Chiedo, per cortesia, un consiglio in merito allo specialista a cui dovrei rivolgermi e se risulta

Buonasera, chiedo cortesemente di avere chiarimenti in merito ad un esame radiologico fatto recentemente a causa di forti dolori alla schiena. L'esito dell'esame è il seguente:
RACHIDE CERVICALE : evidenti alterazioni di natura spondiloartrosica prevalenti nel tratto cervicale medio-inferiore con leggera riduzione degli spazi discali compresi fra VI e VII vc e tra VII e I vd.
RACHIDE DORSALE: alterazioni di tipo spondilosico a carattere diffuso. Coesistono alterazioni artrosiche costo-trasversarie. Ponte intersomatico anteriore lungo il legamento longitudinale anteriore all'altezza della X - XI vd.
RACHIDE LOMBO-SACRALE: qualche alterazione di natura spondilosica a carattere diffuso. Spazi discali conservati. Sincondrosi sacro-iliache indenni.

I miei sintomi sono: persistente dolore alla schiena e lungo la gamba sinistra fino al piede. Difficoltà a stare seduta ed a piegarmi. Piedi freddi.
Chiedo, per cortesia, un consiglio in merito allo specialista a cui dovrei rivolgermi e se risulta dall'esame presente un'ernia. Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

a livello lombare non sembra che ci possa essere un'ernia considerato che gli spazi discali risultano conservati.
A livello cervicale invece la possibilità esiste anche se non è correlata al Suo sintomo all'arto inferiore.
In ogni caso la presenza di ernia del disco non è possibile diagnosticarla con l'RX ma dovrebbe effettuare una RM ai tratti interessati della colonna vertebrale.
Ne parli col Suo medico curante. Lo specialista di riferimento potrebbe essere sia l'ortopedico che il neurolgo, a seconda dell'alterazione riscontrata.
In caso di ernia con compressione sulla radice nervosa o sul midollo lo specialista è il neurochirurgo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro