Cisti pineale

Gentile Dottore,
A gennaio 2017 ho avuto un episodio di vertigini. Mi sono recata da neurologo, visita neurologica negativa ma mi viene consigliata una rm dell'encefalo senza contrasto. Nel frattempo i sintomi spariscono.
In questa risonanza viene riscontrata una "dilatazione simil-cistica" di 8 mm della pineale, e mi viene consigliata una valutazione da un otorinolaringoiatra per problemi legali alla sinusite.
Effettuo anche rx del tronco encefalico in cui mi vengono diagnosticati dei problemi di cervicale.
Porto il referto della rm dal neurochirurgo che vede le immagini e parla di semplice cisti della pineale ma mi consiglia di monitorarla eseguendo una rm con e senza mdc dopo 6-8 mesi.
referto rm encefalo senza e con contrasto effettuato a settembre 2017
Sistema ventricolare in asse, morfo- volumetricamente regolare.
Normali gli spazi subaracnoidei. Non evidenti alterazioni cerebellari e nel tronco.
In SEDE FRONTO- INSULARE SOTTOCORTICALE DX DUE PICCOLE AREE ADIACENTI IPERINTENSE in sequenza a tr lungo e nelle mappe adc, nette e prive di segni di diffussione costretta in DWI e di impregnazione dopo somministrazione di mdc, di significato gliotico aspecifico.( su queste il neurochirurgo non aveva dato significato clinico)
In regione pineale formazione cistica rotondeggiante del diametro di 8 mm con sottile cercine di impregnazione contrastografica.
R.a.: moderato e diffuso ispessimento mucoso pansinusale.
Ora prima di consultare il neurochirurgo posso avere delle informazioni sulla natura di questa cisti della pineale..che significa "con sottile cercine di impregnazione contrastografica"?
Grazie
[#1]
Dr. Alessandro Rinaldi Neurochirurgo, Neurologo 377 20 7
buongiorno
in uno studio RM encefalo su volontari sani circa il 10% di essi presentava dilatazione cistica della ghiandola pineale. Solo al di sopra dei 10 mm di diametro viene indicata la necessità di controlli RM periodici, altrimenti viene ritenuta sufficiente l'osservazione clinica. Anche la colorazione della parete cistica con mezzo di contrasto può essere ritenuta non patologica, ove non si osservino noduli al suo interno.
In sostanza al momento non vi sono elementi di rischio nel quadro da lei descritto, ma appare corretto osservare periodici controlli clinici dallo specialista che lei ha scelto.
Cordiali saluti

Dr. Alessandro  Rinaldi

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa