Tumore al cervello !?

Buonasera. Non nego che stro scrivendo questo messaggio con grande apprensione poichè mio suocero ha effettuato una TC Massiccio Facciale per una banale sinusite ma il referto è stato molto più preoccupante:
-regolare morfologia e contenuto dei seni mascellari, delle celle etmoidali e del seno sfenoidale frontale;
-normoallineato il setto nasale;
-regolari i turbinati nasali bilateralmente.
SI SEGNALA PRESENZA DI FORMAZIONE ETEROPLASICA IN PARTE SOLIDA IN PARTE CALCIFICA IN CORRISPONDENZA DEL VENTRICOLO LATERALE DI DESTRA.
OPPORTUNA DIAGNOSI CON ESAMI MIRATO (MdC).
Giorno 21 ottobre dovrà effettuare una TC con MdC
Da questo referto non ho buone impressioni.
Prima della tac+visita del 21 chi mi sa dare maggiori chiarimenti?
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signore,
come giustamente è stato prescritto, è necessario un ulteriore approfondimento per chiarire la natura della lesione osservata, tra l'altro, mi sembra di capire, occasionalmente in corso di una TC per altri motivi.
E' quindi verosimile che tale lesione sia al momento clinicamente asintomatica.
Se già con la TC di base non è possibile un orientamento diagnostico, si figuri se questo è possibile a distanza senza nemmeno vedere le immaggini.
Se la descrizione della lesione è quelle riportata senza altri commenti, potrebbe trattarsi di un tumore benigno (meningioma) , ma è solo una ipotesi che andrà confermata.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
A seguito di RM con MdC si espone referto:
"il dato saliente dell'esame è la presenza di una neoformazione all'interno del ventricolo laterale di destra. La lesione si caratterizza per una struttura mista, con componenti calcifiche e solide. Dopo contrasto si nota il potenziamento di un nucleo patologico disposto tra cella media e trigono ventricolare destra. Tale formazione è strettamente contigua al setto pellucido che peraltro appare lievemente dislocato controlateralmente. Dilatato il corno occipitale e temporale del ventricolo laterale di destra per l'ostacolo a deflusso determinato dall'espanso. Potrebbe trattarsi di un neurocitoma. Non si possono escludere ulteriori ipotesi di natura. Indicato monitoraggio con RM e valutazione neurochirurgica".

Gradirei un parere sul referto e sul neurocitoma indicato pur sapendo l'impossibilità di una valutazione a distanza.

GRAZIE.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
Il neurocitoma è un raro tumore benigno e ancor più rara è la localizzazione nel ventricolo laterale.
La chirurgia più indicata per tale tumore è quella endoscopica.
La scelta delle procedure tecniche (escissione con tradizionale tecnica microchirurgica o la ventriculostomia del terzo ventricolo per via endoscopica) vanno valutate caso per caso.
Ovviamente la via endoscopica è quella che riduce il rischio rispetto alla chirurgia tradizionale, ma l'indicazione a una tecnica piuttosto che un'altra deve essere posta dal Neurochirurgo cui Lei si rivolgerà e che che provvederà all'intervento.

L'intervento, in mani esperte, ha ottimi risultati anche se il rischio di complicanze va considerato e accettato.
Infatti una eventuale decisione a non sottoporsi all'intervento La esporrebbe a rischi molto più gravi.

Con cordialità e auguri.

























[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta.
Oggi ho visita con un neurochirurgo a Catanzaro e lun 02-11 al Besta a Milano.
Spero vada tutto bene.

Ancora Grazie!
PS in quell'area cosa potrebbe "danneggiare" l'intervento ? (che ho deciso di fare e non intendo aspettare oltre!)
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
E' bene che a tal proposito ne parli con il collega che La opererà.

Cordialità ed auguri

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa