Utente 546XXX
Salve, mio fratello ieri sera è stato investito insieme ad altri 6 bambini. Portato d’urgenza nell’ospedale del paese gli è stata fatta una TAC che ha evidenziato dei focolai emorragici sparsi per il cervello. Trasportato in elisoccorso ad un ospedale di maggior importanza, doveva essere operato ma non hanno potuto procedere perché dicono che essi si devono riassorbire da soli. È stato mssso in coma farmacologico. Ha solo 13 anni, dicono che un cervello così giovane può tranquillamente farli riassorbire. Oggi dalla rianimazione hanno detto che la pressione è stabile, anche quella intracranica e gli esami del sangue sono ottimi. Quanto tempo può volerci per farli riassorbire, siamo totalmente sconvolti. Possono definitivamente riassorbirsi da soli?? Ringrazio per le eventuali future risposte.

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Di norma sì. I piccoli focolai in pochi giorni tendono alla regressione e, con molta probabilità, non danno un reliquato clinico in un cervello giovane.
Auguri cordiali.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente 546XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta, il ragazzo continua ad avere parametri stabili. È stato sottoposto ad un elettroencefalogramma ma i risultati non sono ancora noti hanno detto solo che una parte è stata analizzata e sembra normale (scusi se non utilizzo un linguaggio preciso). Hanno anche detto che poi dovrebbero fargli una tracheotomia, intubarlo e cercare piano piano di svegliarlo. Una domanda mi attanaglia, si sentono tanti fatti sul coma, è molto difficile risvegliarsi da un coma farmacologico?? La ringrazio di nuovo per la risposta e se vorrà le successive.

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No; se sono solo i farmaci a determinarlo, dovrebbe bastare diminuirne la dose ed il paz. dovrebbe tendere al risveglio.
Dia pure ulteriori notizie.
Auguri cordiali.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#4] dopo  
Utente 546XXX

La ringrazio tanto, con le sue delucidazioni mi ha tranquillizzato in un momento così terribile. Le riporterò ulteriori notizie appena saprò qualcosa.

[#5] dopo  
Utente 546XXX

Buonasera, ho appena saputo che il bambino in coma ci è entrato quando ha subito il tamponamento. Quindi penso che lui sia stato solo sedato, così dicono i medici, ma non in coma farmacologico. Scusi la confusione ma solo oggi mi hanno detto che mio fratello è entrato in coma il giorno nel momento dell’incidente.

Con il coma non indotto si complicano le cose vero?? Potrebbe svegliarsi anche dopo molto tempo??

Scusate quest’ansia ma alla mia età affrontare questa situazione è psicologicamente difficile.

[#6] dopo  
Utente 546XXX

Aggiungo che il bambino ha anche un emorragia cerebrale, ecco perché non ha potuto subite l’operazione.

[#7]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vedo che Lei non è in possesso di dati che potrebbero farmi orientare. Bisognerebbe conoscere che livello di coma abbia raggiunto, a prescindere dalla sedazione e l'esatto referto della tac + il referto della tac di controllo (se la ha fatta).
Penso non abbia altre lesioni traumatiche, nè febbre e che, comunque, lo stato generale sia buono.
Se ha piacere mi aggiorni sull'evoluzione della situazione.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294