Consulto su come intervenire con questi problemi.

Buongiorno,sono un ragazzo di 34 anni,da quando ho 14 anni soffro di problemi alla colonna giá allora i miei genitori mi portarono da parecchi osteopati per i dolori che provavo da una tac del 99 emergeva a l4 l5 una diffusa protusione discale post ad ampio raggio:il disco interaomatico giunge solo a contatto con la faccia anteriore del sacco durale.Da qui inizia a rafforzare la muscolatura con il body building e praticando pugilato:risultato dolori spariti.Nel 2005 incidente in moto con schiacciamento amielico d12 e distorsione cervicale.Tutto risolto,poi lascio il pugilato e continuo con il b.b. fino al 2014 nessun tipo di problema da qui ho avuto mesi di sofferenza n r.m riferisce l5 s1 disco presenta riduzione tipo degenerativo protusione discale impronta sacco durale e radice s1 sinistra.La lordosi presenta accenno ad inversione.Da qui osteopata e stretching mi rimettono in forma nell arco di due mesi riprendo sia con il lavoro come giardiniere che con lo sport.Nel 02/2016 durante il lavoro sollevando un tronco appoggiato sulle spalle sento un forte dolore da li l ortopedico mi prescrive ozono terapia 15 sedute sospendo il pugilato e l allenamento con i pesi non trovando miglioramenti.Altra risonanza dove non risultano particolari differenza da quella del 2014.Continuo con il lavoro e riprendo con l allenamento che a tratti sembra farmi sentire meglio ma ho giornate dove non ho quasi nulla e altre dove provo dolori davvero forti.
Due mesi mi rivolgo da un neurochirurgo che mi prescrive rx in dinamica per escludere scivolamenti nuova rm e ricostruzione 3d del rachide tramite eos.Esito risonanza:invariata dal 2016 sempre l4 discoartrosico e ampia protusione discale.Rx:regolare escursione proizioni dinamiche.ridotto spazio intersomatico l5-s.
Ricostruzione 3d:vizio di differinziazione al passaggio dorso lombare e l.s.con abbozzo di 13'coste in corrispondenza di l1 e tendenza lombarizzazione di s1.Minimo avvallamento della limitante somatica superiore di l1.Tendenza a rettilineizzazione della cifosi dorsale e lordosi lombare.
Minimosovrallineamento della cresta iliaca e della testa femorale di sinistra rispetto alle controlaterali.
Ridotti i valori angolari di incidenza pelvica e slope sacrale.
Ora ho prenotato il consulto tra 15 giorni nel frattempo sto facendo molto stretching e ginnastica corpo libero co e suggerito dal neurochirurgo ma i dolori non scompaiono li ho sia la notte che di giorno a volte sono orti altre volte meno faccio magari anche una settimana a non aver nessun disturbo e poi dolori anche solo a svolgere un normale gesto.Voi,di fronte a questi referti come vi comportereste?Da dove provengono i miei dolori?Fino ad ora ero stato curato per ernia discale ma dagli ultimi esami sembrano esserci altri problemi.Sono gravi?Posso continuare ad andare a lavoro?Ci sara da intervenire chirurgicamente?
Vi ringrazio fin da ora per le vostre risposte.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Egregio Utente,
Dall'insieme del dettagliato resoconto anamnestico e della descrizione dei referti delle indagini per imaging emerge che la verosimile natura del suo disturbo vertebrale possa essere ascritta ad incongrua postura consecutiva a più di un fattore etiopatogenetico. Ciò implica la correzione autoctona con catene muscolari compensatorie che finiscono per diventare esse stesse causa di dolore. Leggendo il mio Speciale su Medicitalia "Tutto sul mal di schiena " può farsene un'idea più vasta. La possibilità di risolvere il problema può essere individuata in una rieducazione posturale globale, per la quale le suggerisco di rivolgersi a personale qualificato per essere correttamente indirizzato.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la tempestivitá alla risposta.
Quindi lei non prenderebbe in considerazione un intervento per rimuovere l'ernia?
Mi potrebbe gentilmente spiegare in cosa consiste l avvallamento della limitante somatica superiore di l1?, a cosa può essere dovuto?
Infine potrò continuare a fare sport e fare un lavoro manuale come il mio?
La ringrazio ancora per la sua disponibilità.
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
L'intervento di asportazione di disco estruso è giustificato da un preciso quadro clinico-diagnostico di conflitto disco-radicolare che non parrebbe essere rappresentato dalla fenomenologia da lei esposta, ma tenga sempre in conto i limiti di un consulto online. L'aspetto rilevato a carico della L1 potrebbe essere esito del pregresso trauma che ha segnalato

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa