Rm lombosacrale

Egregi Dottori,

in una risonanza magnetica il cui referto nel seguito: "cisti radicolari di tarlov riguardanti S1 S2 S3 immodificate rispetto al primo referto. Alterazioni degenerative osteocondrosiche spondiloartrosiche del tratto lombare piu evidenti ad L5-S1 dove è presente protrusione disco-osteofitaria intraforaminale sinistra che disloca la radice nervosa L5 nel recesso superiore. Tropismo delle zygoapofisi a a tale livello. Alterazioni di segnale di tipo Modic I delle limitanti somatiche affrontate prevalenti sull'emilato sinistro. Angiomi somatici interessano L5 ed L3 di dimensioni lievemente au aumentate rispetto al controllo precedente.

Mi sapete dire se mi devo preoccupare?

vI RINGAZIO E vi porgo distinti saluti
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Visto che si curano le persone e non le TAC o RM, ci dice quali sono i Suoi sintomi ?
[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottore,

la sua risposta mi lascia sinceramente basita...
Detto ciò, mi sono sottoposta a RM dopo circa due mesi di continui dolori in sede lombosacrale, sciatalgia e formicolii alle gambe. Inoltre ho avuto persistenti e lancinanti dolori nella schiena in basso a sinistra.Qualsiasi antiinfiammatorio è stato inutile!


Spero che le informazioni a Lei fornite siano esaurienti ed esaustive. E della RM, in sintesi, cosa mi sa dire?


Distinti saluti
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
la mia risposta è corretta in quanto, per poter fare una diagnosi e conseguentemente una terapia, non è sufficiente visionare le immagini di un esame RM o TC e ancor molto meno leggere un referto.
Il perchè è semplice: infatti non tutto ciò che viene visualizzato e descritto in un esame strumentale ha valenza clinica, ovvero ha necessità di una terapia medica o chirurgica.
Nel caso specifico, per esempio, la patologia che sembra preminente è l'ernia discale L5-S1 che causa una sofferenza della radice L5 di sinistra.
Ma questo non basterebbe a dare una indicazione chirurgica se i sintomi da Lei accusati non fossero congrui con quella compressione di L5 sinistra.
E questa congruità va valutata con un preciso e accurato esame neurologico, tanto più che Lei descrive i sintomi ("dolori in sede lombosacrale, sciatalgia e formicolii alle gambe") in modo del tutto generico.

Le cisti radicolari. come anche gli angiomi vertebrali, solitamente non necessitano di trattamento, ma per saperlo non si può prescindere dall'esame clinico per le analoghe ragioni su esposte.

Spero, pur nei limiti di una consulenza on-line, di esser stato in parte esauriente e che il Suo iniziale sbigottimento sia ora un pò più ridimensionato.

Sempre disponibile per ulteriori eventuali chiarimenti,La saluto con cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa