Utente
Buona sera, mi chiamo Tiziana 33 anni
Nel Luglio del 2007 sono stata operata di Ernia del disco espulsa L5-S1 il referto riportava: Bulging del III e IV disco. Voluminosa ernia espulsa centro-laterale DX del V disco che occupa gran parte del canale rachide.
A distanza di 6 anni ho deciso di effettuare una una RM per controllare lo stato della colonna questo è quanto riporta il nuovo effettuato oggi e del quale Vi chiedo un parere.

Non alterazioni focali della morfologia e del segnale di aspetto evolutivo, di tipo infettivo-infiammatorio e/o neoplastico a carico del rachide esplorato. Non cedimenti somatici. Regolare l'allineamento somato-discale e spino-laminare.
L3-L4: protrusione discale posteriore ad ampio raggio con piccola focalità erniaria mediana
L4-L5: protrusione discale posteriore ad ampio raggio con impronta biforaminale inferiore
L5-S1: ernia estrusa mediana paramediana dx
Conservati e contenuti posteriormente i restanti dischi intersomatici
Non evidenti alterazioni della morfologia e del segnale intrinseco del midollo dorsale inferiore visibile e del cono midollare.
Aspetto nei limiti della cauda e del sacco durale intrasacrale.
Non masse intrarachidee exstramidollari.
Non masse in sede paravertebrali

Vi ringrazio anticipatamente per una Vostra opinione e per il tempo dedicatomi

Saluti

Tiziana

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora Tiziana,
come mai ha deciso dopo 6 anni di sottoporsi all'esame di RM?
Ce lo dica e poi eventualmente ne riparliamo.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dott.
La ringrazio per la sua veloce risposta

Ho deciso di sottopormi all'esame in quanto mi capita di svegliarmi la mattina con il male alla schiena ma il mese scorso faticavo parecchio ad alzarmi dal letto non riuscivo neppure a girarmi, nel frattempo il fastidio è diminuito ma ho preferito effettuare un controllo.

buona giornata

saluti

Tiziana



[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
dal referto si deduce che si sia evidenziata una recidiva dell'ernia già operata.
I sintomi che riferisce non sono sufficienti a prospettare quale sia l'atteggiamento terapeutico idoneo.
E' necessario che si faccia visitare, in modo da cogliere eventuali sintomi e segni che possano indirizzare alla terapia migliore.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente
Egregio Dottore


Invece in riferimento alla descrizione del referto L3-L4 e L4-L5

Da "ignorante" leggendo il referto ero convinta di aver interpretato che l'unica cosa apposta fosse proprio L5-S1 :(


grazie mille

saluti

[#5]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Solitamente la protrusione (da protrudere) non è considerata ernia che,invece, sta a significare che il disco è erniato (erniare=venir fuori dalla propria sede).
Se poi la definizione è di ernia estrusa,cioè espulsa, sta a significare che il disco è stato completamente espulso dalla sua sede, non ha più alcuna funzione se non quella di comprimere le strutture nervose vicine.
Nella maggior parte dei casi, l'intervento si impone.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano