Angioma vertebrale

buonasera, di recente ho eseguito una rm lombo sacrale.
referto
Normale altezza dei metameri rachidei esaminati che appaiono normo-allineati.irregolarità dei piatti vertebrali compatibile con ernie intraspongiose di schmolr. focale areola iperintensa subcentimetrica a livello del soma di l4 compatibile con angioma vertebrale.
segni di spondilosi con osteofitosi marginale anteriore e soprattutto posteriore a livello di l4-s1.
protrusioni discali posteriori ad ampio raggio di L4-L5 e mediana paramediana destra L5-s1 che si impegnano nello spazio epidurale anteriore e la seconda nel canale di coniugazione di destra contattando la radice nervosa a tale livello.minime protrusioni discali posteriori mediana -paramediana di destra in parte foraminaledi L2-L3,mediana di L3-L4 che si impegnano nello spazio epidurale anteriore e non contrattano significativamente le radici nervose.il segnale dei dischi intersomatici L3-s1 appare ipointenso nelle sequenze T2-pesate in rapporto a fenomeni di disidratazione del nucleo polposo su base degenerativa.inoltre il disco L5.S1 parzialmente erniato mostra spessore ridotto e quota a segnale similfluido posteriore nella porzione erniata verosimilmente in rapporto a degenerazione cistica.
segni di artosi interapofisaria con sclerosi delle faccette articolari contrapposte e modesta quota fluida intra-articolare ai livelli L2-S1.si associa sfumata iperintensita in tutte le sequenze delle apofisi trasverse di L5.
Non alterazioni della morfologia e segnale del cono midollare e delle radici della cauda equina.
chiedo gentilmente delucidazioni in merito.
grazie
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
Lei si è soffermato sul termine "angioma" che è l'ultima cosa in ordine di importanza in base a quanto viene descritto nel referto della RM.
Infatti la patologia più rilevante sembra essere quella disco-artrosica che, almeno nella descrizione, sembra riferirsi a persona di età molto maggiore dei Suoi 32 anni.
L'angioma descritto riguarda il corpo delle vertebra e solo in rarissimi casi necessita di un trattamento chirurgico.

Ma al di là di tali considerazioni, al fine di esprimere una ipotesi diagnostica, è indispensabile conoscere i sintomi, la storia clinica e, soprattutto, effettuare un accurato esame clinico a seguito del quale potrà scaturire la diagnosi certa e la conseguente indicazione alla terapia.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa