Post discectomia

Buongiorno, chiedo consulto per il mio compagno. A distanza di 23gg dall'intervento di micro-discectomia subito, sta generalmente bene, l'unico dubbio è se sia normale che talvolta avverta leggeri fastidi alla schiena ma anche alla gamba (polpaccio/coscia/piede), fastidi simili a indolenzimenti. Può essere una cosa normale a soli 23gg da intervento? Inoltre sta iniziando, per poco tempo alla volta, a guidare l'auto. Può farlo tranquillamente o rischia peggioramento? E' in attesa di visita di controllo, dopo le feste, a partire dalla quale capire anche il tipo di riabilitazione da avviare. Attendo riscontro.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 324 206
Gentile Utente,
è sempre estremamente difficoltoso rispondere ad una richiesta attinente al decorso di un intervento eseguito mda altri operatori, perché occorrerebbe sapere qual'era la condizione di partenza, quali eventuali problemi possano aver caratterizzato l'intervento, etc.
In linea di massima, facendo riferimento alla mia casistica personale ed all'esperienza generale della branca, i postumi di questo tipo di intervento regrediscono generalmente nel corso di un mese, durante il quale si raccomanda di effettuare con moderazione attività motoria, senza forzare sul dolore.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
Dr. Lorenzo Nigro Neurochirurgo 12 2
Gentile paziente,

In seguito ad intervento di microdiscectomia lombare per ernia lombare il paziente può ancora presentare disturbi quali formicolio o intorpidimento all’arto inferiore affetto. Ciò si può verificare anche se l’intervento è perfettamente riuscito.
Questi disturbi sono tanto più frequenti quanto più è lunga la storia di sintomatologia accusata dal paziente.
I disturbi possono essere imputati al “risveglio” della radice nervosa una volta rimossa la compressione da parte dell’ernia.
Guidare l’auto se il paziente è affetto da disturbi all’arto inferiore potrebbe essere pericoloso per il rischio di incidente più che rischioso di peggioramento.

Cordiali saluti

Dr. Lorenzo Nigro
Neurochirurgo
Centro Chirurgico Toscano, Arezzo
nigro.nch@gmail.com

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le risposte. L intervento è stato effettuato a causa di una grossa ernia espulsa. Quando potrà tornare alla normale vita quotidiana? Ora come ora, uscendo o stando a lungo in piedi tende a stancarsi facilmente, avvertendo necessita di riposo.
[#4]
Dr. Lorenzo Nigro Neurochirurgo 12 2
Gentile paziente,

Il recupero è soggettivo. Consideri che è passato meno di un mese dall’intervento. Potrà tornare alla vita quotidiana gradualmente in base a come starà. Ovviamente dovrà evitare gli sforzi fisici ed il sollevamento di pesi.

Cordiali saluti

Dr. Lorenzo Nigro
Neurochirurgo
Centro Chirurgico Toscano, Arezzo
nigro.nch@gmail.com

[#5]
dopo
Utente
Utente
E per tornare a svolgere un lavoro pesante?
[#6]
Dr. Lorenzo Nigro Neurochirurgo 12 2
In pazienti operati per ernia lombare i lavori pesanti sono da evitare, in particolar modo per almeno un mese dall’intervento

Dr. Lorenzo Nigro
Neurochirurgo
Centro Chirurgico Toscano, Arezzo
nigro.nch@gmail.com

[#7]
dopo
Utente
Utente
Certo, sicuramente. Intendevo se è a quanto tempo di distanza potranno essere ripresi, premesso che ovviamente non sarà prima che lui stesso stia bene.
[#8]
Dr. Lorenzo Nigro Neurochirurgo 12 2
Bisogna considerare il tipo di intervento eseguito, le condizioni della colonna vertebrale in generale, il tipo di sforzi che si intendono eseguire, i sintomi di cui lui è ancora affetto. È una decisione che va presa solo dopo aver considerato tutti questi fattori.

Dr. Lorenzo Nigro
Neurochirurgo
Centro Chirurgico Toscano, Arezzo
nigro.nch@gmail.com

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio