Utente
Buongiorno.

A seguito di controlli per un "bernoccolo" creatosi improvvisamente in zona frontale, sono stato sottoposto, in rapida frequenza, a RX, TAC con finestra ossea e, per finire, RMN. L'ultimo esame, oltre a dirimere il dubbio sulla natura della escrescenza sottocutanea, ha evidenziato una zona encefalica non "chiara".

Il neurochirurgo mi ha quindi sottoposto a RMN funzionale più potente (3 tesla). L'esito dell'esame in parola parla di glioma a verosimile basso grado di malignità in sede frontale sx che, a detta dei medici, non risulta essere zona "nobile".

Tale tipologia di tumore prevede necessariamente il trattamento chirurgico tradizionale o, in via alternativa, è trattabile con i più moderni sistemi radiochirurgici, come, ad esempio, il cyberknife?

Inoltre, visto che a detta dei medici in loco, non si tratta di una patologia, al momento, pericolosissima, ricorrere a centri di eccellenza sarebbe inopportuno, ovvero andrei ad "intasare" reparti che dovrebbero occuparsi di patologie ben più gravi o potrei procedere ad interessare i c.d. "centri di eccellenza"?

Ringrazio anticipatamente chiunque abbia la possibilità di fornirmi risposte in merito.

[#1]  
Egr. signore,
non comprendo cosa voglia dire che non è necessario interessare Centri di Eccellenza per il trattamento di un tumore cerebrale.
Chi se ne dovrebbe occupare, l'ambulatorio ASL?

Poi non mi è chiaro cosa intendesse chi ha detto che la zona frontale non è una zona nobile (dubito però che siano medici).
Si dice che la zona frontale non è "nobile" perché alcune sue zone non presiedono ai movimenti degli arti? Si, ma i lobi fontali si estendono oltre il loro polo (la punta del lobo frontale) e sono sede di importanti centri funzionali, come la parola!

Se si tratta di un glioma a basso grado, si tratta comunque di una patologia seria che non va sottovalutata, per cui Le consiglio di consultare un Centro Ospedaliero o Universitario di Neurochirurgia, dove Le sapranno indicare la terapia idonea, ovvero se tale lesione è trattabile con CyberKnife.

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per l'estrema cortesia e per la solerzia nella risposta. Visto quanto mi ha riferito, ritengo che l'operatore con cui ho interloquito ha decisamente sottovalutato la problematica patologica.

Come suggeritomi, mi rivolgerò ad un centro di eccellenza per ottenere maggiori informazioni e farmi consigliare sulla migliore terapia interventistica per affrontare e, spero, superare il problema.

Torno a ringraziare lei e tutti i suoi colleghi che, attraverso questo strumento, riescono a fare chiarezza sulle svariate problematiche di salute,