Utente
Buonasera vorrei cortesemente avere un'opinione su questo esame radiografico rx rachide cervicale
Netta riduzione della lordosi cervicale, presenza di graffe metalliche tra c5-c6 da esiti di pregresso intervento, lievi irregolarità artrosiche dei metameri nel tratto distale.
Lo spazio intersomatico compreso tra C5-C6 è ristretto. Ridotto nel tratto posteriore anche lo spazio intersomatico tra C6-C7
Premetto che ho 51 sono stata operata nel 2004 ma sto malissimo ho tantissimi problemi di parestesie, formicolii, vertigini, dolori, ecc...
Grazie Daniela

[#1]  
Gentile signora Daniela,
Non è ben chiaro a che tipo di intervento è stata sottoposta, verosimilmente in sede cervicale allo spazio C5-C6.
E' stata effettuata una discectomia per via anteriore? o con altro accesso? Cosa sarebbero le "graffes" metalliche? E dove sarebbero situate?
Se si tratta di un dispositivo metallico inserito tra il corpo della vertebra C5 e quello della C6, lo spazio non dovrebbe essere "ristretto".

Poiché il radiologo indica la presenza di queste "graffes" tra il livello C5 e C6 e non tra il corpo delle due vertebre, ovvero nello spazio intersomatico che invece viene indicato come ristretto, verrebbe il sospetto che con il termine di <graffes> si definiscano erroneamente le cages o gabbiette che dovendo essere situate nello spazio intersomatico, sarebbero invece situate al di fuori.

Lei è stata operata 10 anni fa. E' stata bene dopo? Per quanto tempo?
Non ha mai fatto controlli?

E' indispensabile vedere tali immagini e valutare oggettivamente i Suoi sintomi.

Disponibile per eventuali ulteriori informazioni, invio cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo dr. Migliaccio intanto la ringrazio per la sua risposta provo a rispondere a qualche sua domanda ma mi farebbe piacere eventualmente vederla e mostrarle la radiografia.
Sono stata operata per via anteriore dieci anni fa precisi. Mi è stata inserito questo gancio intersomatico (lo può trovare nel sito della nitillium research e vedere come è fatto) SOMAFIX
Fissatore intersomatico a memoria di forma

Indicazione clinica
SomaFix® è stato realizzato per la distabilità del rachide cervicale, ma trova indicazione anche nei casi di instabilità funzionale, lussazione o listesi traumatica con compromissione o meno del DISCO intervertebrale, discopatia ipo ed iper-mobile, protrusioni e prolassi discali, stenosi dinamiche mono e multi-segmentarie, deformazioni strutturali, ovvero in tutti i casi di microdiscectomia cervicale, traumatica e degenerativa.
L’inserimento avviene per via anteriore dopo aver rimosso il DISCO intervertebrale e può essere associato ad uno o più CambraFix®, che riducono l’elasticità ma aumentano la stabilità del rachide specialmente negli eventi traumatici, ovvero ad altro dispositivo (LumbarFix®) o sistemi di fissazione, anche per via posteriore, preferibilmente di tipo elastico (LaminaFix®).
L’applicazione di più dispositivi può avvenire su unità vertebrali funzionali contigue ed a distanza ed anche in associazione con sistemi di stabilizzazione rigidi in titanio....
E' situato tra C5-C6 (SE VEDE FOTO del sito SI RENDE CONTO)
Alla domada se sono stata bene dopo l'operazione gli rispondo di no sono dieci anni che tribolo, sei mesi dopo l'operazione ho cominciato a stare sempre peggio, parestesie, dolori, vertigini e tanti
altri sintomi se mi da l'occasione di incontrarla le faccio vedere tutta la mia documentazione in possesso, le cose si sono sempre più aggravate e il mio livello di vita è molto peggiorato. Ad oggi le dico che proprio quindici giorni fa dopo essere stata dal parrucchiere e ovviamente appogiando la testa all'indietro per lavarmi i capelli, ne sono uscita con forti dolori e il giorno dopo sono stata a letto per una settimana con punture di voltaren e muscoril, questa è solo una delle cose, non posso portare borse della spesa perché altrimenti ne pago le conseguenze, dolori allucinanti di continuo anche il mio medico di base non sa più che pesci prendere, adesso mi ha consigliato di nuovo una risonanza magnetica, sono dieci anni che vado avanti così, vorrei tanto che qualcuno trovasse una soluzione che mi metta in condizione di vivere serena come prima. Se vuole altri dettagli sono a sua disposizione. Se vuole le invio anche la radiografia, mi faccia sapere, grazie mille. Daniela

[#3]  
Gentile signora Daniela,
Le mie domande non erano finalizzate a sapere che cos'è quel dispositivo, come si usa e in che sede si deve applicare.
Chi fa questa chirurgia lo sa benissimo!
L'importante è capire se c'era l'indicazione all'intervento e, in particolare, se era opportuno inserire il SomaFix o altro dispositivo, poi se è stato correttamente applicato e se eventualmente non si fosse rotto o dislocato.
Il radiologo, definendolo "graffe" e non precisando bene la sede, farebbe intuire uno spostamento dalla sede intersomatica.

Può anche inviare, via e-mail, la radiografia, ma non quella di 10 anni fa, semmai una recente.
In ogni caso una decisione eventualmente chirurgica può essere presa solo dopo aver valutato i Suoi sintomi oggettivamente.
Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti ed anche per incontrarla, La saluto cordialmente

[#4] dopo  
Utente
Buonasera mi scuso se le ho spiegato il dispositivo ma volevo solo che si rendesse conto di cosa si trattava, la ringrazio per le risposte che mi sta dando,
domattina le invio intanto per e-mail la radiografia che è stata effettuata due giorni fa ed è il responso che le ho letto, se vuole le invio anche quella dopo operazione e una un po' più recente per confrontare, mi dica lei se faccio bene, ci risentiamo e grazie. Saluti Daniela

[#5]  
Mandi le radiografie, poi Le dirò

[#6] dopo  
Utente
Dr. Migliaccio buongiorno le ho inviato via e-mail le radiografie una è stata fatta subito dopo intervento l'altra nel mezzo e l'ultima di adesso grazie saluti

[#7] dopo  
Utente
Genti.mo dottor Migliaccio, ho effettuato altri esami non la RM perchè nel dubbio del dispositivo situato tra le vertebre c5-c6 hanno preferito farmi una tac, questa la risposta: Raddrizzamento rachide cervicale.
Presenza di lamina a densità metallica protesica inserita per via anteriore nello psazio intersomatico c5-c6; a questo livello coesistono modeste alterazioni spondilo-unco-artrosiche con barra disco-osteofitosica di protrusione posteriore-laterale destra che si distende ad impegnare, restringendolo, il forame di coniugazione omologo. Moderata protrusione posteriore del disco C4-c5 che solleva il legamento longitudinale improntando il sacco durale. Non altri aspetti di protrusione discale posteriore nei restanti livelli intermetamerici esaminati. Nella norma l'ampiezza canale vertebrale. Nella norma il trofismo e la simmetria morfo-volumetrica dei ventri muscolari paravertebrali.
Modeste alterazioni artrosiche atlo-odontoidee.
Collateralmente si segnala presenza di probabile ipertrofia delle tonsille linguali, in entrambi lati, determinanete restringimento degli spazi aerei delle fossette glocco-epiglottiche. inoltre si rileva un allungam,ento e tortuosità delle carotidi interne, le auli nel loro decorso si medializzano insinuandosi fra il piano muscolare pre-vertebrale e la parete posteriore dell'ipofaringe che viene così improntata. Multipli piccoli elementi linfonodali di tipo reattivo in sede sottomandibolare e latero-cervicale media e superiore bilateralmente.



Le faccio presente che dall'ultima volta che le ho scritto ho avuto problemi con la gola, problemi a deglutire e tosse tipo asmatica con difficoltà di deglutire tanto che mi hanno fatto effettuare visita alla tiroide e otorinolingoiatra il quale ha rscontrato da esame arrossamento della trachea.
Continuo a stare male, lei cosa mi suggersice? Grazie Daniela

[#8]  
Gentile signora,
i sintomi che riferisce sono dovuti verosimilmente alle tonsille ingrossate, ad una laringo-tracheite, come ha riscontrato l'otorino che credo Le abbia prescritto una terapia.
Per quanto riguarda la situazione cervicale, solo a seguito di un esame clinico Le potrei dire se è indicato procedere a intervento e di che tipo.

Cordialmente

[#9] dopo  
Utente
Gent.mo dottor Migliaccio oggi dopo visita del neurochirurgo ho fatto sotto suo suggerimento un ecocolordopper carotidi e vertebrali, questo il risultato:
Kinking dell'A. carotide interna dx e decorso tortuoso dell'A. carotide interna sinistra
Ispessimento intimale concentrico delle AA Carotidi comuni
Ancora sono senza voce e con tosse, sto prendendo il cortisone da due mesi, come referti precedenti che lo fatto vedere, tra l'altro stamani è venuto fuori delle tonsille da esame Tac (precedente che lei ha visionato) ma io le tonsille le ho tolte a 7 anni, come è possibile? La dottoressa mi ha detto: Allora cosa hanno visto? Io proprio non saprei, secondo me tutto è dovuto a questo benedetto gancio che tra l'altro da esame effettuato dal Cnr di padova proprio ora dice di essere pineo di nichel che viene rilasciato all'organismo con secrezione di muco possibile. Lei cosa mi consiglia? Mi vuole vedere privatamente per darmi consiglio? Io così sto davvero male, saluti

[#10]  
Gentile signora,
per quanto riguarda le tonsille non saprei. Deve sentire un Otorino.
Che una protesi o una cage che contenga nichel sia responsabile di quei sintomi potrebbe essere una ipotesi realistica se Lei fosse allergica ai metalli, al nichel in particolare.
Se così fosse, sarà necessario rimuovere il dispositivo.
Se vuole un parere oggettivo da me, devo necessariamente vederLa.

Cordialmente

[#11] dopo  
Utente
La ringrazio tantissimo penso ma non sono sicura che la cosa da fare principalmente è scoprire se soffro di allergia al nichel giusto? Cos' poi possiamo vederci se a lei va bene. Saluti Daniela, le faccio sapere al più presto

[#12]  
Per me va bene!