Ernia foraminale l4 l5

Buongiorno, è da giugno dello scorso anno che lamento dolori alla schiena e alle gambe.

Ho fatto diversi cicli di antinfiammatori, tra cui medrol da 125 mg, senza però avere grossi benefici, sto un po' meglio per qualche giorno poi tutto torna come prima.

Più precisamente, ultimamente, è da novembre che non ho pace se non per qualche sporadico giorno.

Cmq ho fatto risonanza e questo è l esito "Livello L3 L4 minima protusione del disco in regione foraminale inferiore bilaterale ove vengono lambite le radici L3.
A livello L4 L5 in disco protuso ad ampia base con appoggio a barra sul sacco durale, rilievo di ernia discale foraminale ed in parte esoforaminale a sinistra.
Il forame di coniugazione viene reso stenotico è vi è consensuale compressione sulla radice L4 di sinistra".
È un quadro da intervento chirurgico o ci sono altre possibilità?
Tra una decina di giorni ho una visita da neurochirurgo, ma mi piacerebbe avere più di un parere.

Grazie mille per l attenzione.
[#1]
Dr. Pier Francesco Eugeni Neurochirurgo 78 5
È possibile che il suo disturbo non abbia nulla a che vedere con quando descritto nel referto della risonanza.
Va considerata anche l'ipotesi che lei sia affetta da una sindrome meccanica pelvica (sacroileopatia o sindrome sacroiliaca).
Se così fosse, una eventuale procedura chirurgica vertebrale non sarebbe di nessuna utilità.
Il caso va valutato clinicamente.
Cordialità.

Pier Francesco Eugeni, MD
Specialista in Neurochirurgia - Chirurgia Spinale
Segreteria: 3296122118 – Portatile: 3208219474 - email: eugeni@inwind

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa