Utente
Egregi professori, allego i referti di risonanza cerebrale,tronco encefalico e rachide cervicale:

RMN CEREBRALE E TRONCO ENCEFALICO

Sistema ventricolare in asse,simmetrico,normoampio.
Regolare ampiezza degli spazi subaracnoidei della volta e della base.
Non apprezzabili alterazioni focali di rilievo patologico del segnale e della diffusività del parenchima encefalico.
Normale calibro e caratteristiche di segnale delle strutture muscolari retro-bulbari e dei nervi ottici bilateralmente.Piani adiposi di clivaggio orbitari liberi.


RMN RACHIDE CERVICALE

- Rettilineizzato il rachide cervicale.
- A livello dello spazio intersomatico C4-C5 si rileva una protusione discale posteriore paramediana destra,che oblitera parzialmente la banda liquorale anteriore,traendo rapporti con l'emergenza della radice ventrale c6 destra.
- Non evidenti alterazioni dei profili dei restanti dischi intersomatici esaminati riferibili a protusioni di rilievo patologico o ernie.
- Sostanzialmente conservata l'ampiezza del canale cervicale.
- Non evidenti alterazioni del calibro e del segnale del parenchima midollare spinale cervicale.

gentilmente vorrei sapere in parole semplici il significato della rmn rachide cervicale,che problemi può portare?"protusione discale posteriore paramediana destra,che oblitera parzialmente la banda liquorale anteriore"può portare problemi al sistema nervoso?a chi rivolgermi neurochirurgo o ortopedico?

Vi ringranzio in anticipo.

[#1]  
Per quale motivo è stato sottoposto a tali esami RM?

[#2] dopo  
Utente
Egregio Dottore,il medico di famiglia mi ha prescritto risonanza per mal di testa e dolore al lato sinistro del collo al minimo movimento,sei anni fà ho avuto un brutto incidente stradale dove ho riportato fratture scomposte all'orbite.Volevo sapere che problemi può portare la protusione discale a lungo termine?inoltre ritiene opportuno farla alla rachide in toto visto che non mi è stata mai fatta da quando ho avuto l'incidente?e possibile agire chirurgicamente?Grazie per la disponiblità.

[#3]  
Legga questo articolo

https://www.medicitalia.it/blog/neurochirurgia/3959-rm-e-tc-non-sono-sfere-di-cristallo.html


e, credo, si convincerà che gli esami vanno prescritti con accuratezza e dopo un rigoroso esame cinico.

Quanto evidenziato alla RM cervicale, quindi, può essere valutato direttamente dallo specialista neurochirurgo in modo che possa avere tutti i parametri idonei per decidere una terapia.

Con cordialità