Utente
Salve dottori sono stato operato di artrodesi l5 S1 con laminectomia 15 giorni fa.

il chirurgo ha optato per una artrodesi perché allo stesso livello nel 1999 avevo avevo avuto una discectomia a sinistra mentre la ernia che era riuscita ora si trovava sullo stesso livello l5 S1 ma a destra.

Dopo 15 giorni ho ancora molto dolore quando mi metto in posizione ritta, mentre quando sono in posizione supina ho forti dolori sulla gamba come se la pressione posteriore all'altezza della ferita mi si ripercuotesse sulla gamba (come se avessi un chiodo associata ad una forma di tensione del nervo sulla gamba).
In tal senso se eseguo un piccola pressione in un punto della ferita sede di operazione sento proprio che mi si ripercuote sulla gamba.

durante la visita di controllo che ho avuto ieri mi hanno detto che anche se non è comune entro un mese ci potrebbe anche stare questa sintomatologia, e se le cose non dovessero cambiare bisogna rivalutare Al momento mi hanno dato toradol per 5 giorni (2 punture al di) e contramal per 10 giorni due volte al giorno Ma secondo voi questa situazione è normale?
Grazie per chi mi darà una risposta.
Avere questi dubbi di non riuscita dopo un intervento del genere è brutto.
: (

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Immagino che Le abbiano messo una gabbietta in sede intersomatica che irrita i piatti discali durante la posizione eretta e che entra in contatto con una radice nervosa spinale quando cambia posizione.
Farei una rmn lombare e se l'ipotesi è giusta, e/o il disturbo non passa, penso che bisognerà pensare di mettere le cose a posto (prima che si ossifichi il tutto e diventi praticamente impossibile rimediare).
Per qualche giorno, si potrebbe somministrare del cortisone...
Bisogna che il Suo Chirurgo debba essere interpellato. Può darsi che abbia qualche altra idea.
Se ha piacere, dia pure ulteriori notizie.
Cordialmente.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Dottore il dolore in fase retta in realtà è solo nella fase di transizione da supino a dritto. In realtà in posizione ritta è mentre cammino il dolore è molto lieve. Ripeto la cosa strana che il chirurgo mi ha detto che visto i soli 15 GG può rientrare nella normalità e mi ha dato Toratol. Ora il dubbio è può essere lazona operata ancora infiammata visto che se premo vicino alla ferita in un punto specifico mi fa ripercuotere il dolore alla gamba? La risonanza la devo fare il 13.....prima è impossibile.

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Risentiamoci dopo il 13 allora.
Potrebbe fare qualche infiltrazione spinale con cortisone (in questi giorni), giusto per fare fronte al problema in via estemporanea .
Se ha qualche altra idea (o domanda), mi faccia pure sapere.
Cordialmente ed Auguri per Natale.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#4] dopo  
Utente
Dot la ringrazio infinitamente per la celere risposta. intanto le ho dato retta e ho fatto RM lombare ora. Lunedì ho referto e le dico. Il Toratol mi sta annullando i dolori per il momento. Quindi il problema non è tanto il dolore al momento controllato, ma un eventuale problematica. Grazie la aggiorno lunedì.

[#5]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Grazie a Lei, a lunedì.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#6] dopo  
Utente
Dottore buongiorno come d'accordo le invio referto integrale della Risonanza Magnetica : L'esame ha evidenziato esiti di laminectomia destra di L5 per intervento noto in anamnesi. Al controllo odierno e si osserva produzione discale mediana paramediana destra che determina impronta sullo spazio epidurale anteriore senza mostrare, tuttavia, alterazioni complessive a livello delle emergenze radicolari.
Si segnala, inoltre, la presenza di formazione ad elevata intensità di segnale nelle scansioni a TR lungo di aspetto fluido localizzato in corrispondenza della laminectomia e che occupa lo spazio epidurale posteriore destro con estensione su recesso di destra.
sìa ilcrilievo delle protusioni che della formazione fluida descritta richiedono ulteriore approccio risonanza magnetica a breve distanza di tempo integrato con mezzo di contrasto per via e V. privilegiando un approccio ad alto campo.
Si consiglia, inoltre, confronto con esami ematochimici .
Invariata la formazione erniaria L1 L2 rispetto al precedente controllo.
Ampiezza del canale vertebrale conservata.
Io non so che dire, solo tanta preoccupazione. La ringrazio anticipatamente della disponibilità cosa rara soprattutto rispetto a chi mi ha operato che si è lavata le mani dandomi antidolorifici e non cercare di capire il problema.

[#7]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il referto della rmn non appare dirimente.
Anzi, il Neuroradiologo rimanda ad una nuova rmn, ad alto campo, da eseguire a breve distanza di tempo, anche con mezzo di contrasto.
Non vi è accenno a gabbiette e/o viti, barre...E' possibile che il Chirurgo abbia utilizzato materiale riassorbibile, ma dovrebbe essere scritto nel verbale operatorio. Comunque, la mancanza di tutto ciò non spiegherebbe i disturbi algici.
Il Radiologo sembrerebbe escludere la presenza di liquor; evenienza possibile in un post-intervento, ma quasi sempre "autorisolventesi" e, comunque, quasi mai portatrice di disturbi algici.
Rimarrebbe il discorso di un possibile fatto infiammatorio, in sede, per cui comprimendo, anche dall'esterno, la zona cutanea corrispondente si evoca la neuropatia algica radicolare.
Cerchi di eseguire il completamento di indagine della rmn, senza e con contrasto; anche se non trova l'alto campo, va bene lo stesso. L'importante è vedere la differenza fra senza e con contrasto in quanto questo impregna il tessuto infiammato.
Come esami ematochimici, di cui il Neuroradiologo gradisce il supporto, per possibile conferma, eseguirei: VES, PCR, emocromo, fibrinogeno, D-Dimero. Dopo circa 20 giorni dall'intervento, dovrebbero essere affidabili.

Comunque, se la mia intuizione è esatta, non dovrebbero esserci cose drammatiche, ma fastidiose/dolorose (da lenire con antidolorifici, come sta già facendo) che, in prospettiva dovrebbero risolversi.
Aspettiamo gli esami.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#8] dopo  
Utente
Infatti la cosa strana è che a me hanno messo una cage intersomatica senza barre e senza viti però nel referto non è menzionata (anche se lui parla come intervento in anamnesi) . Quindi dottore secondo lei il dolore alla gamba e alla schiena potrebbe essere perché si deve riassorbire? Io mercoledì ho la visita chirurgica in urgenza. La RM con contrasto quando dovrei farla nel senso può per favore quantificarmi il breve che c'è scritto li?

[#9]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La faccia il più presto possibile (una settimana-10 gg)
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#10] dopo  
Utente
Va bene dottore domani ho la ricetta e trovo un posto, ovunque , per farla subito. Comunque se fosse che mi debbo rioperare, speriamo di no!, io le mani da chi ha fatto sta cosa non me le faccio più mettere , se lei fosse disponibile ....io non esiterei . Non sa quale sollievo mi dà quando mi scrive perché mi sento seguito . Prima di lei mi sono sentito carne da macello, specialmente nel post operatorio. La ringrazio con il cuore e le auguro un sereno Natale. Ci risentiamo quanto ho fatto esame.

[#11]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Stia tranquilli che se è quello che penso, cioè fatto infiammatorio, la cosa più probabile è che passi, magari con terapia medica, ma senza lasciare seri reliquarti.
Buon Natale e comunichi gli esami e come sta.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#12] dopo  
Utente
Dottore oggi sono andato in visita dal chirurgo Dott . Serra . Mi ha detto che la risonanza non serve ma le analisi si. Se lunedì ancora sto così mi fa una tac. Secondo lui, ripeto secondo lui, il liquido non può creare quel dolore. Io non so.

[#13]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vediamo gli esami per l'infiammazione eventuale.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#14] dopo  
Utente
Dottore buongiorno. Le invio i valori delle analisi, per la risonanza con contrasto che dovevo fare, ma visto che lunedì il chirurgo mi fa fare la tac, ovviamente non farò più. I valori sono tutti normali dai range che vedo, pochissimo scostante da valori normali la emoglobina, mentre più scostanti sono i valori di gamma e azotemia (antinfiammatori e cortisone la causa?)
Le riporto di seguito i valori delle analisi che mi ha consigliato di fare.

D-dimero 320
Azotemia 52
Creatinina 0,74
Globuline Gamma 10,4
Ves 27
PCR 0,3
Emoglobina 13,4
Fibrinogeno 230
La ringrazio.

[#15]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Bene. Rivalutiamo il tutto a tac eseguita (senza e con mdc?).
Buon Natale.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#16] dopo  
Utente
Ancora non lo so . Mi ha detto di contattarlo lunedì, per farmela fare . La aggiorno prof. Buon natale!!!!

[#17] dopo  
Utente
Prof. Buonasera come da accordi questo quello che dice la tac senza MDC: esiti di artrodesi intersomatica mediante Cage a livello L5 S1. Il dispositivo appare in sede e non mobilizzato è presente componente iperdensa lungo il profilo posteriore del Cage e del muro somatico come per modificazioni fibrocicatriziali
Mina sclerosi delle limitanti somatiche L5 S1 Esiti di laminectomia destra L5 S1 in corrispondenza della quale è presente componente tissutale a media densità scarsamente dissociabile dal profilo destro del sacco durale da confrontare con esami di risonanza magnetica
Modesta protusione discale ad ampio raggio lievemente sbilanciato in sede foraminale destra a livello l4 L5
Non evidenza di crolli vertebrali.

Questo è quanto prof. Che ne pensa?

[#18]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Che la tac non ci ha chiarito più di tanto il problema.
A mio avviso rimane valida l'indicazione del Radiologo della rmn, che ha consigliato di ripetere la rmn sia senza che CON contrasto.
A mio avviso, se il contrasto impregna "il tessuto" periradicolare si tratta di un fatto infiammatorio/cicatriziale, se non lo impregna di un residuo erniario. In entrambi i casi si può stare in attesa che la sintomatologia migliori con specifico trattamento conservativo.
Dia pure ulteriori notizie.
Auguri di Buon Anno.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#19] dopo  
Utente
Ma se il problema è cicatriziale si può fare qualcosa? Comunque mi da impressione che il dolore in pressione dietro si stia affievolendo piano piano. La gamba mi fa male solo in pressione (supino o seduto) mentre se sono in posizione retta sono quasi perfetto. Sembro un po' RoboCop quando mi alzo..ma dopo un po' va abbastanza bene io ho impressione che la sua prima tesi di tessuti ancora infiammati possa essere stata centrata..Speriamo bene. Comunque la aggiornerò. Io intanto le auguro un sereno fine anno ed un 20121 meraviglioso. Se lo merita. Grazie di cuore.

[#20]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Grazie a Lei per l'apprezzamento ed Auguri di cuore per un sereno 2021.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#21] dopo  
Utente
Buonasera prof. continuo a disturbarla. Questo pomeriggio il chirurgo ha visto la tac dice che una piccola parte del cage potrebbe toccare una zona di radice o cicratizzazione, da quello che ha visto (se ho capito bene). Quindi mi ha detto che secondo lui c'è da rioperare per risolvere il problema che ho su gamba e gluteo e mettere anche una barra con due viti. Io non so cosa fare. Perché mettere la barra ora e non prima, come tra l'altro vedo in tutti interventi di artrodesi? Lei mi dirà...poteva chiederlo a lui.....ma il cervello mi è andato in tilt per la paura....

[#22]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ho visto gabbiette spostarsi anche dopo aver messo le viti...
Forse la soluzione migliore potrebbe essere quella di togliere la gabbietta e basta (sempre che non si sia già verificata una completa fusione fra protesi intersomatica e le due vertebre adiacenti). Mettere solo le barre e lasciare lì la cage che "urta" con la radice nervosa, non mi sembra pienamente funzionale (i disturbi tenderanno a rimanere per il persistere del conflitto cage/radice). Se la fusione con la protesi intersomatica è "cosa fatta", non riuscendo a toglierla si dovrebbe tentare almeno di spingerla più in profondità anche di pochi millimetri, cioè quel tanto che la distoglie dal contatto col nervo; ma, se c'è stata già la fusione, potrebbero esserci difficoltà nella riuscita dell'intento. La situazione è delicata e, se si decide per l'intervento, bisogna farlo il più presto possibile perchè la fusione, se non ancora completata, tende a consolidarsi sempre di più rendendo impossibile anche una minima mobilizzazione della cage.
Ne parli col Chirurgo e, se ha piacere, mi faccia pure sapere.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#23] dopo  
Utente
Innanzitutto continuo a ringraziarla. Ma da quello che ho capito dalla tac la Cage ha funzione tipo "discale" . Si può togliere? O intende toglierla per rimetterla? Io al momento ho solo la cage che tiene le due vertebre distanti. Anzi le chiedo ma.un artrodesi è normale farla senza barre e viti come è stata fatta a me? Io vedo tutti interventi di artrodesi che hanno due barre sulle vertebre con quattro viti....
L'Operazione mi ha detto che me la fa martedì o mercoledì prossimo.

[#24]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sì, può essere fatta anche solo con cage (e forse è meglio metterla senza barre). Ma nel frangente attuale opterei per le soluzioni sppena prospettate.
Auguri cordiali e dia pure notizie.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#25] dopo  
Utente
Grazie prof. La aggiornerò la prossima settimana dopo operazione. Comunque si, lui lavorerà su spostamento leggermente la Cage. Il fatto che avevano messo solo la cage senza barre, pensavo fosse un opzione sbagliata perché potesse destabilizzare la schiena visto che è meno comune . Poi il dubbio mi è venuto perché questi giorni, anche complice che mi muovo meno forse, sento parecchi scrocchiamenti delle ossa (ginocchia e schiena alta in primis) e dolore ad anca destra. Dottore, io ripeto non la disturbo più fino all' operazione sennò davvero mi prende per uno stalker, solo che penso che sia normale avere tanta paura della seconda operazione dopo appena un mese...
A presto e grazie ancora della sua umanità. Volevo scrivere tante belle cose su di lei nella recensione ma nella stessa più di 250 lettere non mi fanno scrivere e mi sono pertanto dovuto limitare.

[#26] dopo  
Utente
Prof. Buongiorno. Ieri pomeriggio sono stato operato. Alla fine mi sono accorto che hanno fatto ciò che ha detto lei. Mi hanno tolto definitivamente il Cage e messo due barre con viti peduncolari. La gamba al momento , così come il gluteo, non tira più. Forte dolore in sede lombare ma credo sia normale in virtù delle barre e viti sulle vertebre.

[#27]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Aspettiamo ancora qualche altro giorno dopo la dimissione; quindi, dia pure gli aggiornamenti.
Buona convalescenza.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#28] dopo  
Utente
Prof buongiorno, procede tutto abbastanza bene. Solo qualche volta a momenti casuali mi ha tirato poco la gamba ma nulla di che ma ritengo sia ancora infiammato molto visto che ho fatto re intervento il 13 . Ora penso possa capire un po' ansia che ho.....ma le chiedo...ma se hanno tolto definitivamente la Cage (non capisco perché non è stata sostituita ma chiederò in visita, il chirurgo non si è visto) e messo barre e viti l, va bene uguale o c'era necessità di tutto? Io non ho spondolistesi ma solo una recidiva di ernia operata di stesso livello nel 1999.

[#29]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sono scelte che dipendono dalla personalità del Chirurgo.
Gli chieda quando andrà a visita di controllo e mi faccia pure sapere.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294