Utente
Salven nel 2001 sono stato sottoposto a microdiscectomia(mi sembra si dica cosi') l4-l5 dx ed l5-s1 sx, dopo aver avuto per un anno intero problemi al nervo sciatico sx. Il chirurgo ha deciso di operare anche a dx dove cmq. non avevo problemi.
Per un po di anni tutto ok, poi piano piano di nuovo problemi e nel 2009 rimango paralizzato a letto, appena mi sedevo o mi spostavo o stavo in piedi dolore allucinante al nervo sciatico, stavolta dx.
Dopo 2 mesi mi rimetto in piedi e faccio RM, si vedono le stesse identiche ernie di prima dell'intervento.Piano piano mi riprendo ma ho dal 2010 problemi ad urinare, mi devo sempre sforzare, ed anche a defecare stitichezza alternata a stipsi anche se tramite colonoscopia mi hanno detto di soffrire di colon irritabile. Dolori al ginocchio che sento derivano dalla schiena, fastidi al testicolo e all'inguine dx , sempre dal 2010 circa prurito perianale, scrotale e nella parte sotto l'ombellico a dx, problemi di incompleto svuotamento vescicale a volte devo proprio spingere e l'urina sembra non voglia uscire. Spesso mi capita di urinare, poi riuscire a fare aria e poi riuscire ad urinare meglio!!! prossimamente andro' a fare un emg degli arti inferiori e del nervo pudendo. Secondo voi ci puo' essere un nesso con i miei problemi di schiena e se si come si fa a capire ?? Inoltre possibile che le 2 ernie operate sono tornate tutte e duenegli stessi punti ??
Grazie

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Ci può sicuramente esserci un nesso stretto fra le compressioni che si evidenziano alla rmn ed i disturbi della defecazione e della minzione di cui Lei parla (ed anche altri disturbi).
A mio avviso è urgente riparlarne con un Neurochirurgo perchè al più presto si programmi un intervento, anche con le caratteristiche dell'urgenza, al fine di decomprimere le radici nervose della cauda equina per la cui soffrenza si determina la sintomatologia da Lei descritta.
Se ha piacere, dia pure ulteriori notizie.
Cordialmente
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dottore e grazie della risposta, posso chiederle se è vero che se l'intervento è stato fatto bene non dovrebberero ripresentarsi le ernie allo stesso posto? Grazie
Inoltre tanti pareri di medici sono stati che i sintomi che ho sono di natura somatica, ma non so se il fatto di non riuscire ad urinare anche quando nn sono nervoso è questione di somatizzazione di andia.Pero' vorrei capire in base a cosa il neurochirurgo capisce se è un problema di compressione o meno, cioè : c'è un metodo sicuro per sapere se è un problema di compressione di nervi?
Grazie

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No, possono esserci recidive anche per la continuazione del disco ancora presente in loco per la propria funzione di ammortizzazione.
Può essere che ci sia anche una somatizzazione, ma quando vi sono i presupposti anatomici che ben giustificano i disturbi è ben ardito parlare di somatizzazione (come fosse una reazione isterica).
Resto della mia idea: indicazione chirurgica
Cordialità
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#4] dopo  
Utente
Grazie