Continui dolori al braccio dx

Gentile Dottore,
lo scorso anno ho effettuato una RM per dolori e formicolio al braccio destro e per 4 mesi ho preso medicinali (antinfiammatori e antidolorifici) e fatto fisioterapia, dopodichè sono stata bene fino agli inizi di settembre quando si sono ripresentati gli stessi sintomi. Ho dunque ricominciato una cura di antinfiammatori e antidolorifici e per un mese ho fatto tecarterapia e massaggi, ma non essendo migliorata ho fatto una visita da un neurochirurgo che mi ha somministrato Palexia 100mg per un mese (che sto ancora eseguendo, grazie alla quale i sintomi sono scomparsi diciamo al 95%) e indicato di rifare una RM.

Di seguito le riporto i risultati di tale RM:
"Perdita della fisiologica lordosi cervicale con tendenza all'inversione in cifosi con fulcro a livello di C4.
Piccoli noduli distrofico-angiomatosi in corrispondenza dei corpi vertebrali nel tratto dorsale superiore.
Irregolarità artosiche nel tratto cervicale medio-inferiore con minimo disallineamento dei corpi vertebrali.
Il canale vertebrale mostra ampiezza entro i limiti di norma.
I dischi intersomatici studiati sono ridotti di spessore e disidratati come per alterazioni degenerative.
Accenno a protrusione posteriore del disco C3-C4 con impronta minima sul sacco durale senza apparente coinvolgimento delle radici nervose.
Il disco C4-C5 presenta una limitata protrusione posteriore che si sviluppa in sede preforaminale bilaterale e si rende responsabile di una lieve impronta sul sacco durale in assenza di significativi coinvolgimenti delle radici nervose.
Lieve protrusione posteriore mediana-paramediana bilaterale del disco C5-C6 con interessamento delle sedi preforaminali e minima impronta sul sacco durale.
Il disco C6-C7 presenta una protrusione posteriore ad ampio raggio estesa in sede intraforaminale bilaterale con limitata impronta sulle strutture saccoradicolari.
Non evidenti alterazioni di segnale del midollo cervicale allo studio diretto."

Le chiedo dunque se può aiutarmi nel capire le differenze tra questa RM e quella effettuata un'anno fa che può vedere in chiesto precedente consulto (https://www.medicitalia.it/consulti/neurochirurgia/325714-dolori-continui-al-braccio-dx.html)

La ringrazio per l'attenzione, distinti saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
se con la terapia farmacologica attualmente assunta ha beneficio, dovrà valutare se e per quanto tempo,dopo la sospensione del farmaco, tale benessere si mantiene.
Se i sintomi si ripresenteranno si dovrà valutare se riprendere nuovamente un ciclo di terapia o prendere in considerazione l'intervento chirurgico.
Intanto Le invio cordiali saluti e auguri
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
la ringrazio per la sua cortese risposta e per la disponibilità che offre. So che il farmaco agisce solo sul sintomo, e condivido la sua risposta, ma quello che mi chiedo è se questa RM fatta dopo un anno ha esiti simili alla precedente o se ci sono evidenti cambiamenti. Inoltre volevo sapere la sua opinione in merito all'ozonoterapia.ho 50 anni.Cordiali saluti


[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
La rimando anch'io al seguente link

https://www.medicitalia.it/consulti/neurochirurgia/325714-dolori-continui-al-braccio-dx.html

e alle risposte che esattamente 1 anno fa Le diedi.

Un confronto delle immagini di uno o più esami radiologici è possibile solo visionandole e in ogni caso sempre integrandolo con l'esame clinico.
Per quanto riguarda l'ozonoterapia, essa non ha alcun effetto sulle ernie del disco.

Con cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa