Ernia lombosacrale

ho 46 anni e dopo forti dolori alla schiena mi sono sottoposta ad una RNM RACHIDE LOMBOSACRALE SENZA CONTRASTO, la diagnosi è stata:
<< sono state acquisite sequenze sagittali e trasversali pesate in T1 e T2 con tecnica SE nelle condizioni basali. Riduzione della fisiolagica lordosi lombare.Regolare l'allineamento dei metameri e le dimensioni del canale spinale.
Non anomalie morfologiche o di segnale del cono midollare e delle radici della cauda. Perdita del tono idrico dei dischi L4-L5 e L5- S1 per fenomeni di disidratazione con associati segni di sofferenza della spongiosa ossea subcondrale. Lieve protusione di scale posteriore mediana con iniziale impronta sul sacco durale a L3-L4.
Modesta protrusione di scale di tipo focale a livello posteriore mediano a L4-L5 con compressione del sacco durale. Ernia disclae posteriore mediana e paramediana destra con ampia base ad L5 - S1, condizionante impronta sul sacco durale e parziale obliteraione del grasso periradicolare omolaterale. >>

il commento del mio medico è stato << fare fisioterapia e diminuire di peso, >> preciso che sono alta 1,60; peso 75kg e sono un impiegata.
Il mio malessere si evidenzia soprattutto stando sdraiata a letto, ho difficoltà, inoltre, nel rimettermi in piedi e ultimamente rimango bloccata per alcuni secondi, sono limitata in tutti i miei movimenti.
[#1]
Dr. Marco Mannino Neurochirurgo 604 22 5
Cara Signora,
se i dolori sono confinati alla schiena e non interessano gli arti inferiori l'ernia descritta L5-S1 potrebbe essere solo parzialmente responsabile dei suoi disturbi che si gioverebbero in tal caso delle indicazioni date giustamente dal suo medico.
Però, a meno che il suo medico non sia un neurochirurgo o ortopedico, sarebbe bene andare a consulto specialistico per visionare l'esame e confrontarlo con la sua obittività neurologica desumibile dalla visita.
Cordialmente.

Dr. Marco Mannino
Neurochirurgo
http://www.studiomannino.com

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio