Recupero post intervento ernia del disco

Gentile Dottore, alla fine mi sono decisa a praticare la microdiscectomia con ampia foraminotomia per eliminare la grossolana ernia discale subligamentosa l4-l5 che da un paio di mesi, provocava grandi dolori al nervo sciatico della gamba destra, costringendomi a camminare in modo molto scoliotizzato. sono stata operata venerdì e già il sabato la radice non accusava più dolore, tranne un calo di sensibilità e formicolio al piede, cosa normale per un pò di tempo. Il mio medico mi ha consigliato di muovermi, camminare, sedermi, senza strapazzi, e non portare però nè pesi nè bustini,per tornare poi a lavoro tra 2 settimane. Il mio dubbio consiste nel fatto che non vorrei provocare danni alla schiena, già affetta da scoliosi dorso lombare, ed evitare movimenti pericolosi, insomma non so bene come comportarmi...
razie del prezioso consiglio e complimenti per il vostro operato.
Linda
[#1]
Dr. Marco Mannino Neurochirurgo 604 22 5
Cara Signora,
si comporti esattamente come le ha detto il suo medico. Non sollevi pesi, non esegua piegamenti e stia in piedi o distesa, piuttosto che seduta. Questo nelle prime due settimane. Progressivamente, in base a come evolve la sua situazione clinica riprenderà le sue normali attività quotidiane.
Ma questo glielo dirà il chirurgo che l'ha operata.
Cordialmente.

Dr. Marco Mannino
Neurochirurgo
http://www.studiomannino.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Caro Dottore, La ringrazio per la repentina risposta e Le chiedo se è normale una nuova infiammazione dello sciatico, ad una settimana dall'intervento, senza nessuna ripresa delle parestesie del piede,
Cordiali saluti e ringraziamenti.
[#3]
Dr. Marco Mannino Neurochirurgo 604 22 5
Quando viene asportata l'ernia in ogni caso viene in parte maneggiata la radice nervosa che può temporaneamente risentirne. Inoltre profondamente in sede d'intervento si deposita del sangue che progressivamente si riassorbe.
Quindi direi di stare tranquilla, è nella normalità
La saluto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio