Utente
Buongiorno,
sono un po' sovrappeso, e da lungo tempo seguo attività sportiva (volley) a livello molto 'amatoriale'. Sin da oltre 10 anni fa ha cominciato a manifestarsi un dolore lombare, circoscritto, assai discontinuo. Negli ultimi due anni è diventato invece continuo, con picchi acutissimi (da lasciarmi senza possibilità di muovermi per qualche minuto) quasi esclusivamente nel momento di alzarmi dalla posizione di seduto (visto il mio lavoro di impiegato questa posizione è ahimé assai frequente!). Ho fatto un po' di fisioterapia (ginnastica, correnti, laser e massaggi) che avevano solo leggermente ridotto il dolore.
Ora mi son deciso per la RM che recita:
scoliosi destro convessa
nei limiti dimensioni canale rachideo
alterazioni spondiloartrosiche da L1 a L5 con aspetto degenerativo dei dichi interposti.
Bulging mediano del disco L1-L2
debordanza concentrica dischi L2.L3, L3-L4, L4,L5 si accosta al sacco durale e sporge nei forami radicolari più apprezzabilmente a sx;
concomitano alterazioni degenerativo-artrosiche dei massicci articolari e carattere ipertrofico e con associato ispessimento dei legamenti gialli in L3-L4 e L4-L5.
Sottile il disco L5-S1 per parziale sacralizzazione di L5.
No immagini riferibili ad ernie discali.
Cono midollare in sede, regolare per morfologia volume e segnale.
chiedo:
oltre a scendere di peso e ginnastica costante per irrobustire la muscolatura specifica, cosa che mi sono fermamente ripromesso di seguire, devo comunque abbandonane l'attività fisica?
Durante l'attività di palestra non provo aumento del dolore, ma appunto
se mi alzo senza cautele dalla sedia (o dal sedile dell'auto) dopo una mezz'ora di permanenza rischio di bloccarmi.
Non avverto dolori tipo sciatalgia (verso gli arti inferiori): il dolore è localizzato alla 'base della schiena'.
Grazie mille sin da ora per la risposta che vorrete cortesemente darmi.


[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
la descrizione del referto farebbe pensare a una patologia artrosica delle vertebre lombari, potenzialmente responsabili dei Suoi sintomi che andrebbero valutati oggettivamente.
Probabilmente sarebbe necessario intraprendere un percorso fisiokinesiterapico, come invece potrebbe essere indicato un intervento chirurgico, le cui modalità e tecniche operatorie possono essere decise solo a seguito di una valutazione diretta e complessiva del Suo stato clinico.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Ringrazio, innanzitutto, per la Sua risposta.
Ho deciso di iniziare una dieta che mi permetta di ridurre il peso corporeo e contemporaneamente, riducendo l'attività pallavolistica, di curarmi con la fisiokinesiterapia, associandola al nuoto (mi hanno consigliato quello a 'dorso' .
Se non troverò giovamento da queste iniziative, pur con timore, vedremo di provare la strada chirurgica che, confesso, mi fa un po' paura....

Grazie ancora!

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Certo un intervento suscita sempre paure e apprensioni, ma non si pensa mai alle complicanze che possono derivare dal non
fare un intervento, se ovviamente esso è indicato.

Cordialità ed auguri
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano