Utente
Gentili Dott.ri volevo sapere un vostro parere sull'esito di questa RM che ho effettuato pochi giorni fa. Premetto che ho dei dolori nella zona lombare non particolarmente intensi e dopo attività fisica (palestra) A riposo nessun fastidio.
Grazie.

Esame eseguito mediante acquisizioni multiplanari e multiparametriche in condizioni di base ed in fase contrastografica, a scopo di approfondimento per rilievo occasionale ad un recente esame Colangio-RM di una tumefazione solida endocanalare all'altezza di L4. Evidenza di formazione ovoidale a profili definiti delle dimensioni di 18 mm x 10 mm x 15 mm, sita lungo il decorso delle radici della cauda, sul versante destro, dove oblitera il relativo recesso laterale e tende all'impegno in corrispondenza del relativo forame di coniugazione. La lesione si
caratterizza per struttura piuttosto omogenea, isointensa rispetto alle radici della cauda,ipointensa in T1 ed iperintensa nelle sequenze a TR lungo e dotata di netto ed omogeneo enhancement contrastografico. Per le caratteristiche morfostrutturali, di enhancement e di sede la lesione è riferibile a neurinoma.

[#1]  
Dr. Pietro Brignardello

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Egr. Signore,
dal referto della risonanza sembra trattarsi di un neurinoma a livello della radice di L4 a destra. Il neurinoma e' un tumore di una radice nervosa ed e' di natura benigna. Attualmente sembra non essere particolarmente sintomatico in quanto, come mi sembra di capire, Lei non ha dolore all'arto inferiore. E' comunque sicuramente consigliabile una visita specialistica neurochirurgica per eseguire un esame neurologico, valutare l'eventuale presenza di deficit, visionare le immagini e decidere sull'eventuale intervento di asportazione della lesione che, una volta asportata, assicura la guarigione definitiva.Rimango disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti e La saluto cordialmente
dr. Pietro Brignardello
pietrobri@hotmail.com
www.pietrobrignardello.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto dottore. Credo che seguirò il suo consiglio per una visita specialistica, ne parlerò anche con il mio medico di famiglia che tra l'altro è neurologo. Un'altra cosa: Il neurinoma può peggiorare da benigno a maligno?
Grazie e buona giornata.

[#3]  
Dr. Pietro Brignardello

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
No, e' una lesione che rimane benigna. Tuttavia puo' aumentare di dimensioni e cominciare a provocare disturbi, per cui va valutato se convenga toglierla quando e' ancora di dimensioni ridotte e di più facile asportazione. La saluto cordialmente
dr. Pietro Brignardello
pietrobri@hotmail.com
www.pietrobrignardello.it

[#4]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Egr. signore,
come ha ben specificato il collega Brignardello, il neurinoma è un tumore benigno a lenta crescita e l'indicazione chirurgica, a livello lombare, è solitamente riservata se compaiono importanti sintomi che, però, quasi mai si esprimono con deficit funzionali

Solo se l'aumento di volume dovesse produrre una importante lesione ossea della vertebra adiacente, si potranno valutare le soluzioni chirurgiche appropriate.
Se si propenderà per la soluzione chirurgica, ovviamente sarà preferibile aggredire il neurinoma quando ancora è di piccole dimensioni.

Vista però la povertà della sintomatologia riferita, ovvero solo lombalgia, non osservandosi per esempio dolore notturno (spesso tipico del neurinoma), l'atteggiamento migliore può essere quello di attesa con controlli clinici periodici.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#5] dopo  
Utente
Grazie molte egr.gi dottori.
Gentilissimi e utilissimi.
Vi saluto cordialmente e vi auguro una buona giornata.