Cervicobrachialgia

Età 50 anni.Da circa 2 mesi, in certe posizioni della testa, soffro dolori che dal collo passando dalla scapola si irradiano sul braccio,alla parte posteriore del gomito arrivano al polso e al mignolo e anulare destro generando torpore e formicolii.
Mi sono recato dal fisiatra che mi ha diagnosticato discopatia cervicale e dal neurochirurgo che verificato la forza degli arti superiori mi ha consigliato rx cervicale e rm. Non sono riuscito ancora a effetuare rm in quanto la posizione da tenere nella macchina mi procura dolori fortissimi. Dispongo di rx il cui referto indica marcate alterazioni spondilodiscoartrosiche produttive a carico metameri cervicali medi ed inferiori con proliferazioni osteofitosiche marginali a ponte e riduzione in altezza degli spazi intersomatici.
Quando possibile porto collare sia di giorno che di notte, come proposto dal neurochirurgo alla prima visita e che ancora oggi non ha visto rx cervicale.
Chiedo cortesemente VS. parere sul mio stato e suggerimenti sul comportamento che ho tenuto o devo tenere.
grazie
[#1]
Dr. Ettore Sannino Neurochirurgo 93 6
E'indispensabile effetture la RM cervicale. Potrebbe sottoporsi ad una terapia antidolorifica e miorilssante per alcuni giorni prima di effettuare l'indagine

Dr. Ettore Sannino

[#2]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. Signore,
la RMN è importante, ma, tenendo conto della prevalente patologia artrosica e delle difficoltà alla posizione supina, in attesa del rilassamento muscolare, potrebbe effettuare una TAC ai seguenti livelli (in ossequio al dato clinico riferito):C4-C5;C5-C6;C6-C7 e ponendosi sul lettino della TAC in posizione prona.
Ne parli con il radiologo e il tecnico quando andrà a far l'esame.
Ci faccia sapere
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ho con fatica effettuato RM presso Ospedale ottenendo seguente referto:Rettilineizzazione del rachide cervicale che appare invertito nelle condizioni di studio.
Diffusi fenomeni spondilosici più evidenti nel tratto C3-D1 ove si apprezza osteofitosi del muro
posteriore.
Lieve profusione discale mediana-paramediana destra in C3-C4 con impronta sul sacco durale
ed iniziale impegno del recesso laterale omolaterale.
Focale ernia discale mediana in C4-C5 con impronta sul sacco durale e sul midollo spinale
sottostante.
Protrusione discale mediana-paramediana sinistra in C5-C6 con impronta sul sacco durale e sul
midollo spinale sottostante.
Marcata potrusione discale mediana-paramediana sinistra in C6-C7 con impronta sul sacco
durale e sul midollo spinale sottostante, a maggiore estrinsecazione focale paramediana
sinistra che impegna il recesso laterale omolaterale:
Lieve protrusione discale mediana ad ampio raggio in C7-D1 con impronta sul sacco durale.
Modica protrusione discale mediana-paramediana destra in D1-D2 con impronta sul sacco
durale ed iniziale impegno del recesso laterale omolaterale.
Non evidenti significative alterazioni dell'intensità del segnale a carico del midollo spinale nel
tratto di colonna esaminato.
Canale vertebrale di ampiezza nei limiti della norma.
Focale area di alterata intensità di segnale a carico del soma di D1 riferibile in prima ipotesi ad
emangioma vertebrale. Ringraziando attendo notizie
[#4]
Dr. Ettore Sannino Neurochirurgo 93 6
Ho letto la risposta della sua RM cervicale e devo dire che la situazione è piuttosto complessa, in quanto la sua è una patologia innanzitutto degenerativa, vale a dire c'è una importante componente artrosica. Una indicazione chirurgica potrebbe riguardare C3-C4 e C4-C5 ma è una decisione delicata e potrebbe non essere risolutiva...sono perplesso perchè sebbene lei scriva fedelmente il referto dell'esame, sono abituato a vedere sempre le immagini...figuriamoci in un caso come il suo.
Contatti il neurochirurgo e gli sottoponga le lastre, poi mi faccia in ogni caso sapere.
PS L'emangioma non costituisce un problema.
Cordialmente
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Lo faccia sapere anche a me, grazie!
[#6]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
.
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Caro Ettore,
in fondo alla scheda di ognuno di noi c'è il riepilogo dei risultati delle clikkate sulle manine (pollice su e pollice giù) attraverso le queli lo staff si rende conto del gradimento dei nostri interventi da parte degli utenti.
Queste <manine> posso essere clikkate anche da noi. Se vai a vedere in fondo alla mia scheda, ci sono due commenti <negativi> che sono stati espressi da 2 colleghi a proposito di questo argomento e dell'altro nella sezione di oculistica.
Non è che me importi più di tanto. Più che altro mi fa rabbia sapere che ci sono colleghi meschini che non hanno la capacità nè di critica nè di prendersi le proprie responsabilità. Tutto qui.

Comunque, scusami se ho pensato a te.

Per quanto riguarda il <nostro> utente, hai ragione, non si può proporre una scelta terapeutica sulla base di un riferito reperto radiologico.
Mi chiedi un parere sul caso? Ti ringrazio dell'onore e degli apprezzamenti che mi fai.
Secondo me l'indicazione sarebbe o una laminectomia open-door o una somatectomia con innesto di cage ai livelli con espressione clinica.
Ma, siamo punto e a capo...se non vediamo immagini e paziente!

Sempre disponibile, ti saluto caramente
[#8]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio entrambi, mercoledì ho l'appuntamento con neurochirurgo - cotignola (BO)
a presto (spero)

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa