Scosse forti e continue al piede

Vi scrivo per conto di mia madre. Lei ha 54 anni e da più di 10 anni ha delle forti scosse al piede sx tali da non farla dormire la notte, in quanto deve muovere in continuazione il piede, sbattendolo contro il pavimento. Quando sta meglio ha questo disturbo circa tre volte a settimana, altrimenti lo ha ogni notte, oltre al giorno. Questo disturbo si presenta più raramente di giorno, ma alcune settimane/mesi lo ha anche il giorno sempre in modo continuo e forte. Per poter dormire un po' utilizza un vibromassaggiatore che le muove il piede per tutta la notte, ma così oltre ad essere rischioso in quanto può surriscaldarsi, si fa anche male. Nel 1999 è stata operata per l'ernia al disco, ma le sbagliarono l'operazione e le toccarono un nervo della gamba, causandole una paresi alla gamba, se non sbaglio è dal ginocchio sino al piede. E' andata da qualche neurologo e oltre al danno non le sanno dire cosa ha. Le hanno dato delle vitamine e degli antiepilettici, ma non le fanno nulla. Ha fatto degli esami, ma non risulta nulla. Queste scosse le rendono la vita impossibile e non sa più cosa fare, da chi andare per poter risolvere il problema. Dimenticavo di dirvi che ha il diabete di tipo II, l'ipotiroidismo, ed è alta circa 1,64 e pesa circa 105 kg. Oltre a dirmi che deve perdere peso, spero che potete aiutarmi a capire il problema o comunque consigliarmi a quale specialista deve rivolgersi. Vi ringrazio per le risposte che darete.
[#1]
Dr.ssa Selvaggia Fossi Neurofisiopatologo 52
Buonasera.
Per aiutarla é necessario avere qualche informazione in più sulle scosse.
Le scosse di cui parla sono localizzate al piede o si irradiano? In quale punto del piede sono? Ha effettuato un Emg?
Presenta disturbi di forza o sensibilità?

Dr.ssa Selvaggia Fossi.
Specialista in Neurofisiopatologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Le scosse sono localizzate alle dita del piede sx (alle ultime tre dita). Si ha fatto nel 2007 l'Emg ed il referto era radicolopatia cronica ed inveterata in (L4), L5, S1 di sinistra, elettrofisiologicamente discreta. Prende Lyrica 75mg tre volte al giorno, ma non le fa niente. Invece nel 2010 ne ha fatta un'altra e dall'esame risulta che ha una bilaterale neuropatia del mediano, al canale del carpo, di moderata entità e prevalente a destra. Ma appena operata nel 2000 (dopo che le sbagliarono l'operazione toccandole il nervo della gamba) risulta che ha una marcata sofferenza neurogena nei miotomi L4 ed L5 di sx.
Spesso ha il piede ghiacciato e altre volte molto caldo (non so se è rilevante). Al piede sx, per via della paresi, non ha più sensibilità.
La ringrazio e attendo una Sua risposta.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Non so se è rilevante, ma lei ha in sede para-uterina di sx la presenza di formazione ipoecogena a margini regolari delle dimensioni di circa 34mm che non presenta significativo pattern vascolare all'esame color-doppler.
[#4]
Dr.ssa Selvaggia Fossi Neurofisiopatologo 52
Dalla storia di cui mi parla potrebbe trattarsi di un dolore neuropatico (probabilmente per il danno radicolare). Dovrebbe concordare con un neurologo la possibilità di una terapia x il dolore neuropatico.
Resto a disposizione.
[#5]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio. Purtroppo era già andata da un neurologo, ma le aveva dato degli antiepilettici, che oltre a dargli degli effetti collaterali, non le avevano fatto nulla. Andò anche da un neurochirurgo, ma non aveva risolto nulla e gli fece anche una battuta spiacevole non prendendola sul serio. Non credo che Lei qui può consigliarmi qualche neurologo nella provincia di Lecce o qualche centro che si occupa di questo.
La ringrazio per la disponibilità.
[#6]
Dr.ssa Selvaggia Fossi Neurofisiopatologo 52
Purtroppo no.
Provi a riparlarne con il medico curante.
Cordiali saluti.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Vi riscrivo dopo un po' di mesi. A mia madre hanno diagnosticato una neuropatia diabetica cronica, ma la cura non le sta facendo nulla. Fa delle iniezioni di vitamina B6 (o B12 non sto ricordando) da luglio. All'inizio ha ottenuto qualche risultato, ma dopo una settimana dalla cura le forti scosse sono ritornate. Come avevo già detto le ha tutto il giorno, in particolare la notte. Sono molto forti, tant'è che la sento urlare. Non sappiamo più cosa fare, a chi rivolgerci. Non è possibile che stia così. Possibile che non ci sia una cura?

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa