Rm rachide lombosacrale

Salve dottori,
chiedo consulto in merito al referto di una risonanza magnetica lombosacrale.

Il risultato è:
RETTILINIZZAZIONE DELLA LORDOSI
ASSENZA DI ALTERAZIONI OSSEE STRUTTURALI
SINOVITE INTERAPOFISARIA BILATERALE TRA L3 E L4
PROTRUSIONE DISCALE MEDIANA TRA L4/L5 e L5/S1
REGOLARE L'AMPIEZZA DEL CANALE CENTRALE
ASSENZA DI ALTERAZIONI DEL CONO MIDOLLARE

Ho 21 anni. Il medico di base ha detto che non è possibile intervenire in alcun modo e che dovrò conviverci a vita, perchè può solo peggiorare a lungo andare, posso solo stare attento a non fare movimenti sbagliati per evitare che questa situazione porti ad avere un'ernia ed in futuro magari fare un po' di fisioterapia in base all'evolversi della cosa.

Ho effettuato la risonanza per problemi alle gambe (entrambe), nella parte posteriore, ma non a livello muscolare ma qualcosa tipo nervi con formicolii, sensazione di pesantezza e necessità di muoverle per trovare un minimo di sollievo. Anche a riposo ho questi sintomi, ma se ad esempio faccio 10minuti di tappeto in palestra sento come se avessi fatto una maratona ed anche le scale a volte sono un'impresa, alcuni giorni va un po' meglio, altri peggiora. Il dottore dice appunto che il dolore lombare si estende alle gambe e mi causa tutto ciò.

Possibile non ci sia una soluzione? O comunque un modo per trovare sollievo?

Attendo una risposta. Grazie per la vostra gentilezza e disponibilità.
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Non ho capito se Lei è stato visto da un Collega Neurochirurgo o altro.
Ritengo che l'esame obiettivo specialistico mostri un quadro deficitario sia sensitivo che motorio..,alla Sua età non ci si stanca dopo dieci minuti di minima attvità.
Presumo che Lei possa/debba prendere in considerazione, prima che i disturbi si accentuino, interessando, magari, anche il controllo sfinteriale, l'ipotesi chirurgica privilegiando la possibilità di utilizzare la tecnica mininvasiva, per cui La invito a leggere i miei articoli divulgativi che ho pubblicato sulla mia pagina blog.
Laciare che la cosa prosegua per inerzia, con una mentalità fatalistica d'altri tempi, col rischio di forte aggravamento, mi sembra che non sia la cosa migliore, specie quando si è così giovani.
Cordialità

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero per la sua risposta. Ho ritirato i risultati della risonanza magnetica e mi sono recato al mio medico curante per chiedere come dovessi procedere e mi ha risposto come le ho detto in precedenza.

A livello lombare, nonostante quanto emerso dalla risonanza non provo alcun fastidio, ma alle gambe è una cosa insopportabile. Quando cammino per molto tempo (motivi di lavoro) addirittura faccio fatica a salire le scale.

Dovrei precisare che questi fastidi sono iniziati dopo una stagione lavorativa durata sei mesi, sempre al sole, dove per 8 ore al giorno camminavo continuamente portando anche carichi appunto sulle scale in molti momenti della giornata. La mia mansione è il portabagagli in un villaggio turistico.
Nonostante sia stato a riposo per 4 mesi il problema non è svanito, ed il fastidio lo sento anche a riposo, stando seduto o anche in piedi, con lo sforzo peggiora ulteriormente.

Ho letto il suo articolo, lei dice che con la chirurgia mininvasiva si possa risolvere il problema?
Non vorrei continuare così a vita perchè se già ora sto così alla vecchiaia cosa potrei passare?!

Attendo consigli. Grazie ancora per la sua disponibilità
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Mi confermo nell'idea che Le ho illustrato.
Ritengo che con la tecnica mininvasiva si possa ben affrontare il problema.
Cordialità.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio di cuore, opterò per la mininvasiva allora.
Mi sa consigliare dove rivolgermi e quanto può essere il costo circa?
[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Non conosco, nella Sua zona, Colleghi che la effetuino con efficacia. In ogni caso, non siamo usi consigliare Centri o nominativi di Colleghi in genere.
Faccia pure sapere ulteriori eventuali sviluppi.
Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore mi sono consultato con un vecchio medico di base di famiglia il quale mi ha consigliato una visita ortopedica, prima di decidere come proseguire, sostenendo che sarebbe meglio evitare un intervento chirurgico, se possibile.

Lei pensa che una visita ortopedica mi possa aiutare? Io non so veramente più a chi affidarmi.

Prima di decidere se optare per la mininvasiva non bisognerebbe eseguire delle indagini per vedere se effettivamente fattibile, valutando anche le immagini della risonanza?

[#7]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Senta l'Ortopedico, personalmente Le ho già detto il mio parere.
Se ha piacere, riferisca pure cosa Le dirà l'Ortopedico.
Cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa