L5 s1 disco degenerato con piccola ernia

BUONGIORNO, HO UN PROBLEMA DA SEI ANNI - RM L5 S1:DISCO DEGENERATO CON UNA PICCOLA ERNIA LATERALE SINISTRA, CHE OCCUPA ALL'INGRESSO DEL FORAME DI CONIUGAZIONE.DIFFUSA PROTUSIONE DEL DISCO INTERSOMATICO CHE POSTERIORMENTE IMPRONTA IL SACCO DURALE IN SEDE MEDIANA CON APPUNTIMENTO DEGLI SPIGOLI SOMATICI VERTEBRALI ADIACENTI E LATERALMENTE IMPEGNA PARZIALMENTE LA PORZIONE INFERIORE DI ENTRAMBI I FORAMI DI CONIUGAZIONE.
HO FATTO SVARIATE TERAPIE:CORTISONE,LYRICA,DICLOREUM,AIRTAL...TRAZIONI LOMBARI,INFILTRAZIONI DI OZONO E OSSIGENO,TECAR TERAPIA,MANIPOLAZIONI CON OSTEOPATA,MASSAGGI,NUOTO... MA SENZA ALCUN RISULTATO.HO SENTITO IL PARERE DI DUE NEUROCHIRURGHI E MI HANNO DETTO CHE L'UNICA SOLUZIONE E' L'INTERVENTO, DI CUI UNO SOSTITUZIONE DEL DISCO CON UNA PROTESI, L'ALTRO FISSAZIONE L5 S1 CON PLACCHETTE AL TITANIO FISSATE CON VITI.
DI QUEST'ULTIMO INTERVENTO VOLEVO SAPERE SE IL DISCO E L'ERNIA NON VENGONO TOLTI POSSONO ANCORA PROVOCARE DOLORE ? E PERCHE' DUE INTERVENTI DIVERSI? QUALE SCEGLIERE? SONO PREOCCUPATA E INDECISA.
GRAZIE PER L'ATTENZIONE.ELENA
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
per risponderLe su che tipo di intervento deve essere effettuato, dovrei esaminare le immagini degli esami effettuati.
Comunque, se si inserisce una "gabietta" è necessario rimuovere il disco.
Poi, se non ho capito male, perchè due interventi?

Cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore, forse mi sono spiegata male.
Un neurochirurgo mi ha parlato di sostituzione del disco con una protesi, e mi hanno spiegato che viene eseguto con un taglio tipo cesareo per poter togliere il disco usurato e questo mi spaventa un pò.
Un altro neurochirurgo mi ha parlato di inserire due placchette al titanio fissate con viti per tenere distanziate le vertebre e questo intervento viene eseguito con un taglietto nella parte lombare.Non ricordo se mi ha detto che in questo caso viene eliminato il disco usurato.
Dalla RM si vede in L5 S1 disco nero che comprime contro il canale e mi è stato detto che è la causa del continuo dolore che arriva fino ai glutei.
Se dovessi decidere per le placche al titanio e il disco non viene eliminato, è possibile che abbia ancora dolore?
Dei due interventi, Lei quale mi consiglia?
La ringrazio per l' attenzione.
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
sicuramente Le sconsiglio quello per via anteriore. Pur in mani esperte è un intervento di un certo rischio che non sempre val la pena correre.
Sull'eventuale intervento di artrodesi per via posteriore, non posso esprimermi senza valutare complessivamente e oggettivamente il caso, visionando quanto meno le immagini di RM.
Spesso, soprattutto se mai operata, è sufficiente una accurata asportazione del disco e decompressione della radice.
Disponibile per ulteriori eventuali chiarimenti, La saluto cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dr.Migliaccio, la ringrazio per la sua consulenza, è un'altra soluzione di cui non ero a conoscenza e ovviamente avrei altre domande da fare a proposito. A questo punto ci penso un pò ed eventualmente la contatterò per un appuntamento.
Cordiali saluti.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio