Utente 828XXX
Egregi Dottori.Siccome mi trovo in un periodo di forte ansia,stress e somatizzazioni varie (ultimamente sono anche in cura per questo disturbo)e questo mio stato(premetto di essere stato sempre ansioso) è stato anche accentuato da un lutto familiare stretto,sono molto debole psicologicamente,al punto tale che sono andato in paranoia sul fatto che dovevo subire una piccola e stupida operazioncina(di routine) ambulatoriale(che tra l'altro ho fatto stamattina).
Comunque vengo al motivo per il quale vi ho scritto.
Avendo il disturbo che ho(ipocondria e somatizzazione)dovrei propio evitare questi siti medici che mi mettono ansia e mi suggestionano di più ma purtroppo sono sempre attratto a leggere cose in internet.Comunque navigando in questo sito mi sono imbattuto in un post di un utente cioè il seguente:https://www.medicitalia.it/consulti/neurochirurgia/23825-gli-hanno-dato-dei-tranquillanti.html e sono andato letteralmente in paranoia,probabilmente esagero ma sono stato tentato a fare la domanda.
In questo post si parla di tremori ed epilessia.Io ho ricordato che circa 3 mesi,la situazione era del tutto diversa sottolineo questo!!di essere stato colto da un forte tremore improvviso però vio spiego la storia e l'occasione perchè è diversa.
Ero chiuso nella mia stanza,era inizio Luglio(quindi faceva caldo),avevo la porta chiusa ed il computer accesso,quindi la stanza diventò calda,diciamo la temperatura era abbastanza alta.Io stavo solo con gli slip e per il caldo della stanza ero sudato,praticamento avevo il corpo bagnato(umido)di sudore a causa del calore della stanza.Ad un certo punto sono andato in bagno,uscendo dalla stanza(nel corridoio) c'era un piccolo sbalzo di temperatura,praticamente fuori dalla mia stanza (chiusa) la temperatura era più fredda,rientrando subito dopo in stanza mi è venuto un'attacco forte di tremore in tutto il corpo,sarà durato circa 40/60 secondi poi è passato.Io lì per li ho pensato sarà stato lo sbalzo di temperatura dalla mia stanza(chiusa,con il compuetr accesso e quindi calda) al corridoio((temperatura più fredda) che mi ha provocato questo!!Però leggendo questo post sono andato in paranoia!!Non è che mi è venuta una crisi epilettica e non me ne sono accorto?????Se era una crisi epilettica non andava via da sola??C'era bisogno per forza dell'intervento medico???Sarà stato lo sbalzo di temperatura(essendo anche sudato e solo con gli slip) a provocare questo tremore forte???Forse mi sto facendo mille paranoie!!Premetto che non mi è mai venuto più!!Forse era dovuto veramente allo sbalzo di temperatura perchè lo sentii propio questo sbalzo di temperatura ttra i 2 ambienti...........ma non riesco a tranquillizzarmi!!!
E se è stata un crisi epilettica??E se ho qualcosa al cervello??..non so cosa pensare!!!Forse esagero...ma non lo so!!!!!!!!!!!!!
Attendo con ANSIA una vostra risposta.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,
se ogni brivido di freddo lo scambi per crisi epiletttica, di paranoie vivrai tutta la vita.
Ne hai parlato con il tuo medico? Vedrai che ti tranquillizzerà (se vuoi essere tranquillizzato, però!)
Facci sapere
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 828XXX

Grazie Dr.Migliaccio!!Lo so che esagero e le mie sono vere e propie paranoie,ma non ho resistito a porre questa domanda.
Purtoppo la mia ansia/ipocondria mi sta devastanto la vita,sono in continua tensione e le somatizzazzioni mi stanno uccidendo psicologicamente.La cura psichiatrica che sto facendo non mi ha dato assolutamente alcun risultato,anzi,sono ancora più agitato,non so se è giusto così e se per migliorare ci vuole tempo,è vero che ho fatto solo 3 incontri,ma non avrei dovuto vedere gia qualche miglioramento??Lei che dice??....

[#3] dopo  
Utente 828XXX

...ne approfitto caro Dottore per porre un'altra domanda,uuna delle mie tante paranoie!!Però la prego e spero che sarà così buono da leggere quello che dirò,grazie!
Riguarda alcuni sintomi che di seguito le andrò a spiegare.
Come le ho gia spiegato,sono una persona che somatizza in maniera esagerata.Cioè leggo i sintomi di una malattia e mi ci ritrovo e credo di averla e se non me li sento ancora passa qualche giorni e me li sentirò.Somatizzo fisicamente le paure e le fobie.
In questo internet mi è stato un maledetto complice diabolico,non fa altro che alimentare tutte le mie paure.Si può dire che conosco tutti i siti medici che sono in rete ed ho scritto ad una miriade di dottori.
Vengo al dunque.Una delle mie ultime paura riguarda il cervello e tutto è partito quando sentiti circa 1 mese e mezzo fa la notizia di una persona che conoscevo(purtoppo morta) che si era ammalata di tumore al cervello.Da lì cominciai a pensare e la mia mente frullava,piano piano (anche se non volevo farlo perchè sapevo che mi avrebbe creato problemi)cominciai ad informarmi in rete e le mie paranoie hanno cominciato a galoppare.Manco a farlo a posto pian piano con il passare dei giorni,stando concetrato sempre sul mio cervello e tutti i sintomi ad esso relativo,comiciavo ad accusare fastidi tipo:piccole fitte alla testa(lievi e sopportabili) andavo in paranoia che mi sì annebbiava la vista ma non ne sono sicuro(sicuramente frutto della mia mente) dico non ne sono sicuro perchè non ricordo se era la paura di questo sintomo che mi faceva pensare a questo e mi dava l'impressione di questa sensazione (ma non si annebbiava se no ricordavo)Però se uno mi chiede:ti si annebbia la vista io rispondo: non lo so,forse no...??!!?? questo fa capire la mia confusione mentale,anche perchè se si annebbiava davvero mi ricordavo e come,per farle capire e come paura di quel sintomo e stai lì ad aspettarlo ed ogni piccola sensazione ti viene di associarl a quello,non so se mi sono spiegato.
Comunque queste somatizzazzioni andavano avanti e con loro andava avanti anche la tensione e l'ansia che umenta sempre di più.Poi una 15 di giorni fa mi sentivo una sorta di parestesia al dito indice e l'accusai una mattina,sicuramente era dovuta al fatto che la notte io dormo spesso con il braccio in posizioni scomode(sotto il cuscino o in pressione sotto il peso del corpo) e sicuramente era dovuto a quello e mi durò circa una settimana e poi passo,però devo dire che era lievissima quasi impercettibile,tra latrò lo sentivo di più quando stavo per un pò con la mano ferma ma come mettevo in movimento la mano la sentivo di meno.
Poi qualche giorno è arrivata la ciliegina sulla torta(e lansia è arrivata al culmine propio) mi svegliai con un dolore alla gamba,tipo nella zona del quadricipte,durante le prime ore del mattino non passava,poi presi un aspirina c e mi passo però manco a farlo a posto lo stesso girono mi risentii non una parestesia ma un formicolio alla mano dove giorni prima avevo avuto quella parestesia,manco a farlo a posta la mano dx cioè corrispondente alla gambe dove mi era venuto quel dolore.Il dolore è passato e non mi è venuto più(alla gamba).
Ma qui scatta il dramma,ed entra in gioco il maledetto e diabolico internet.Andai a leggere in internet cosa significasse questo formicolio alla mano(dito indice) ed ho trovato cose allucinanti(sclerosi multipla ed altre cose brutte) e con l'ansia gia elevata che mi ritrovo sono crollato totalmente.CRISI DI PANICO!!!Manco a farlo a posta dopo aver letto i sintomi e le relative malattie ho cominciato a sentirmeli ed a somatizzare e più ci penso e più me li sento.Infatti,come previsto(cioè dopo la lettura in internet) mi sento anche il formicolio al piede sinistro,premetto che non li avverto sempre(cioè nell'arco di tutta la giornata) ma solo alcune volte in tutta la giornata e sono andato in paranoia e più l'ansia sale e più me li sento e più aumentano per intensità e per numero è un circolo vizioso!!Ora mi sono fissato che può essere la sclerosi multipla o un tumore al cervello ed a volte mi convinco quasi di averle e vado in depressione.Sono impaurito,la cosa brutta è la somatizzazzione che mi fa andare in panico avverto questi piccoli malesseri e mi spavento.Voglio dire che mi è capitato sempre anche con altri tipi di patologie,tipo una volta ero in paranoia per le malattie infettive e mi sentivo sempre contagiato da qualsiasi cosa facessi e accusavo sintomi(secondo me) correlabile a malattie infettive,quali epatiti,ecc...
Cercò di non girare più medici perchè per un periodo l'ho fatto e anche troppo.Praticamente stavo sempre per medici,pensi che nel giro di 3 mesi feci 5 volte le analisi del sangue.Al punto tale che il mio medico mi disse di calmarmi e di fermarmi.Ho cercato di resistere ma è difficile sono sempre tentato di fare accertamenti.Non mi salto una branca medica,neurologia,urologia,pneumologia,ecc..
Come può immagginare non si finisce mai di avere paura e più si ha paura e più i sintomi e laparonie aumentano.
Dottore le chiedo scusa se le ho riempito la testa di chiacchiere,ma questo mi fa anche sfogare.
Ora mi preoccupo per queste sensazioni che ho avuto: formicolii,ecc...(Non forti e non sempre perceppttibili)
perchè ho letto in internet patologie gravi e me li sono fatti venire e tra poco,gia lo so, me li sentirò in tutto il corpo,me lo sento!!
Non so se devo preoccuparmi o no....l'ansia mi ha totalmente disorientato....non riesco più a distinguere la realtà dalla follia.
E? tutto accentuato dalla mia ansia,ipocondria e somatizzazione????
Sarei grato di un suo parere.
Mi scuso ancora per le troppe chiecchiere!!
Cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In effetti sono chiacchere! Tu stesso lo sai, le riconosci, ma ti ostini in questo circolo vizioso. Hai probabilmente bisogno di vivere nell'ansia e nel panico, perchè esse servono, paradossalmente, a esorcizzare le tue paure del tutto infondate.
Io non sono uno psichiatra e quindi lungi da me darti dei consigli, ma se non riesci a liberarti di questi fantasmi, penso che la terapia psicoanalitica sia la strada migliore.
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#5] dopo  
Utente 828XXX

Grazie Dottore per la sua disponibilità ed umanità nell'ascoltarmi e consigliarmi.
Un'ultima cosa che voglio chiederle.
Secondo lei dai primi e pochi incontri con il medico psichiatrica che ho effettuato avrei dovuto gia apprezzare qualche miglioramente del mio stato ansioso?
Lei lo sa meglio di me che a volte non tutti i medici sono onesti e fanno il loro lavoro(che è soprattutto una missione) con serietà,quindi mi è sorto un pò il dubbio sullo psichiatrica dal quale ho cominciato la cura.Lei cosa ne pensa??
Uso il termine bello è corretto che ha detto lei...voglio liberarmi di questi fantasmi che oramai mi stanno mangiando e distruggendo...non faccio altro che preoccuparmi per la mia salute sintomi e preoccuparmi per qualsiasi senzazione del mio corpo.NON CE LA FACCIO DAVVERO PIù!!
Aspetto una sua risposta.
Grazie.

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La risposta che mi chiedi non posso dartela, in primo luogo, perchè non conosco il collega e,poi, perchè non ho esperienza di terapia psichiatrica.
Una cosa posso dirti: se non hai fiducia, cambia il medico, ma attento! potresti poi cambiarne altri cento, senza combinare nulla.
Ciao!
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#7] dopo  
Utente 828XXX

Gentile Dottore,lo so che esagero e che sono paranoico e mi chiedo scuso se la continuo a disturbare ma purtoppo ora sto in paranoia per per la paura della sclerosi multipla e di qualche tumore al cervello e non riesco a tranquillizzarmi.Passo notte intere su internet e leggere informazione e sintomi di queste malattie e il mio stato somatico sta peggiorando.Da ieri sento anche il formicolio alla mano sinistra ed a volte al polpaccio ed ho la sensazione come se in alcuni punti è addormentata(la mano).Non è fastidioso,e non lo sento neanche sempre,solo alcune volte.Insomma non è invalidante,e non sono sicuro neanche se lo percepisco davvere oppure è solo un'apprensione esagerata sul mio stato corporeo e mi fa percepire qualsiasi sensazione.Io credo che se era una sintomo di qualche patologia organica era persistente ed in parte fastidiosa parecchio,almeno così spero.Piano piano comincio a sentirmi formicoli in tutte le parti del corpo,perchè ora la mia mente e rivolta praticamente a queste sensazioni corporee,non faccio altro che pensare a questo.Mannaggia a me che vado a leggere queste cose in internet,non lo dovrei fare perchè mi conosco!!!
Più ci penso e più i sintomi aumentano d'intensità e di numero.Non so più a cosa pensare!!
Mi risponda,la prego.
Grazie mille

[#8]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non posso più risponderti. Devi fare psicoterapia e io non sono uno Psichiatra.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano