Nervo sciatico dolorante dopo due mesi da una puntura

Salve, sono una ragazza di 17 anni. A inizio settembre quindi due mesi fa quasi, mi è stata fatta una puntura di progesterone al gluteo destro. Dolorante per qualche giorno come normale che sia, il dolore è poi diventato particolare, fino a peggiorare nelle condizioni in cui mi ritrovo ancora. Inizialmente mi è stato detto che il progesterone fosse denso e che il dolore era normale, dopo un mese mi sono fatta controllare dal ginecologo e mi ha detto nessun ascesso ma anzi un possibile problema all'anca e di postura, ma io avevo capito perfettamente che non si trattava né di ossa né di muscoli, perché senso proprio il nervo solamente nel gluteo non irradiato alla gamba, che mi fa male alla minima sollecitazione, ad esempio camminare poco più veloce, fare le scale, un piccolo saltello o sbattere poco il tallone a terra. Ho provato a prendere più di 3 volte l'antinfiammatorio e non mi ha fatto niente, borsa dell'acqua calda e niente, voltaren massaggi o cerotti all'arnica che non fanno un minimo di differenza. Sono disperata perché è come se sentissi un ago conficcato dentro che balla quando cammina, come qualcosa di lesionato che non è muscolare, non riesco quasi neanche a camminare e non so cosa fare. Come posso comportarmi e di cosa si può trattare?
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazza,
Rispondo al Suo quesito con un pò di ritardo, ma non sempre si riesce a farlo in tempi brevissimi.

Ledere il tronco del nervo sciatico che attraversa molto profondamente il gluteo, con l'ago di una siringa è difficile se non impossibile.
Piuttosto penserei alla formazione di un ematoma che, in qualche modo, irrita il nervo.
Una ecografia dovrebbe fugare ogni dubbio.
Anche una Elettromiografia è senz'altro utile.

Spero che nel frattempo abbia risolto.

Con cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio