Tc e areole di ipodensita' a carico della sostanza bianca

Partecipa al sondaggio
Salve scrivo per mio padre, 82 anni, a seguito di un episodio di vertigini importante è stato sottoposto a TAC con e senza mezzo di contrasto.

Preciso che il soggetto è stato operato alla testa più di 10 anni fa per un ematoma subdurale a seguito di una caduta.
In questi anni non ha mai avuto nessun tipo di problema riferibile a questo ematoma.
Il referto è questo:

Esiti di craniotomia circolare in sede parietale destra.

Non spandimenti ematici in sede intra ed extra-assiale.

Sfumate areole di ipodensità si apprezzano a carico della sostanza bianca periventricolare e
sottocorticale in prima istanza di significato microangiopatico.

Esiti lacunari subinsulari bilaterali.

Non impregnazione del parenchima encefalico in sede sovra e sottotentoriale.

Nei limiti per ampiezza e morfologia gli spazi liquorali periencefalici ed il sistema ventricolare.

Strutture mediane in asse.

Ateromasia calcifica dei sifoni carotidei.

Calcificazione dei plessi corioidei e della pineale.

Normopneumatizzate le cavità paranasali.


Preciso che mio padre non può fare RM in quanto portatore di Pace Maker.
Chiaramente a preoccuoparmi sono queste EREOLE di ipodensità e "esiti lacunari subinsulari bilaterali" Vorrei sapere cosa sono e se si tratta di cose gravi.
Mentre mi sembra di aver capito che Calcificazioni e ateromasia calcifica fanno parte di un normale processo di invecchiamento.


Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

i reperti in questione sono frequenti a riscontrarsi in questa fascia di età e sono indicativi di deficit di ossigenazione cerebrale che ha determinato delle vecchie microischemie passate inosservate.
Faccia vedere l'esame ad un neurologo in modo che possa impostare un'eventuale terapia e possa seguire nel tempo Suo padre.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro