Ho 21 anni e mi hanno trovato un tumore benigno al cervello

Ho 21 anni, è da qualche anno che soffro di piccole ''crisi epilettiche''.
Mi prendevano dei momenti di confusione di circa 1 minuto, dove non riuscivo a connettermi con gli altri...se qualcuno mi parlava o non rispondevo o davo risposte sbagliate, sbiacicavo un po e ero agitato perchè ero molto confusa, il dottore mi aveva mandato da una dottoressa specializzata in questo campo lei mi voleva sottoporre a un test, quello in qui di notte non avrei dovuto dormire!
Però a fine settembre mi sono svegliata la mattina e non riuscivo a mangiare, vomitavo in continuazione e avevo un gran mal di testa...dopo aver pranzato sono andata nel letto a riposare, per fortuna con me c'era mia madre che si p resa conto che ad un certo punto non riuscivo a respirare e mi mancava l'ossigeno....ero incosciente cosi l'ambulanza mi ha dato l'ossigeno e quando mi sono svegliata non capivo molto cosa mi stava succedendo però in ambulanza ricordo di aver vomitato altre due volte.
All'ospedale mi hanno fatto dei controlli, all' inizio sembrava tutto ok, almeno cosi mi dicevano ( anche perchè un anno prima avevo fatto un controllo perchè avevo sbattuto) allora ero felice perchè poi mi hanno fatto un controllo più approfondito ed anno trovato questo tumore benigno nel cervello.
Io sto malissimo piango ogni giorno, adesso fra 5 mesi devo fare un altro controllo perchè se la massa cresce devo operarmi e io ho paura che il mio cervello venga dannegiato. Ho paura di non riuscire a superare l' intervento. Ho conosciuto per caso un grande oncologo non so se posso dire il suo nome però mi ha detto di stare tranquilla che forse la massa e li da tempo e le crisi si sono fatte sentire con lo sviluppo.
La massa e grande circa 1 cm e mezzo. Il cilurgo che mi ha visitato all ospedale mi ha detto che devo stare tranquilla anche perchè lui farebbe di tutto per fare un buon intervento. Però ho tanta paura ho solo 21 anni e ho un tumore dentro al cervello, secondo voi e meglio l intervento diretto o dal naso, perchè forse ma non credo perchè mi hanno detto che le possibilità non sono molte di poterlo togliere dal naso.
Dite che la massa è grande?
dite che potrò vivere una vita tranquilla? sono tre mesi che sono super triste, piango sempre di nascosto.senno mia madre si prouccupa davvero molto, gia lei sta male!
adesso prendo Vimpat! la medicina che assumo da tre mesi!
Poi mi sono gia operata per un granuloma alla bocca a 16 anni il dottore V.Z è stato bravissimo, ha fatto un intervento perfetto, però anche lui mi ha detto che è stato difficile. Mi ha dovuto ricostruire l osso e pulire il nervo. E mi ha dovuto togliere molti denti! Già sto male per questo....però ringrazio lui per essere una persona speciale! sempre disponibile, anche luii mi segue pechè con la bocca ho molti problemi!
Grazie mille ha chi risponderà e buone feste dottoti!
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazza,
ci vuol dire almeno di che tumore si tratta e in che sede del cervello si trova?
Ci trascriva il referto della RM.
Si tratta forse di un adenoma ipofisario? L'approccio dal naso di solito è per l'ipofisi.
E' di piccole dimensioni in altra sede? Forse un meningioma. Nel caso si può aggredire con tecnica non invasiva.

Ci dia notizie più concrete

Auguri
[#2]
dopo
Utente
Utente
l esame ducumenta lesione espansiva extraassiale, localizzata in corrispondenza della cisterna chiasmatica a sinistra con estenzione anteriore fino alla cisterna sovra sellare onoratelarmente.
La formazione, del diamentro massimo di circa 1,5 cm, presenta segnale lievemente iperintenso rispetto al liquor di immagini t1 pesante ed in FLAIR , isointenso in quelle t2 pesante e mostra modica resezione della diffusione.
LA formazione determina lieve impronta sulla corteccia celebrale temporo-mesiale di sinistra e su chiasma ottico sempre a sinistra.
l arteria celebrale posteriore a sinistra , che decorre nel contesto dell alterazione descritta appare lievemente attratta a anteriormente.
complessivamente il reparto appare da riferire , a prima ipotesi a ciste epidermoide.
Sono per tanto indicati valutazione neurochirurgica e controlli longitudinalianche con somminastrazione di mezzo di contrasto.( però un esperto di tumori mi ha detto che non ne ho bisogno, perchè potrebbe darmi problemi).
Nella norma per il resto il reperto encefalico.
Questo è il referto.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Il contrasto se è necessario, come è necessario, lo lasci dire al neurochirurgo.
Cordialmente e Auguri
[#4]
dopo
Utente
Utente
Per quanto riguarda questa massa cosa mi puo dire? cosa ne pensa?
grazie delle risposte!
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Non posso pensare molto, a distanza
Senza vedere le immagini anche quelle con il contrasto e senza valutare i Suoi sintomi, non posso pronunciarmi su eventuali indicazioni a soluzioni terapeutiche.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa