avuto nè taumi, nè febbre alta...) e a detta sua non si tratta cmq di organi vitali intorno....allora cosa potrebbe essere?
Sono molto preoccupata...Grazie
[#4]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
mi scuso, ma non so come, ho letto aa. invece di gg.
In effetti bisognerebbe vedere le immagini della RM, ma se il dubbio è una infezione (una discite?), la RM avrebbe dovuto evidenziarla.
Cerchi, se può, di inviarci quanto meno il referto per intero.

Cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
ha ragione...provvederò magari più tardi se riesco a darle tutte le info del referto.
Lui per il momento ha solo detto che non vedendoci chiaro punta a fare la TAC in modo che da lì sia più visibile...in quanto secondo lui la risonanza non è l'esame adeguato!
Mi devo preoccupare?...so che è una domanda sciocca messa in questo modo dato che voi non potete vedere materialmente l'esame ma quando un dottore non si sbilancia per precauzione (giustamente) uno pensa sempre in negativo...è stato un anno davvero brutto per la ns famiglia!
Grazie ancora
[#6]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
non mi viene in mente quale tipo di patologia il collega voglia vedere con l'esame TAC se non una migliore risoluzione delle immagini per l'osso, Ma se sospetta una infezione dell'osso, va bene la TAC, ma la RM l'avrebbe comunque evidenziata.
Aspettiamo allora l'esito.
Cordialmente
[#7]
dopo
Utente
Utente
grazie dottore lei è veramente tanto gentile
Mia madre nel pomeriggio è riuscita a fare la Tac e da una prima "occhiata" sembra che ci sia una vertebra rotta..ma la risposta ufficale e definitiva si avrà solo domani mattina
Ora le metto qui di seguito il referto della risonanza (in cui credo che sia indicata questa frattura):

cedimento centrsomatico della limitante superiore del corpo vertebrale di L2 con ampia area di sofferenza edematosa dlla sponginosa ossea subcondrale adiacente con morfologia "a banda" e segnale ipointenso in T1 che vira verso una iperintensità in T2
Il quadro appare compatibile in prima ipotesi con una possibile lesione post-traumatica e necessita anche di una valutazione con esame TC mirato
Non arretrameti del muro posteriore
Normoallineati e normale spessore i restanti metameri esplorati
Esiti di osteocondrosi nel tratto di passaggio dorso-lombare
Regolare l'ampiezza dei diametri del canale spinal con normale morfointensitometria del cono midollare e delle radici della cadua equina
Gli ultimi quattro dischi intersomatici mostrano basso segnale in T2 per disidratazione con presenza in L3-L4 , L4-L5, ed L5-S1 di prostusioni posteriori ad ampio raggio che improntano la faccia anteriore del sacco durale impegnando marginalmente i pavimenti foraminali.
Conseravata la fisiologia lordosi
Non lesioni focali ossee


Oggi poi hanno anche riscontrato nella tac che soffre anche di osteoporosi (ha 54 anni ed è in menopausa da circa 6 anni)
Ora la mi domanda è se è questa vertebra rotta che può portarle cmq dolore nella fascia bassa (per intenderci il bacino, all'altezza dell'anca. che ora risulta anche abbastanza gonfio?
Grazie ancora se vorrà rispodermi e buona serata...è davvero gentile!
[#8]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
come vede le notizie cliniche non sono mai abbastanza per giungere a una diagnosi.
Infatti già la RM aveva messo in evidenza il cedimento vertebrale e la TAC è servita per evidenziare l'osteoporosi che spiega bene la causa della frattura vertebrale annche senza significativi traumi.
I dolori che Lei descrive possono essere compatibili con la patologia vertebrale evidenziata, ma la certezza può essere data dalla visita diretta.
Visita di uno specialista necessaria per valutare l'indicazione a un intervento di consolidamento della vertebra.
Ci faccia sapere

Cordialmente
[#9]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore
approfitto ancora una volta della sua gentilizza dicendole gli sviluppi della situazione.
Mia madre ha fatto anche la TAC e questo è il referto:

Studio eseguito con tecnica volumetrica diretta dallo spazio intersomatico D12 - L1 alla metà della soma S1, completato con riformattazioni coronali e sagittali
Avvallamento della limitante somatica superiore L1 xon affastellamento della trabecolatura ossea sottostante in relazione alla frattura discosomatica
Conservato l'allineamento posteriore
Grossolana calcificazione del disco intersomatico L4-L5
Note di spondiloartrosi intersomatica e interapofisaria.
protusione discale posteriore ad ampio raggio in L3-L4, L4-L5 ed L5-S1 con impronta sul sacco durale e parziale impegno neuroforami.

Abbiamo parlato con il neurochirurgo che ha detto che dovrà fare una vertebro plastica ma di aspettare ancora almeno un paio di settimane perchè cmq la zona è troppo infiammata e potrebbe sentire un gran dolore...
Però ora la mia domanda è questa: la frattura può essere avvenuta solo a causa dell'osteoporosi (ricordo senza traumi evidenti la frattura è avvenuta) o anche per qualche altro motivo? (mi hanno chiesto se ha avuto metastasi in giro per il corpo!!!!)
Lei fece circa due anni fa l'esame per l'osteoporosi e era cmq entro i limiti...
Sono veramente preoccupata per questo...considerando che secondo loro dalle immagini c'è forse un'infezione in quella zona...
Grazie ancora per la sua cortesia....
[#10]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile Signora,
senza vedere le immagini è difficile esprimersi, ma che sia un cedimento vertebrale non ci sarebbero dubbi.
Lei mi chiede se può esserci una infezione o una localizzazione da parte di una metastasi.
Per la prima ipotesi Le rispondo: si, forse, soprattutto per la descrizione dell'<affastellamento della trabecolatura ossea> da parte del radiologo, per la seconda se non c'è una diagnosi di tumore in altri organi è poco probabile, anche se molti tumori danno segni di sè con la metastasi ancor prima della propria presenza.
Se c'è questo dubbio, sarà opportuno indagare in tal senso.

Cordialmente
[#11]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per la sua cortesia..l'unica cosa che le chiedo è se fossero state metastasi non si sarebbero evidenziate dalla TAc o dalla RM?
E' anche possibile che l'oestoporosi si sia evidenziata e sviluppata nel giro di 3 anni? lei fece l'esame 3 anni fa e era nella norma
Lei fondamentalmente sta bene, ha fatto eco alla mammella e ai reni proprio da poco (nell'anno)....possibile che lei senza nessun sintomo abbia un tumore in giro? che poi dovrebbe essere in quelle zone comunque...
Grazie ancora..sono molto preoccupata...
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per la sua cortesia..l'unica cosa che le chiedo è se fossero state metastasi non si sarebbero evidenziate dalla TAc o dalla RM?
E' anche possibile che l'oestoporosi si sia evidenziata e sviluppata nel giro di 3 anni? lei fece l'esame 3 anni fa e era nella norma
Lei fondamentalmente sta bene, ha fatto eco alla mammella e ai reni proprio da poco (nell'anno)....possibile che lei senza nessun sintomo abbia un tumore in giro? che poi dovrebbe essere in quelle zone comunque...
Grazie ancora..sono molto preoccupata...
[#13]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi ma mi è partito il messaggio due volte...
la mia domanda in teoria è questa: ho letto che le fratture delle vertebre hanno come prima causa l'osteoporosi ma portebbero essere dovuti anche a metastasi...allora qui la mia domanda è: metastasi e ostoporosi sono visibili dalla TAC o RM? loro cmq mi hanno asserito che ci sia osteoporosi...quindi questo mi esclude le metastasi?
Grazie ancora...e buona notte
[#14]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
No signora! Le metastasi, in parole molto semplici, sono cellule di un tumore che si staccano da esso e attraverso il sangue raggiungono un altro organo. Ecco perchè un tumore della vescica o della prostata puo <inviare> le sue cellule al cervello e lì localizzarsi.
L'esame di RM o la TAC eseguite a livello dorso-lombare non possono evidenziare la presenza di un tumore, per es., gastrico o polmonare, perchè è necessario eseguire l'esame, finalizzando la ricerca allo studio dell'organo in cui si sospetta la presenza del tumore.
Come Le dicevo non penso si tratti di una localizzazione metastatica alla vertebra, ma non ho comunque elementi oggettivi per affermarlo o negarlo.

Cordiali slauti
[#15]
dopo
Utente
Utente
Infatti dicevo se erano cmq visibili metastasi localizzate lì dalla TAC o RM...ovvero questo tipo di esame le evidenzia se ci sono?
e sempre che lei sappia la TAC e Rm possono evidenziare l'osteoporosi?
Quali altri motivi possono portare alla rottura della vertebra?
La riempio di domande anche impossibili lo so...ma il mio cruccio alla fine è solo questo....si è rotta una vertebra e i due esami che ha fatto potevano mettere in evidenzia se in quel tratto lombo-sacrale c'erano metastasi e/o osteoporosi?
Grazie ancora...
[#16]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
se una vertebra è patologica vi può essere il dubbio che ci sai in essa una localizzazione di una metastasi e per questo è necessario cercare di fare una diagnosi differenziale.
La RM o la TAC non sono delle sfere di cristallo che, interrogate, danno la risposta esatta.
L'immagine in questione io non posso vederla e posso solo dedurre vaghe ipotesi.
Sempre cordialmente
[#17]
dopo
Utente
Utente
Perfetto...pensavo solo che quelli erano due esami che potrevano rendere visibili, se fossero state presenti, delle metastasi...non sapevo che per scoprire quelle ci fossero degli esami diversi
Grazie ancora e buona notte
[#18]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
La TAC o la RM rendono visibili i tumori o le metastasi, ma devono essere cercate adeguatamente.
Insomma, non è che eseguendo una RM all'addome, si possa vedere contemporaneamente un tumore cerebrale o tumore del femore dx, se non si "sposta" la ricerca in queste altre sedi.
Non so se son riuscito a spiegarmi!
Buona notte anche a Lei!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa