Utente
Artrodesi c5-c6 c6-c7 nel 2018.
rmn 2020: permane stenosi foraminale c5-c6 sinistra.

Ho consultato un'altro neurochirurgo in questi giorni il quale dice che non è più possibile arrivare al canale foraminale per eliminare il conflitto fra osteofita e radice nervosa.

Vorrei un suo parere su questo punto fondamentale.


Come unica possibilità di migliorare la situazione senza garanzie di successo, mi ha proposto un intervento Dtrax: artrodesi e distrazione dei canali di congiunzione c5-c6.
Tale intervento viste le cage già posizionate nel 2018, permetterebbe un allargamento di soli tre millimetri del canale sperando che ciò diminuisca il conflitto.

Vorrei sapere se ritiene valido questo approccio e se ci sono alternative a questo tipo di intervento.


Esami eseguiti: RMN già citata: persiste protrusione discoosteofitosica paramediana sinistra generante conflitto con la radice spinale c6 omolaterale.

Persiste protrusione discoosteofitosica paramediana sinistra generante conflitto con la radice spinale c7 omolaterale.

EMG: sofferenza radicolare cronica c5-c6 a sinistra.

Situazione clinica: dolore continuo braccio sinistro
Terapia: lyrica 75 e temgesic 5 mg al bisogno

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Prima di procedere con un atto, comunque, chirurgico, adotterei un trattamento conservativo. Può essere che l'intervento di cui parla il Collega Le allevi il disturbo alla radice interessata, ma tenga presente che quello che si guadagna, in linea di massima, ad un metamero si rischio di perderlo ai due livelli viciniori.
Troverei più indicato, in via prioritaria, fare un ciclo di infiltrazioni periradicolari a livello della radice di C6 a sin.
Se, alla fine del ciclo, i miglioramenti non fossero soddisfacenti, allora si dovrà valutare se e quanto abbia significato l'opzione chirurgica da prospettare.
Tenga pure informati.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la Vostra disponibilità, effettivamente avevo pensato a questo risvolto negativo, ma trattandosi di 1,5 mm per ogni livello viciniore si spera di non causare danni.
Per quanto riguarda le infiltrazioni, ho già fatto diversi cicli di ozono terapia, Lei intende quelli per infiltrazioni peri radicolari o sono altra cosa?

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Intendo non l'ozonoterapia, che ho visto in troppi casi simili fallire, ma infiltrazione cortisonica adatta a ridurre l'edema radicolare.
Faccia sapere.
Cordialmente.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294