Neurinoma?

Uomo, 55 anni. Dolori e scosse zona lombare e zona anteriore e laterale coscia dx, da circa 5 mesi, in lieve ma continuo peggioramento. La rmn con contrasto dice: "neoformazione espansiva solida a maggiore espansione craniocaudale delle dimensioni di circa 15x15 sul piano assiale e di circa 21 mm sul piano longitudinale in sede intradurale posteriormente al soma L3 ed in continuità con la radice nervosa L3. Tale formazione, disomogenea nelle acquisizioni T2 per la presenza di cisti nel suo contesto, determina compressione e dislocazione controlatsrale delle radici della cauda. Dopo mdc si documenta marcata impregnazione della lesione descritta. Non alterazioni dell''ampiezza dei forami di coniugazione, non evidenti aree di alterato segnale del cono midollare situato a livello D12–L1,normale allineamento dei metameri rachidei studiati, normale ampiezza del canale rachideo, non evidenti alterazioni di segnale dei metameri rachidei studiati. Annotazioni: neurinoma intradurale in parte cistico della radice dx di L3". 
Domande: che percentuale di certezza c''è che sia un neurinoma e non un tumore più pericoloso? Quanto è urgente l''intervento? Grazie dell''attenzione, buon lavoro.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
in genere la certezza della natura di una lesione espansiva la si può avere con l'esame istologico, ma ci sono delle caratteristiche morfologiche che consentono la diagnosi anche con apparecchiature radiologiche.
E questo sembrerebbe il Suo caso.
Uso il congiuntivo, per correttezza, poichè non posso visualizzare la RM, come anche, per l'urgenza ( che ritengo probabile) non posso esprimermi senza effettuare l'esame clinico.

Ha già avuto altri pareri in tal senso?

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti



[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, e grazie di cuore della risposta velocissima. Il neurochirurgo che ho consultato mi ha confermato la possibilità che si tratti di un neurinoma, ipotizzando però anche la possibilità che si tratti di un dermoide. Anche lui mi ha spiegato che la certezza si ha con l'esame istologico. Mi ha messo in lista di attesa per l'intervento, informandomi che ci vorrà almeno un mese. Questo è il motivo del dubbio : se prospetta la possibilità che sia un dermoide forse vuol dire che le caratteristiche morfologiche non sono precisamente quelle del neurinoma, e allora potrebbe essere anche altro?!? E poi, posso aspettare un mese o forse più? Intanto grazie della sua attenzione!
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Un dermoide in quella sede non è frequente e comunque il dermoide è un tumore benigno.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, lei è un velocista delle risposte! Quindi deduco che un mese di attesa (ammesso che si tratti di un mese "solo") non è un problema? Poi non abuserò più della sua disponibilità...... Almeno ci proverò! Grazie ancora!
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Quando mi è possibile cerco di rispondere al più presto.
Il mio lavoro anche di consulente medico legale mi costringe spesso (anche di domenica) a stare al PC, per cui, di tanto in tanto do un'occhiata al Sito o alla posta.

Il problema dell'attesa potrebbe risultare dai disturbi che ha e da eventuali segni clinici che potrebbero suggerire di intervenire quanto prima.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Posso solo immaginare la vita che conduce un medico come lei, in più con questa specializzazione! Il neurochirurgo mi ha detto di chiamarlo se ci sono peggioramenti improvvisi e gravi. In effetti i miei sintomi sono in peggioramento costante ma per fortuna per ora non grave, ma anche i lievi peggioramenti mi preoccupano perché non me li spiego, pensando che se fosse un neurinoma dovrebbe crescere molto lentamente. Comunque la ringrazio davvero di cuore, lei è stato chiaro, veloce e disponibile. Grazie davvero.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa