Utente
Salve, circa 25 giorni fa, sono caduto all'indietro da un altezza di circa 2, 5 metri riportando una frattura del soma di D11 lesione dei processi spinosi di D9 e D10 e frattura della IX costa di destra.

Il referto cita: Si segnala la presenza di minima riduzione in altezza del corpo vertebrale di D11 con avvallamento della limitante intersomatica superiore e rima di frattura sul muro anteriore.
Sottile frattura composta dei processi spinosi dei corpi vertebrali di D9 e D10.
Verosimili piccole interruzioni della corticale da sospetta frattura ossea a carico dei muri anteriori dei somi di D9 e D10.

Terapia: riposo a letto con divieto assoluto di carico per circa 20 giorni e successivamente indossare in posizione ortostatica e seduta bustino ortopedico di tipo C35 sino a diversa indicazione specialistica neurochirurgica.
eseguire tra circa 30-40gg esame RMN rachide dorsale e successivamente porsi a visita neurochirurgica.

Si consiglia profilassi antitrombotica con eparina a basso peso molecolare fino a completa mobilizzazione e terapia antidolorifica al bisogno.

Volevo sapere, se ritenete tutto corretto, è normale essermi rialzato dopo 20gg senza prima aver effettuato la risonanza magari accompagnato da un ambulanza?

Per quanto riguarda il dolore, i primi giorni a letto il dolore era forte, dopo aver assunto per circa 4 giorni Tachipirina 1000, il dolore è scomparso, trascorsi i 20 giorni essendomi rialzato, inpiedi nessun problema, ma la sera quando vado a dormire, trascorse 4 o 5 ore, mi risveglio perchè inizio ad avvertire dolore, alzandomi e mettendomi in movimento sempre con il busto, il dolore svanisce per poi comparire di nuovo una volta a letto.

Adesso sono in attesa di fare la risonanza tra 5 giorni.

La mia paura è che il trattamento possa essere sbagliato e che io possa in qualche modo peggiorare la situazione stando all'impiedi diverse ore e quindi dando carico sulla colonna.

Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Ettore Sannino

24% attività
16% attualità
12% socialità
CASERTA (CE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Buongiorno egregio signore, stia tranquillo, è stato trattato fin troppo correttamente. Col busto che le hanno prescritto può andare ovunque. La risonanza la faccia pure per sapere lo stato della frattura. Sul da farsi successivo si dovrà decidere dopo la risonanza.
Dr. Ettore Sannino

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore, grazie mille per la risposta, e per quanto riguarda il dolore che continua a svegliarmi la notte, che soluzione potrei attuare?

[#3]  
Dr. Ettore Sannino

24% attività
16% attualità
12% socialità
CASERTA (CE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Buonasera. Mi scuso per il prolungato silenzio. Ha fatto la risonanza magnetica? Se si, con quale esito? In ogni caso per il dolore, fino ad esami ultimati, faccia una terapia sintomatica che si farà consigliare dal suo curante. Non me né voglia, ma consigliare farmaci specifici è inopportuno in questa sera. A presto
Dr. Ettore Sannino