Meralgia parestesica

Salve sono una ragazza di 26 anni e da ormai quasi 3 anni soffro di meralgia parestesica. Sto vivendo un vero incubo, non riesco a risolvere in nessun modo... Ho incontrato e consultato parecchi medici ma ognuno di loro mi ha dato pareri differenti e in questo momento mi ritrovo parecchio confusa. Ho fatto cure conservative, manovre dal chiropratico, massaggi, ozonoterapia,cure omeopatiche e nulla funziona. In questi giorni c'è chi mi ha consigliato delle infiltrazioni di cortisone direttamente sul nervo o chi invece mi ha detto che l'unica cosa che potrei fare è' operarmi. Vorrei sapere se qualcuno ha fatto delle infiltrazioni e se nel mio caso funzionerebbero, visto che è' ormai cronico, oppure se conviene operarmi. L'operazione va incontro a dei rischi? Qualcuno ha già operato pazienti con meralgia parestesica? Se si, hanno risolto?
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
nessuno dei medici che ha consutato Le ha prescritto una Risonanza Magnetica della colonna lombare? Una Elettromiografia?
Tali esami sono necessari per accertare una probabile causa a livello vertebrale, anche se già con una accurata visita e la raccolta di notizie sull'esordio dei sintomi e delle loro caratteristiche,dovrebbero consentire la diagnosi differenziale.

Una volta fatta la diagnosi si valuta la terapia idonea che potrà essere anche chirurgica, ma con modalità differenti a seconda del livello di compressione del nervo denominato femoro-cutaneo
Se la compressione, come spesso avviene è a livello del legamento inguinale, raramente è indicato intervenire, ma per una tale decisione è essenziale la valutazione clinica diretta del paziente.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Dott Migliaccio la ringrazio per la risposta. In questi due anni ho fatto parecchi controlli e mi hanno tutti confermato la stessa diagnosi ovvero meralgia parestesica. Ovviamente ho fatto sia la risonanza magnetica e sia l'elettromiografia. Dalla risonanza è risultata una minima protrusione discale a livello di l3-l4 mentre l elettromiografia ha evidenziato segni di sofferenza neurogena periferica stabilizzata sui muscoli innervati dalle radici di l5 di ambo i lati e inoltre c'è scritto che coesiste una sofferenza assonale del femoro cutaneo dx.
Ho sentito parecchi pareri, dopo aver fatto cure conservative a base di Nicetile, Lyrica, cortisoni, cure omeopatiche, ozonoterapia ecc, c'è chi mi consiglia delle infiltrazioni di cortisone direttamente sul nervo ed esclude l'operazione e chi invece mi ha consigliato di operarmi. Sinceramente sono molto stanca di soffrire, ovviamente in alcuni periodi il dolore si sente meno ma quando sto ferma all impiedi o troppo seduta inizia a bruciarmi. Nel precedente messaggio non ho scritto i sintomi... Comunque ho meno sensibilità nella fascia esterna della coscia destra e quando assumo alcune posizioni o cammino troppo inizia a bruciarmi da morire, mentre quando sto a letto o sono in movimento non avverto molto il fastidio se non solo la mancanza di sensibilità che ininterrottamente non ho da quasi 3 anni. Lei cosa mi consiglia a questo punto?
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
la RM e l'EMG farebbero propendere, come causa della meralgia, quanto descritto a livello L3-L4, ma comunque non posso averne la certezza.
Quale intervento Le hanno sconsigliato? Quello della sezione del nervo all'inguine o quello di asportazione del disco alla colonna lombare?

Una buona notte
[#4]
dopo
Utente
Utente
Alcuni ortopedici e neurologi hanno sconsigliato l'intervento della sezione del nervo e consigliano le infiltrazioni mentre due neurochirurgi hanno consigliato l'operazione. Con un eventuale operazione potrei risolvere?
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Quale operazione ? In che sede?
[#6]
dopo
Utente
Utente
All'inguine
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Allora, gentile signora, cerco di spiegarmi meglio.
Le ho spiegato che la causa della meralgia può essere dovuta alla protrusione o piccola ernia in sede lombare (L3-L4) oppure a una compressione del nervo all'inguine.
Per poter capire dove sta la compressione del nervo, cioè se è alla sua origine (sede lombare) o all'inguine, è necessaria una visita medica accurata.

Spero di esser stato chiaro.

Cordialmente
[#8]
dopo
Utente
Utente
Credo a questo punto che nessuno abbia ancora capito quale sia la causa esatta della meralgia. Si vede che fino ad oggi, dopo 3 anni, non sono stata fortunata a trovare un medico che abbia mai avuto a che fare con questa patologia. Ascolterò il suo consiglio, farò al piu' presto una visita accurata. Ma ho una curiosità, se la compressione del nervo è all'inguine avrei dolori in quella zona??? Le faccio questa domanda perchè io all'altezza dell'inguine non ho fastidi o dolori, mentre ho sempre dolore alla zona lombare. Grazie ancora

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa